21 novembre, 2018

Virtus, Top & Flop del match contro la Grissin Bon Reggio Emilia

Virtus, Top & Flop del match contro la Grissin Bon Reggio Emilia

TOP

Jalen Reynolds
Da quando Menetti l’ha reintegrato ha sciorinato prestazione sontuose, quella di stasera spettacolare, non sbaglia nulla e domina il pitturato senza aver nemmeno un cambio per rifiatare. 36+10 per 52 di valutazione, il top dell’annata totale.

Oliver Lafayette
L’unico che non si arrende, lotta come al solito dietro con buoni frutti e davanti nel secondo tempo fa attacco da solo in maniera mai vista nell’annata, 32 a referto. Troppo tardi si dirà, ma almeno ci ha provato.

De Vico
Colui che non ti aspetti, nel terzo quarto quando i suoi sembrano in balia della sfuriata Virtus, si iscrive alla partita con punti, rimbalzi, difesa e recuperi, determinante.


FLOP

Marcus Slaughter & Kenny Lawson
In 2 non fanno la metà di Reynolds, vengono spazzati via dal primo minuto senza mai opporre resistenza, il miglior momenti Virtus arriva proprio quando i 2 sono seduti assieme.

Ale Gentile
Nel primo tempo è una zavorra pesante, nel secondo pare reinventarsi ma con un tecnico evitabile e atteggiamenti dispettosi torna ad essere una negatività che non dà scampo alla Virtus.

Amedeo Della Valle
Nella notte di festa reggiana, inizia salutando tra le lacrime i suoi tifosi, non entra mai in partita (1/9 al tiro) e il ricordo che lascia sarà meglio cercarlo in altre uscite e non in questa.


A cura di Luca Cocchi

About The Author

Related posts