17 ottobre, 2017

Virtus, il caso dei parquet scivolosi

Virtus, il caso dei parquet scivolosi

Non è stata una marcia di avvicinamento comoda quella della Virtus alla prima partita interna della stagione contro Capo d’Orlando, fra l’altro già un cruciale scontro diretto per la salvezza. Stamattina, la Granarolo non si è potuta allenare alla Unipol Arena per il parquet scivoloso: “A causa dell’umidità e delle condizioni climatiche, il campo poteva essere pericoloso. Per questo abbiamo deciso di tornare all’Arcoveggio – spiega il consigliere delegato Alessandro Crovetti – Una squadra si è messa immediatamente al lavoro per risolvere il problema, forse causato dalla combinazione dei prodotti utilizzati per la pulizia e l’umidità, e per domani non ci dovrebbero essere rischi“.

Da Casalecchio, dove l’allenamento era previsto alle 11, la Granarolo ha fatto ritorno in Arcoveggio dove la situazione del parquet non è molto migliore per lo stesso motivo. In settimana sono infatti state rinviate due partite del settore giovanile a causa del campo scivoloso. Situazione che condiziona anche i lavori della squadra di Valli, con i giocatori inevitabilmente timorosi. Inoltre, alla Unipol Arena, la Virtus si è allenata solo un paio di volte prima del Memorial Porelli dell’1 ottobre e da quella partita non ha più messo piede sul suo campo di casa. “Allenarsi in un impianto da quasi 9000 posti o in una palestra da 90 non è la stessa cosa – ammette Valli – Noi dovremo però pensare solo alle nostre forze, essere positivi per andare avanti e fare di necessità virtù“.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright BasketCity

Related posts