24 Maggio, 2024

ULTIME NOTIZIE

Serie C Gold: miracolo NET Service: capolavoro contro la capolista Reggio Emilia

Serie C Gold: miracolo NET Service: capolavoro contro la capolista Reggio Emilia

Tabellino

Net Service SG Fortitudo-BMR Basket 2000 Reggio Emilia 79-74
(19-15;40-38; 59-55)
Net Service SG Fortitudo: Battilani 8, Selvatici 5, Tosini 17, Serra ne, Lalanne 3, Cinti 10, Pederzoli 2, Ranieri 10, Degli Esposti Castori 11, Zagnoni ne, Zinelli 7, Zedda 6. All.re Mondini, vice all.re Ceciliani.
BMR Basket 2000 Reggio Emilia : Costoli ne, Aguzzoli 14, Paparella, Dias 6, Longoni 4, Merlo 16, Terreni 10, Longagnani 6, Sakalas 15, Ferko ne, Codeluppi 3, Magni ne. All.re Diacci.


SG semplicemente perfetta: avanti praticamente tutta la paritta, compie l’impresa con una prestazione da incorniciare

La miglior Net Service della stagione stupisce tutti e si porta a casa due punti dal peso specifico incalcolabile sia dal punto di vista del morale sia per quanto riguarda la corsa ai playoff. Lo fa contro la squadra che sta dominando in lungo e in largo il campionato, capace di arrivare a ben 17 vittorie consecutive e imbattuta dal 30 ottobre (5ª giornata), ossia la BMR Basket 2000 Reggio Emilia.
Già archiviata l’ultima sconfitta sul campo dell’Olimpia Castello (https://bolognabasket.org/c-gold-net-service-sempre-avanti-ma-non-basta-nel-finale-passa-lolimpia-castello/), rivelatasi quindi un passo falso, la squadra di coach Mondini torna subito alla vittoria e continua nel suo ottimo periodo di forma. Per i biancoblu, infatti, si tratta del sesto successo nelle ultime nove, il terzo di fila tra le mura casalinghe, a dimostrazione dell’evidente crescita che il gruppo ha avuto nel girone di ritorno.
La SG si conferma quindi avversaria tosta per chiunque, anche per le prime della classe: in questa stagione, infatti, è già la terza vittima eccellente a cadere dopo Ferrara e Fidenza. Serviva un autentico miracolo per avere la meglio sulla capolista e anche questa volta è stata necessaria una prestazione monumentale da parte di tutti, quasi ai limiti della perfezione. Non è per nulla scontato andare a vincere contro questa Reggio Emilia, ma farlo rimanendo avanti per quasi tutti i 40’ e respingendo la rimonta ospite, gestendo nel migliore dei modi gli ultimi minuti, testimonia una grande solidità e maturità. Un vero e proprio capolavoro di squadra e da squadra, che farà sicuramente salire al massimo l’entusiasmo in vista di un finale di stagione tutto da vivere.


La cronaca

Apre Sakalas, segue Merlo con cinque punti in fila, la SG risponde con Ranieri e i liberi di Tosini, segna Longoni e tap in di Zinelli, quindi Ranieri su assist di Tosini, prima della bomba di Cinti, che porta avanti i suoi sul 12-9. Sakalas ne mette altri quattro, ma sui canestri di Zinelli e Battilani coach Diacci si vede costretto a ricorrere al timeout (17-13 dopo 8’). Ancora Sakalas preciso dalla lunetta, infine Zedda chiude il primo primo periodo sul 19-15.

