16 Giugno, 2024

Domani una festa:
la preview dell’ultima
della stagione alla Baltur Arena

Domani una festa: <br>la preview dell’ultima <br>della stagione alla Baltur Arena

É stata una lunga stagione, intensa, l’abbiamo ripetuto più volte. Tutti quei momenti di gioia e di buone sensazioni, ma soprattutto anche quegli istanti di frustrazione e di dubbio ci hanno portato ad una grande giornata di festa, in omaggio del prestigioso traguardo raggiunto dalla Sella Cento.

La stagione ‘23/24 della Benedetto XIV volge al termine, ma la giornata dedicata sa tanto di nuovo inizio. Domani, la palla a due alla Baltur Arena é alle 18:00, ma il ritrovo per i tifosi biancorossi e chiunque volesse prendere parte é alle 15, per l’iniziativa DNAFest. Un evento a ingresso libero, dove , come sempre, società e tifoseria si uniscono nel ruolo di protagonisti del pomeriggio.

All’esterno della Baltur Arena, verrà allestita un’area dedicata ad ospitare un concerto di tre artisti che già hanno tastato il campo della Baltur Arena quest’anno, grazie agli Halftime Show di AtmosfHERA: Numb, Il Solito Dandy e I Disco Club Paradiso. I tre cantanti non solo intratterranno la folla con quello che sanno fare meglio sul palco, ma si impegneranno anche a gestire un’asta particolare. In palio, ci saranno le canotte celebrative dei sessant’anni, proprio quelle che abbiamo visto indossare dai giocatori biancorossi nella notte della celebrazione dell’anniversario. L’incasso sarà interamente devoluto all’Associazione Valentina.

Alle 18, sarà tempo dell’ultima partita dell’anno, alla Baltur Arena arriva la HDL Nardó, dopo aver ottenuto la Salvezza in casa contro Chiusi, con un più che mai decisivo, su tutti, Matteo Parravicini.

Sarà una partita a parità di motivazioni, tra le due vincitrici del girone, un’occasione in più per celebrare il raggiungimento. Anche Matteo Mecacci non nasconde le emozioni per l’ultima in maglia biancorossa. Dopo aver ringraziato tutti nella conferenza stampa post Agrigento, il coach ha parlato del percorso fatto in questi cinque anni.

Andremo in campo per salutare il nostro palazzo e il nostro pubblico. Sarà una giornata di festa, l’iniziativa del concerto organizzato porterà tanta gente, per consolidare un rapporto con una tifoseria che ha già dimostrato grande passione e grande senso di appartenenza. Abbiamo raggiunto un livello mai visto prima, l’A2 a venti squadre non è paragonabile ai campionati precedenti, anche per questo motivo deve essere una festa”.

In aggiunta, Mecacci ha manifestato la sua soddisfazione per la convocazione in Nazionale di Mattia Palumbo per questa fase di preparazione, merito anche del lavoro tecnico e mentale e del grande impatto sulla fiducia che il coach ha avuto su Mattia.

La convocazione di Mattia? Quello che abbiamo fatto insieme quest’anno lo sappiamo solo noi, ricordo le difficoltà iniziali, le critiche, poi quando ha capito l’enorme fiducia che c’era in lui da parte di tutti, è diventato un giocatore importante, sono particolarmente orgoglioso di averlo aiutato a raggiungere questa convocazione. Mi porterò dentro quello che mi ha detto lui quando ci siamo salutati, una grande soddisfazione”.

Lo stesso Palumbo ci ha tenuto a ricordarlo, in un’intervista rilasciata a Sportando.

E’ stata la miglior stagione della mia carriera, grazie al percorso di miglioramento individuale e al lavoro durante l’anno con coach Matteo Mecacci. Un lavoro importante, non solo a livello di gioco, ma anche per quanto riguarda la leadership e la fiducia che mi ha dato nel corso dell’anno. Tutto questo mi ha fatto performare al meglio”.

L’unico dubbio della giornata sarà la presenza o meno sul campo di Carlos Delfino. Dopo essere uscito per infortunio quasi subito dalla sfida contro la Luiss, Delfino ha svolto degli accertamenti ed è ancora in forse per domani sera, di certo non il tipo di occasione in cui rischiare.

Carlos sta facendo tutti gli accertamenti del caso, mi auguro non sia niente di serio, mi spiacerebbe se non giocasse l’ultima partita, è stato uno dei nostri segreti”.


Post source : Area Comunicazione - Benedetto XIV Cento (www.benedettoxiv.it)

About The Author

Related posts