19 luglio, 2018

Virtus, il preview del match contro la Fiat Torino

Virtus, il preview del match contro la Fiat Torino
Photo Credit To Roberto Serra / Iguana Press / Virtus Pallacanestro Bologna

L’ennesimo sabato sera di passioni e tensioni bianconere avrà come casa il PalaRuffini di Torino in un nuovo scontro fondamentale per l’accesso ai playoff. I torinesi si trovano a -2 in classifica e dovrebbero pure ribaltare il -8 dell’andata, la Virtus non può buttare l’ennesima occasione di fare quel passo decisivo gettato inopinatamente nelle ultime 2 uscite.

Partita col vento in poppa in campionato e con la scintillante stelletta della wild card in Eurocup, la Fiat si è spenta in un gennaio di polemiche a non finire costate il cambio di 3 allenatori. Quando tutto pareva essersi messo al bello con l’incredibile vittoria in Coppa Italia del giovane coach Galbiati subentrato a Recalcati a sua volta subentrato a Banchi son piovute 5 sconfitte a fila. Lo spogliatoio rimane una bomba ad orologeria con stranieri che escono nonostante ottime prestazione (Patterson) ed altri che rimangono offrendo apporti invisibili (Jones, a lungo Stephens) con la prima donna Vujacic che può tutto ed il suo contrario e Blue, l’altro Lakers, che dopo aver messo in bacheca un discutibilissimo titolo da MVP della F8 tira col 14% da 2 e 12% da 3.

Anime della squadra sono gli ex Poeta e Mazzola che però da soli possono indicare la via ma non percorrerla da vincitori. Sempre positivo almeno per quantità Washington, che prima delle F8 pareva l’aggiunta virtussina alla stagione. Se Sparta piange, Atene certo non ride. In casa Virtus si discute ancora a lungo delle ultime uscite mediocri, subendo il gioco degli avversari in velocità come Cremona e Cantù, aggiungendoci pure l’infortunio ad Ale Gentile che lo terrà fuori per almeno 2 turni.

Nelle avversità a breve termine le squadre tendono a far gruppo e reagire, vedremo se anche in questa occasione sarà così, servirà trovare un Umeh che confermi le sue doti balistiche da 5° tiratore del campionato per tutto l’incontro mentre Slaughter dovrà rifare la voce grossa nel pitturato evitando il nervosismo di falli precoci e non condivisi che lo portano fuori partita. Prevedibile per Lafayette spazio anche da guardia dove non si destreggia male, con Ste Gentile e Pajola più dentro alle trame della partita. Il Baldi Rossi visto contro Cantù sarà basilare, ma tutti sono chiamati ad un passo in più non solo in energia fisica e mentale ma soprattutto nel leggere la partita, le V nere devono imporre il proprio gioco controllato, ai 100 all’ora non sanno vincere.

La partita sarà in diretta alle ore 20:45 su Eurosport 2, Player e su Radio Bologna Uno.

Luca Cocchi

About The Author

Related posts