Il match prosegue sui binari dell’equilibrio in un secondo quarto di continui botta e risposta: il gioco da tre punti di Ranieri vale il 28-21, ma subito Longagnani replica dalla lunga distanza, poi la BMR accorcia ancora con Aguzzoli e Dias (30-28 al 16’). In uscita dal timeout di coach Mondini, gli ospiti effettuano il sorpasso grazie al libero di Merlo e Sakalas, ma la Net Service reagisce con Battilani e il centro da oltre l’arco di Selvatici, quindi Degli Esposti piazza il 38-33 con 1’26” sul cronometro. Altra tripla di Longagnani e due di Codeluppi, così Reggio Emilia torna sotto sul finire di primo tempo (40-38).
In avvio di ripresa, i bolognesi tentano l’allungo: Tosini e Ranieri pareggiano i quattro di Merlo, Degli Esposti colpisce dai 6.75 e Tosini firma il +8, poi ancora Tosini, Degli Esposti e Zedda dalla lunetta concretizzano il massimo vantaggio del match (55-44 al 26’). Aguzzoli non ci sta e infila sette punti consecutivi e coach Mondini frena la rimonta dei reggiani, tornati a contatto sul -4. La SG torna a segnare con Degli Esposti e Battilani, ma non riesce a staccare una Reggio Emilia aggrappata alla partita: 59-55 in vista degli ultimi infuocati 10’.
Subito Zinelli colpisce da tre, ma la BMR trova un parziale da grande squadra qual è grazie ai sei punti di Terreni, ai quattro di Sakalas e agli assist di Merlo, ai padroni di casa non bastano i due di Cinti e la tripla di Lalanne per mantenere il controllo della gara: a 2’30” dal termine è parità a quota 69. Due per Pederzoli e per Merlo, poi il recupero e i due liberi di Cinti, a cui però viene fischiato fallo tecnico per non aver rispettato la distanza sulla rimessa. Sorpasso ospite con il libero di Sakalas e il cesto di Dias, ma Tosini dalla linea della carità riporta in vantaggio i suoi (75-74 a poco più di 1’ dall’ultima sirena). Da una parte il blocco di Sakalas viene punito con un fallo offensivo, mentre dall’altra il classico palleggio, arresto e tiro di Tosini va a segno per il +3, Sakalas perde un altro sanguinoso pallone e coach Diacci ricorrere ad un disperato timeout. Con 31” sul cronometro Cinti è glaciale dalla lunetta e manda i titoli di coda, fissando il risultato sul 79-74: la festa biancoblu può iniziare, l’impresa è fatta!


Sabato 25 marzo a Molinella

Sulla scia dell’esaltante successo contro la capolista, la Net Service si prepara ora ad una trasferta insidiosa su un campo decisamente ostico. I biancoblu, infatti, nella 23ª giornata saranno ospiti della Pallacanestro Molinella, squadra che al momento occupa l’ultima posizione in classifica, ma che sicuramente venderà cara la pelle, a maggior ragione dopo la sorprendente vittoria sul campo di Montecchio.
Appuntamento fissato per sabato 25 marzo presso il Palazzetto dello Sport di Molinella, con la palla a due che verrà alzata alle ore 21:00.
Nel girone d’andata, gli uomini di coach Mondini si erano imposti con il risultato finale di 72-67, non senza qualche difficoltà, resistendo alla rimonta ospite nel finale (https://bolognabasket.org/c-gold-la-net-service-supera-molinella-e-si-rilancia/).


Classifica dopo la 22ª Giornata

Si interrompe l’incredibile filotto di 17 vittorie di fila di Reggio Emilia, che rimane in testa con 38 punti, ma viene avvicinata da Bologna Basket, in striscia positiva da otto partite; bene anche Fidenza e Olimpia Castello, più staccate, mentre Ferrara cade per la terza volta consecutiva. Dopo aver fermato la cavalcata della capolista, un’immensa Net Service compie un passo importante in ottica playoff, agganciando così il sesto posto a quota 22 punti e aumentando il margine sulle inseguitrici. Guelfo trova un’importante successo, così come Molinella, che muove la classifica e raggiunge Anzola a 10 punti.
Basket 2000 Reggio Emilia 38; Bologna Basket 2016 36; Pall.2014 Fulgor Fidenza 32; Olimpia Castello 28; Basket 2018 Ferrara 24; Pol. Arena Montecchio*, NET SERVICE SG FORTITUDO 22; CMP Global Basket*, Francesco Francia Zola Predosa 18; LG Castelnovo*, Baskers Forlimpopoli 16; Guelfo Basket 14; Anzola Basket*, Pallacanestro Molinella 10.

*Una partita in meno.


Fonte: Martino Pagnone Ufficio stampa – SG Fortitudo (www.sgfortitudo.it)

About The Author

Related posts