19 Febbraio, 2019

Virtus, battuta la medi Bayreuth

Virtus, battuta la medi Bayreuth
Photo Credit To Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Quarta vittoria a fila Virtus in coppa, ma quanta fatica al termine di una prestazione modesta tirando male (43% complessivo) e faticando oltremodo nell’affrontare le zone che coach Kornel ha messo in campo come antidoto efficace. Serviva una vittoria per cancellare Cremona, è arrivata ma in prospettiva Venezia ci sarà da rimboccarsi le maniche e ritrovare i protagonisti, anche oggi un Punter a corrente alternata (5/11 compresa fortunosa tripla) ha reso l’attacco ondivago e facilmente leggibile.

Pure Taylor non è assente da colpe nella gestione offensiva, cercando di rimediare con zingarate ed energia dietro, quella che non è mancata dal solito Martin, arrivato però a corto di fiato nel finale con qualche scelta offensiva rivedibile. La vittoria a rimbalzo è da ascriversi più a demeriti avversari che a proprio exploit, oggi è stato sufficiente, ma occorre apporvi rimedio.

C’è Kravic in centro stante l’assenza di Qvale, gli ospiti danno le chiavi della squadra a Stockton, figlio del grandissimo John. Una mini fuga propiziata da Kravic coi rimbalzi offensivi (+5) non tiene per qualche difesa morbida dove H. Martin ci si infila con facilità. Il bonus acceso con largo anticipo dai tedeschi permette alle V nere comodi viaggi in lunetta per un minimo vantaggio bruciato nel finale quando la zona 1-3-1 ospite causa più di un problema di lettura. Segafredo storta dall’arco (0/5) con bottino garantito dal 7/7 ai liberi, non riesce a correre poiché il Medi non spreca nulla, una sola persa.

C’è molto Martin nel +6 cha apre il quarto, mani fredde lo continuano e a metà si è ancora lì, +1 Virtus con un quintetto anomalo, M’Baye da 5 e Martin da 4. In un continuo attacco fatto di palleggi infiniti poco si sblocca, il cesto finale di Punter, dopo errori da 8 metri, concede un possesso interno di vantaggio, il minimo risultato in una frazione di difficoltà assortite. Virtus meglio a rimbalzo, da segnalare, come anche il modesto 37% al tiro.

Un passaggio a vuoto di Baldi Rossi costa il minimo vantaggio conseguito in avvio per il primo vantaggio ospite di giornata al 33’. E’ lo stesso BR che si redime e tra furti, rimbalzi e triple firma il nuovo vantaggio del +7 che come in un perpetuo giro a vuoto viene spazzato via da una zona che da 1-3-1 diventa 2-3 non facile da interpretare. Un’entrata sulla sirena di Cappelletti mette la Virtus sul +2.

La zona rimane indigesta mentre Robertson mette a fuoco il canestro e dall’arco fa male, mentre il lungo Seiferth prende sempre più spazio in area, davanti e dietro. L’energia difensiva aumentata causa attacchi sterili tedeschi, davanti non tutto è al meglio, ma Kravic e Martin trovano modo di mettere qualche cesto pesante come il piombo. Una tabellata da 3 di Punter sigla il massimo vantaggio, +9 con 150” da giocare e partita tutt’altro che chiusa, la zona rimane un’incognita. Il Bayreuth torna a -4, la chiude una tripla di M’Baye dopo tante paure che potevano essere evitate.

Prossima partita di BLC sarà contro il Besiktas a Istanbul mercoledì 7 novembre ore 18:00, diretta su Eurosport Player e Rai Sport.

Segafredo Virtus Bologna-medi Bayreuth 74-67
Parziali: 1/4 19-19 (19-19) – 2/4 15-12 (34-31) – 3/4 19-20 (53-51) – 4/4 21-16
Segafredo Virtus Bologna: Kravic 10; Martin 11; M’Baye 9; Punter 13; Taylor 13; Aradori 6; Baldi Rossi 8; Berti n.e.; Camara; Cappelletti 2; Cournooh 2, Pajola. All. Sacripanti.
medi Bayreuth: Brooks 10; Hrovat 4; Martin 10; Robertson 12; Thomas 2; Dimec n.e.; Doreth 3; Krug n.e.; Meisner 8; Seiferth 11; Stockton 7; Wachalski. All. Korner.


Luca Cocchi

About The Author

Related posts