21 Marzo, 2019

Virtus, il preview del match contro il Le Mans Sarthe

Virtus, il preview del match contro il Le Mans Sarthe
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Dopo 8 giorni la Virtus ritrova Le Mans in quella che sarà il vero spartiacque della stagione.

Le Mans arriva al termine di 10 giorni di fuoco, sotto il profilo sportivo, societario ed umano, nei quali è accaduto di tutto partendo dal fatto più grave e spiacevole, la scomparsa del presidente Alberto Bucci, nume tutelare di queste ultime stagioni, chiamato all’opera ogni volta in cui la situazione si faceva complessa.

Dal punto di vista sportivo, le sconfitte sul fil di lana con Venezia e Cantù in campionato ed il pareggio di Le Mans (vero, non dal punto di vista messiniano…) hanno aggravato la situazione in classifica che hanno determinato cambiamenti se non scolvolgimenti in società.

Uscito il DS Marco Martelli, si sono susseguiti giorni pieni di parole sull’arrivo del nuovo coach identificato in Sasha Djordjevic, fino all’annuncio ufficiale del coach serbo che col suo entourage prenderà immediato possesso della squadra.

Le Mans, come colto nelle parole dell’AD Dalla Salda, sarà decisiva per la società per il proseguo dell’obiettivo europeo ritenuto basilare, da qui la svolta del cambio coach per dare una spinta in più al gruppo, ultimamente sempre più spento.

Le Mans visto all’andata in casa ha dato idea di una squadra vogliosa e impegnata ma dal talento limitato, in pratica solo il neo arrivato Kendrick Ray pare di buon livello.

Al suo fianco sostanza sì, unita alla giornata da eroe di Valentin Bigote, che fin qui aveva disputato una buona stagione ma senza mai eccellere come messo in opera lo scorso martedì (6 volte in doppia cifra su 15 uscite), ma nulla di trascendentale.

La Segafredo ha tutto per andare oltre l’ostacolo transalpino, tranquillità a parte che dovrà instillare Djordjevic, non c’è ruolo dove paga dazio, serve scacciare dalle menti paure, idiosincrasie e momenti non pervenuti, quelli che fanno passare dall’esaltazione al baratro, un pallone lasciato andare, un tagliafuori non fatto, un difesa ottima per 20” ma addormentata quando il più pareva fatto.

Il tutto con in più rispetto al campionato Mario Chalmers, rientrato in tempo per questa sfida.

La partita è nelle mani delle V nere, imponendo il controllo del gioco il passaggio del turno non sarà una passeggiata ma assolutamente fattibile ed alla portata, per prolungare un viaggio europeo al quale il suo presidente aveva fortemente creduto e per il quale si era impegnato personalmente con la proprietà.

Non dare seguito a questo impegno sarebbe un male doppio, uscirne vincenti una spinta propulsiva anche per il campionato, che ora è negativo con posizione fuori dai playoff, ma col posto per entrarci ancora vicino.

La partita sarà trasmessa in diretta mercoledì ore 20:30 su Raisport ed Eurosport Player.

Luca Cocchi

About The Author

Related posts