27 maggio, 2018

Virtus, il preview del match contro la VL Pesaro

Virtus, il preview del match contro la VL Pesaro
Photo Credit To Roberto Serra / Iguana Press / Virtus Pallacanestro Bologna

Anticipo della 3° giornata di ritorno, la storica partita Virtus-Pesaro vedrà le V nere contrapposta all’attuale ultima classificata, alle prese con varie problematiche, tra roster in continua sistemazione e partite quasi sempre lottate ma quasi sempre perse. All’andata la Segafredo sbancò l’Adriatic Arena al termine di un incontro sempre condotto ma mai messo in sicurezza, lo fece trovando una delle migliori uscite di Ale Gentile che sconterà qui la seconda giornata di squalifica, assente assieme al capitano Ndoja.

La squadra di coach Leka e reduce da 7 sconfitte nelle ultime 8 uscite, non vince in trasferta dall’unico colpo stagionale alla seconda di campionato a Reggio Emilia, nonostante le assenze per la Virtus questo è un incontro in cui non può prescindere dalla vittoria. Pesaro è quasi sempre il play Moore che costruisce e finalizza con 19 punti e 2,5 assist a partita, in deciso calo una delle sorprese del campionato, Omogbo, ala centro che pela la doppia doppia di media ma che ora potrebbe pure finire nella lista dei partenti essendo quello con più mercato.

Pesaro sta cercando un esterno affidabile, le risorse sono poche ed occorre fare di necessità virtù viste le difficoltà con gli inserimenti nella stagione in corso di Little e Kuksiks. Tra le poche note positive il pivot Mika, mentre la truppa italiana ha avuto tanto spazio ma risultati non sufficienti e soprattutto mai costanti. Coach Ramagli dovrà quindi far sì che i suoi mantengano la concentrazione lungo tutti i 40’ come a Capo d’Orlando, a differenza di questi la VL difficilmente si arrende anzitempo ma le mancano quasi sempre i colpi che restare in partita negli ultimi minuti.

Non si potrà parlare di rotazione ridotte Virtus guardando il roster avversario, panchina corta per entrambe ma molto più qualità e sostanza in quella di casa che davanti al proprio pubblico non può nemmeno pensare di sbagliare un appuntamento del genere, entrando in seguito in un periodo di ferro con Sassari in trasferta, sosta per la Coppa Italia poi Milano in casa e Brescia di nuovo in trasferta. Occorre far scorta di successi fin da subito, possibilmente con buon impulso fin dall’avvio contando sul giusto equilibro tra triple e gioco interno, come da qualche tempo si è visto appoggiando più palloni al centro e lasciando piazzole più libere ai tiratori.

La partita sarà in diretta sabato sera alle ore 20:45 su Eurosport Player e su Radio Bologna Uno.

Luca Cocchi    

About The Author

Related posts