09 Dicembre, 2022

Acquisto Fortitudo: si controllano i conti

Acquisto Fortitudo: si controllano i conti

Prosegue secondo un percorso ben definito la marcia del gruppo interessato all’acquisto della Fortitudo. Questo pomeriggio il capo cordata, tifoso della Effe volato all’estero una ventina di anni fa, e il gruppo di investitori si sono incontrati per dare una prima occhiata ai conti del club bolognese sulla base della documentazione che è stata inviata loro da Luca Baraldi e Paolo Ronci, incontrati dal commercialista Tosarelli lunedì mattina. Ronci, tra l’altro, potrebbe anche ricoprire il ruolo di team manager della squadra se l’operazione dovesse andare in porto.

Dall’analisi dei conti, che potrebbe esaurirsi nella giornata di oggi, dipenderà la fattibilità o meno dell’affare da parte del gruppo di investitori stranieri vicino alla proprietà del Paris Saint Germain. Gli investitori usciranno allo scoperto solo a cose fatte, non cercano pubblicità gratuita, ma al momento opportuno scopriranno le loro carte. Le idee sulla composizione della società sono comunque chiare, con Carlton Myers come figura di spicco ma non presidente (ruolo che non può ricoprire essendo un agente) e Stefano Michelini come general manager. Sul campo, poi, l’obiettivo in caso di promozione sarebbe Stefano Mancinelli. Nell’agenda dell’eventuale nuova proprietà, attiva nel mondo dello spettacolo, c’è anche la gestione del PalaDozza. In questi giorni, la Fortitudo e Luca Rizzo Nervo, assessore allo sport del Comune di Bologna, stanno definendo il contratto di affitto stagionale per l’impianto di piazza Azzarita, visto che fin qui l’accordo è stato sulla base della singola partita.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright BasketCity

Related posts