22 giugno, 2018

Virtus, il preview del match contro la Reyer

Virtus, il preview del match contro la Reyer
Photo Credit To Roberto Serra / Iguana Press / Virtus Pallacanestro Bologna

Tre settimane dopo la trasferta con sconfitta in Sardegna, la Virtus riprende il cammino in campionato ancora in viaggio, facendo visita al Taliercio di Mestre ai campioni d’Italia della Reyer Venezia. Uscite entrambe al primo giro in Coppa Italia, la partita servirà a trovare risposte in periodi non buoni su ambo i lati. La Segafredo dovrà tentare di risollevarsi almeno moralmente col ritorno in campo di Aradori oltre a ritrovare un Ndoja con ritmo partita preso nelle 2 uscite con la nazionale, entrambe con sconfitte ma con minuti e punti pesanti. Mancherà ancora Ale Gentile che però potrebbe già essere a referto la domenica successiva nella sfida interna contro Milano.

L’Umana è sì in vetta al campionato in coabitazione con Milano e Avellino ma senza troppo convincere, uscita in Fiba Champions e costretta ad una Fiba Europe Cup di cui farebbe volentieri a meno. Rispetto alla partita dell’andata vinta all’ultimo giro di lancette dai ragazzi di De Raffaele al PalaDozza mancherà Orelik, probabilmente il nuovo straniero di maggior impatto arrivato in stagione, sostituito dal talento di Austin Daye che però non ha la consistenza del lituano né la carica agonistica.

Venezia non sempre è granitica in difesa, vero che col rientro di Bramos le cose sono cambiate, ma pare sempre mancare il centesimo per fare l’euro, quando dietro qualcosa si sistema piovono prestazione offensive sottotono, Peric e Tonut al rientro non sempre sembrano al top, mentre il brioso avvio di Johnson è attualmente appannato. Venezia può giocare senza centri di ruolo, in quel caso Ramagli dovrà essere bravo ad indirizzare il gioco verso i centri che dovranno far pagare la proprio stazza nascondendo con difese adeguate capacità di movimento non limitabili uno contro uno, oltre a equilibrare le energie dato il roster lungo dell’Umana.

Ridurre le perse, soprattutto contro la pressione di De Nicolao sarà basilare per non dare campo libero alle folate degli esterni lagunari, capaci con quelle semplici conclusioni di far la voce grossa quando la mira non sempre assiste. Partita sulla carta impossibile? No, più formazioni hanno dimostrato che si può fare la propria partita al Taliercio, chi l’ha sbancato è partito da una difesa di alto livello, come dimostrato da Varese e Reggio Emilia, e quasi da Pesaro.   

La partita sarà in diretta alle ore 20:30 su Eurosport Player e su Radio Bologna Uno.

Luca Cocchi

About The Author

Related posts