20 settembre, 2018

Virtus, ufficiale Dejan Kravic

Virtus, ufficiale Dejan Kravic

Con una nota sulle pagine social e sul sito ufficiale la Virtus Pallacanestro Bologna comunica di aver raggiunto un accordo con il giocatore Dejan Kravic, che dalla stagione 2018-2019 indosserà la canotta n. 11 di Virtus Segafredo.

Dejan Kravic

Nato a Mostar (Bosnia) il 9 settembre 1990. Centro di 211 centimetri, ha la doppia nazionalità serba e canadese. Cresciuto a London, Ontario (Canada), dove la famiglia si spostò quando Dejan aveva 4 anni e dove tuttora risiede, nel 2009 ha iniziato la carriera di college alla York University di Toronto, dove nella stagione da sophomore ha viaggiato a 15.6 punti e 9.6 rimbalzi di media. Nel 2011 viene reclutato da Texas Tech University, entrando così a contatto – per due stagioni – con la NCAA.

Nell’estate 2014 ha firmato il suo primo contratto da professionista in Grecia, nel Rethymno. Un anno dopo si è trasferito in Olanda, all’SPM Shoeters Den Bosch, con cui ha prodotto una stagione da 14.4 punti e 9.4 rimbalzi in stagione regolare ed esordito in Fiba Europe Cup. Tornato a Creta nell’estate 2016, nell’ultima stagione ha invece vestito la maglia del Panionios, sempre in Grecia, affermandosi come uno dei più interessanti lunghi della Serie A1 greca (11.8 punti, 4.9 rimbalzi, 1.1 stoppate in poco più di 18′ di utilizzo).

Marco Martelli

Con Dejan Kravic accogliamo un giocatore in grande crescita e spinto da una forte motivazione nel venire in Virtus“, commenta il Direttore Sportivo di Virtus Segafredo. “Il suo background tecnico e umano si sposa con un centro che ha caratteristiche di grande interesse e potenziale per la sua duttilità e la sua capacità di essere efficace e produttivo”.

Le prime parole di Kravic

Sono entusiasta di unirmi ad un club storico del basket europeo e ad una grande organizzazione come la Virtus. Tantissimi giocatori dell’élite europea e mondiale hanno vestito la canotta con la Vu Nera e anche per questo motivo darò tutto per la squadra e per la nostra tifoseria. Non vedo l’ora di affrontare entrambe le competizioni, la Serie A e la FIBA Champions League: la Virtus ha raggiunto tanti successi nella sua Storia e il mio obiettivo è contribuire, assieme alla squadra, nel continuare la tradizione del Club“.

About The Author

Related posts