19 Febbraio, 2019

Virtus, il preview del match contro la Pallacanestro Varese

Virtus, il preview del match contro la Pallacanestro Varese
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Ultima giornata del girone d’andata e Virtus col destino nelle proprie mani. La trasferta di Varese sancirà l’entrata o l’esclusione dal primo obiettivo dell’annata, le F8 di Coppa Italia, finali alle quali la banda Caja è già iscritta essendo una delle sorprese della stagione.

La Segafredo, che giocherà nel posticipo serale a risultati avversari acquisiti, in caso di vittoria entrerà nelle 8, in caso di sconfitta solo grazie ad una complessa concomitanza che dovrebbe vederla a pari punti con Trento e Sassari, diciamo che occorre vincere sbaragliando così qualsiasi dubbio, sui risultati e sul proprio stato di salute.

Ma Varese non è una montagna da poco, viaggia spedita al 4° posto, Caja ha forgiato un gruppo solido dal gioco controllato grazie al cumputerino Moore, forti a rimbalzo col trio Cain-Archie-Scrubb, trio che sarà un bel rebus per il tagliafuori bianconero visto che dove l’OpenJobMetis eccelle la Virtus fatica.

Ci sarà da capire anche chi presidierà l’area virtussina, se Qvale non ancora completamente a posto fisicamente o il nuovo arrivo Moreira, mentre Kravic non dovrebbe aver dubbi sul suo utilizzo, stanti le recenti prove con Brescia e Lubiana.

L’ex Avellino Scrubb, oltre a dare solidità sotto le plance porta medie elevate al tiro, solitamente in uscita dai blocchi, l’unico uomo con libertà d’agire anche fuori dai giochi per Varese è Avramovic, non un esecutore continuo ma capace di grandi slanci.

Il pacchetto italiano è di complemento, il play Tambone porta quel po’ di fantasia che cambia il ritmo, capitan Ferrero ci mette impeto e mano dall’arco mentre fin qui pare sotto tono la stagione di Iannuzzi, dai fasti della nazionale a onesto gregariato.

Varese è sì il penultimo attacco del campionato ma pure la seconda miglior difesa, come detto a rimbalzo il predominio è tutto lombardo mentre entrambe le formazioni svettano nel controllo del pallone, al 1° e 2° posto tra quelle che ne gettano meno.

L’ambiente sarà caldo, il divieto di trasferta dei tifosi bolognesi lascerà sola la squadra, fatto dovuto agli eventi extra cestistici dello scorso aprile quando un gruppo di tifosi varesini arrivarono senza biglietto e senza intento di assistere all’incontro al PalaDozza solo per creare disordini, evento ripagato con l’assenza appunto dei bolognesi a Masnago, quasi un premio a chi quei disordini li andò a cercare.

Da segnalare che al contrario i tifosi varesini presenti alla partita non crearono nessun disturbo, 2 mondi ben diversi.

La partita sarà trasmessa in diretta domenica 13 gennaio alle ore 20:45 su Rai Sport ed Eurosport Player.

Luca Cocchi

About The Author

Related posts