19 Aprile, 2019

Virtus Bologna-Olimpia Lubiana, Top & Flop del match

Virtus Bologna-Olimpia Lubiana, Top & Flop del match

I migliori e peggiori del match giocato in casa al PalaDozza, dalla Segafredo Virtus Bologna contro il Petrol Olimpia Lubiana, finita con una vittoria dei bianconeri col risultato di 87-84, per quella che è stata la 10. giornata (terza di ritorno) della fase a gironi di Basketball Champions League.

TOP

Pietro Aradori
L’uomo della svolta nell’ultima frazione, ribalta la partita con una frazione intensa di peso specifico elevatissimo. Tenuto a riposo a lungo nel terzo quarto, esplode il meglio per se (4/4 quando contava) e per la squadra (5 assist) quando si scrive la partita, chirurgico.

Dejan Kravic
Costretto a far reparto da solo finisce limando la doppia doppia, 14 punti con 7/8 al tiro e 9 rimbalzi, 4 offensivi preziosi come acqua di montagna nel Sahara.

Mirza Begic
Gioca una di quelle partite per le quali ti chiedi il perché non sia in Eurolega, poi ripensi all’andata e capisci che in giornata sposta sempre o può farlo, ma la continuità latita come ai bei tempi.


FLOP

Brian Qvale
Ci prova ma palesemente è sempre un passo indietro diventando condizionante per i suoi. In 8’ stiracchiati chiude senza cesti dal campo con un inquietante -13 di +/- davanti al fratello star della NFL.

Kevin Punter
Subisce a lungo in difesa mettendo in difficoltà i compagni che presidiano il ferro, non trova ritmo davanti e il lungo finale lo guarda dalla panchina, un po’ a ripetere l’esperienza di domenica scorsa con Brescia.

Luka Samanic
Il giovane talento sulla rampa di lancio gioca una discreta partita, ma il pallone decisivo se lo fa beffare da M’Baye, non certo il difensore più intenso che ci sia. Un tempo i giovani slavi avrebbero sbranato quel pallone…


A cura di Luca Cocchi

About The Author

Related posts