22 giugno, 2018

Virtus spuntata, a Varese non si passa

Virtus spuntata, a Varese non si passa

OPENJOBMETIS-GRANAROLO 83-73
Varese: Rautins 11, Daniel 17, Devecchi ne, Casella, Robinson 18, Lepri ne, Diawara 12, Okoye, Deane 4, Callahan 3, Balanzoni ne, Eyenga 18. All: Pozzecco.
Virtus: White 19, Cuccarolo 2, Gaddy 6, Imbrò ne, Fontecchio 12, Mazzola 6, Tassinari ne, Benetti ne, Hazell 17, Gilchrist 6, Ray 5. All: Valli.

Sotto per 40 minuti su 40, la Virtus cade a Varese 83-73 dopo una partita nella quale non ha mai trovato il ritmo in attacco. La squadra di Valli ha avuto qualche sprazzo, ma la partita è sempre stata saldamente in controllo dei padroni di casa. Alla Granarolo sono mancati i punti di Allan Ray (2/14 al tiro), ma anche l’intensità e la concentrazione sono state deficitarie rispetto al solito.

LA CRONACA: La Virtus è in apnea fin dai primi minuti, Varese non trova la via dall’arco (0/8 per iniziare) ma domina a rimbalzo e con le incursioni di Eyenga vola sul 23-12. White è l’unico ad avere la mira giusta in attacco, dove la Granarolo viaggia sotto il 30% e con queste percentuali un riavvicinamento è impensabile (40-26). L’impatto difensivo di Cuccarolo sulla partita è eccellente, con la tripla di White la Virtus si riporta a contatto (53-47), ma non c’è la necessaria continuità. Varese scappa nuovamente (60-47), la Granarolo va solo strappi e a sei minuti dal termine ci sarebbe ancora il tempo per riprendere la partita (70-63), ma la Virtus è scarica e con un 7-0 i padroni scappano definitivamente.

LA CHIAVE: Troppo scarica la Virtus, superata in tutte le battaglie di reattività da Varese fin dalle prime battute dell’incontro. I tanti secondi possessi in avvio di partita consentono ai lombardi di scappare nonostante le pessime percentuali dall’arco e condannano la Virtus a una gara a inseguimento.

I NUMERI: Il 29% da due è una condanna per la Granarolo, asfaltata anche a rimbalzo 46-33. I tre esterni titolari dei bianconeri (Gaddy, Ray, Fontecchio) chiudono con 8/33 al tiro.

IL MIGLIORE: Per la Granarolo, l’unico a salvarsi è Okaro White con 19 punti e 11 falli subiti, ma la partita viene subito indirizzata sul fronte varesino dall’energia di Eyenga che si abbatte sulla partita come una tempesta.

LE PAGELLE: White 6,5, Cuccarolo 6, Gaddy 5, Fontecchio 5, Mazzola 5, Hazell 5,5, Gilchrist 5, Ray 4,5.

LE PAROLE: Valli: “Non possiamo farci mettere sotto così. È difficile rimettere in piedi una gara quando si parte male, rincorrere sempre l’avversario è dura. Abbiamo sbagliato l’approccio e ci siamo fatti schiacciare. Probabilmente è stato un errore mio che avevo dato per scontate cose che invece scontate non sono. Non va bene il modo in cui ci hanno messo sotto e non possiamo farci trattare da bambini. Voglio più attenzione. Da tutti“.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright BasketCity

Related posts