19 Febbraio, 2019

Virtus, coach Stefano Sacripanti post match Varese

Le parole del coach della Segafredo Virtus Bologna Stefano Sacripanti al termine del match giocato contro la OpenjobMetis Varese e chiuso con una vittoria per le Vnere col risultato di 79-86 (nel video realizzato dal club bianconero), per quella che è stata la 15. giornata di Serie A Postemobile.

Sono contento per più motivi. Primo, perché abbiamo vinto. Già prima della partita eravamo alle Final Eight di Coppa Italia, ma ci volevamo andare per i nostri meriti, non perché perdono gli altri. Abbiamo raggiunto un bellissimo obiettivo, nonostante un periodo di grande difficoltà, con tanti infortuni. Secondo motivo per essere contento, concedetemelo, è perché abbiamo dominato la partita, non riuscendo magari a non subire il ritorno di Varese, ma tenendo duro. C’eravamo preparati bene, abbiamo cambiato le difese, avuto una buona circolazione di palla in attacco, sfidato la loro difesa.

Purtroppo non ci godiamo la vittoria a fondo, perché anche oggi abbiamo avuto l’infortunio discretamente pesante di Cournooh. Speriamo che riprenda velocemente, e di poter tornare tutti quanti in palestra insieme presto. Adesso David ha una caviglia gonfia, ci vorranno due o tre giorni per capire l’entità del problema.

Moreira l’ho messo in quintetto, e oggettivamente non avevamo dubbi sul suo utilizzo all’interno di questa squadra, come struttura. E’ un buon giocatore sui pick&roll difensivi, chiude bene l’area, ha un buon passaggio. Credo sia stato coinvolto pur sapendo quattro-cinque giochi d’attacco, non di più.

Sono davvero molto, molto contento per il club per la conquista della Final Eight. Ci tenevamo tantissimo, fino a tre giornate fa sembravamo spacciati, sembrava un sogno irraggiungibile. Un pensiero ai nostri tifosi, che ci seguono ovunque andiamo in maniera massiccia. Qui, per vecchie questioni su cui non voglio entrare,è stata vietata la trasferta. Loro sono venuti a salutarci alla partenza del pullman, ci tenevano tantissimo. Siamo felici per loro.


Fonte: Ufficio Stampa Virtus Pallacanestro Bologna (www.virtus.it)

About The Author

Related posts