17 agosto, 2018

Virtus, il preview del match contro la Grissin Bon Reggio Emilia

Virtus, il preview del match contro la Grissin Bon Reggio Emilia
Photo Credit To Roberto Serra / Iguana Press / Virtus Pallacanestro Bologna

Ultima giornata di stagione regolare e nuova serata di passione Virtus che avrà il destino nelle proprie mani di nuovo, come 2 anni fa in quel del PalaBigi di Reggio Emilia. Se a quel tempo l’evento tragico legato alla prima retrocessione della storia risultò negativo, ora la situazione è profondamente cambiata. Le V nere si giocano l’accesso ai playoff e non lottano per sopravvivere, Reggio ha riposto sogni tricolori ed arriva a quest’ultimo incontro per salutare i propri tifosi in una condizione che pare di fino ciclo se non fine epoca.

La GrissinBon ha già liquidato 2 stranieri, Nevels e Julian Wright (questo di un certo peso negli equilibri del campionato), lo storico AD Dalla Salda avrà già salutato la compagnia dopo oltre 20 anni al timone della stessa proprio per passare sulla sponda virtussina mentre molti giocatori sanno di essere al commiato. Tra questi Amedeo Della Valle, reduce dalla firma del contratto per le prossime stagioni a Milano, ma pare scontato pensare che tutti gli stranieri lasceranno la squadra, tra scommesse mai veramente esplose, vedi Reynolds, e ritorni in Italia che non hanno cambiato le sorti dell’annata come immaginato, cioè Markoishvili.

Anche il progetto giovani ha stentato a decollare, se Candi si è trasformato nell’uomo che difende sull’esterno più pericoloso ha d’altro canto riposto il ruolo di play dove giostreranno per l’ultima volta Chris Wright e Llompart, Mussini ha pure abbandonato la comitiva come scommessa perduta. Pure il ritorno l’atteso Cervi ha di fatto saltato quasi tutta la stagione e non inciso. Per coach Menetti un campionato sottotono non fosse stato per la semifinale d’Eurocup, il massimo livello raggiunto che suona come un addio alle alte vette.

La Segafredo dovrà quindi essere cinica e spietata, farsi forte delle debolezze e rilassatezze altrui per raggiungere il traguardo sperato e voluto, Reggio non ha quella fisicità e atletismo che ha reso alcune formazioni ingiocabili per le V nere, come Milano e Avellino, anche la voglia di riscatto di alcuni giocatori come Lafayette potrà contare in una serata come questa. Ex di turno Aradori e Stefano Gentile, che conoscono la piazza e non vorranno farsi dimenticare con prove anonime, 2 giorni in più a disposizione per Ale Gentile per riprendersi e Wilson ad inserirsi non saranno un male. Occorre vincere, con quel risultato sarà playoff quasi certamente all’ottavo posto (ci starebbe anche un settimo, ma con sconfitte di Cantù e Varese, dimentichiamolo), perdendo si potrebbe ancora sperare ma è appunto più una speranza che altro, quella che condanno le V nere di Valli nello stesso campo 2 anni fa.

La partita sarà in diretta alle ore 20:45 su Eurosport Player e su Radio Bologna Uno.

Luca Cocchi

About The Author

Related posts