19 novembre, 2017

Hazell: «Segnare è il mio mestiere»

Hazell: «Segnare è il mio mestiere»

Il bomber della Virtus (foto Luca Aquino) è atterrato al Marconi poco dopo mezzogiorno. Jeremy Hazell completa l’elenco degli arrivi all’aeroporto e soprattutto il roster bianconero. Il 28enne newyorkese sarà la prima punta nello scacchiere di Valli, l’uomo che dovrà fornire il maggior fatturato offensivo in una squadra che sulla carta non sembra avere molti punti nelle mani. Mettere la palla nel canestro non è mai stato un problema per Hazell: «Sono un realizzatore, è il ruolo che ho ricoperto per tutta la mia carriera – ha confermato l’americano – Ho parlato un po’ con Valli e mi ha detto che si aspetta dei punti da me, ma anche lavoro difensivo e coinvolgimento dei compagni». Hazell è grande amico di Dwight Hardy, suo precedessore in Virtus anche nel ruolo di bomber. Recentemente i due hanno vinto il torneo del Rucker Park a New York: «Abbiamo parlato di Bologna e della Virtus, mi ha detto che è il posto ideale per giocare a basket, c’è grande atmosfera, si tratta di un ottimo club con tifosi fantastici. Non vedo l’ora di scendere in campo e mostrare il mio talento».

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright BasketCity

Related posts