23 gennaio, 2018

Virtus, per il mercato si attende il Cda

Tutto in stand by in casa Virtus Pallacanestro in attesa del Cda, in agenda più o meno tra una decina di giorni, che dovrà definire il budget per la prossima stagione e definire così anche il prossimo mercato che vede come priorità l’assalto per arrivare a Pietro Aradori, vero obiettivo di mercato e convincere la Dinamo Sassari a cedere Marco Spissu.

Virtus-Aradori, partiti i contatti

Lo staff bianconero sembra già essere al lavoro e ha ovviamente preso contatti con il ragazzo di Brescia classe 1988, la Virtus infatti dopo l’ok riecvuto dal patron Massimo Zanetti al termine dell’incontro di Treviso, ha stabilito i primi contatti con la guardia/ala piccola. Secondo il “Corriere dello Sport-Stadio” a firma Andrea Bonomo tra i bianconeri e Pietro Aradori sembra esserci una distanza, come è ovvio che sia quando ci sono i primi contatti per intavolare una trattativa. Secondo il “Corriere di Bologna” a firma Daniele Labanti invece i bianconeri hanno preso tempo per formulare un’offerta al ragazzo bresciano, il nodo infatti riguarda la cifra giusta da presentare alla guardia tenendo ben presente che si dovesse esagerare, si avranno poi meno risorse per affrontare il mercato e costruire la parte restante del roster. Per “Il Resto del Carlino” a firma Massimo Selleri invece, tra l’offerta della Virtus e la richiesta del giocatore, che ricordiamo avere richieste da altre realtà tra cui Torino, sembra esserci una distanza importante.

Spissu incalza Sassari

Si è complicata la situazione che riguarda Marco Spissu e il nodo che tiene fermo il tutto sembra dovuto alla Dinamo Sassari che pare non essere intenzionata a cedere il gioiellino di cui detiene il cartellino. La società sarda vorrebbe dare il play in prestito avendo già praticamente il roster per il prossimo anno, questa soluzione però non piace al ragazzo classe 1995 che vorrebbe giocare in Serie A1 la prossima stagione possibilmente con la Virtus, dopo essersela conquistata. Come scrive il “Corriere di Bologna” a firma Daniele Labanti alla Virtus è stato chiesta un uscita di 50.000 euro che la società bolognese non vuole spendere.

I meriti evidenti della risalita bianconera

Ieri Stefano Valenti, Area Comunicazione della Lega Nazionale Pallacanestro, ha intervistato il CT della Nazionale Ettore Messina che parlando dei bianconeri ne ha sottolineato le qualità: “Lo raccontano la finale vinta 3-0, la vittoria in Coppa Italia, un playoff da imbattuta in trasferta. E quando c’è stata un po’ di buriana, sono rimasti insieme. Con grandi meriti, in questo, da ascrivere ad Alberto Bucci ”.

About The Author

Related posts