05 Dicembre, 2021

Boniciolli: “La squadra è pronta per i playoff”

Boniciolli: “La squadra è pronta per i playoff”

di Giacomo Bianchi

E adesso viene il bello. Conclusa la stagione regolare al terzo posto, domani pomeriggio la Fortitudo scenderà in campo per la prima gara di playoff contro l’Urania Milano. Boniciolli (foto www.fortitudo103.it), nella conferenza prepartita, è sembrato impaziente di vedere in campo la sua squadra.

PLAYOFF COMPLICATI. Come nella miglior tradizione della Fortitudo, il cammino che la sorte ci ha riservato è il più complicato: al primo turno giocheremo contro la miglior difesa del campionato e, se dovessimo passare, giocheremo contro Udine con la quale siamo 0-2. Nonostante questo, siamo pronti: dissi che volevo la squadra pronta per l’inizio dei playoff, è così e sono certo che nessuno avrà nulla da dire sull’atteggiamento che mostreremo in campo. Poi ci sono anche gli avversari, e dovremo essere attenti e determinati, perchè loro non affronteranno questa serie con lo spirito di dovere omaggiare la Fortitudo”.

GIOIOSO DEI PLAYOFF. Sono desideroso e gioioso di iniziare questi playoff, che affronteremo con uno sguardo positivo. Vogliamo giocare questi playoff cercando di capire cosa succederà se vinceremo, non cosa succederà se dovessimo perdere”.

VALENTINI Sì, MANCIN NO. Domani ci sarà Valentini che ha recuperato dall’infortunio e si è allenato con regolarità, e quindi lascerò fuori dalle rotazioni Lenti, che comunque è aggregato alla prima squadra visto che difficilmente Mancin potrà darci una mano in questi playoff. In più, dovremo valutare le condizioni di Candi, che ha giocato tanti minuti nella sfortunata esperienza dell’Interzona di Pesaro con le giovanili”.

15 MINUTI DI RIFLESSIONE AL PALADOZZA VUOTO. Mi approccio ai playoff con grande entusiasmo, mi piace allenare questa squadra e sono contento del percorso che abbiamo fatto insieme. Ieri sera, verso le 23.30 dopo una cena, sono venuto a godermi il silenzio del Paladozza: ho ripensato ai grandi campioni che hanno calcato questo parquet e sono stati 15 minuti di grande riflessione laica”.

GRANDE LEGAME CON I TIFOSI. Questo è un ambiente che non ha mai dimenticato da dove viene, ed è bello sapere che questa squadra ha riallacciato totalmente i rapporti con la sua gente. E questa cosa mi dà ancora più spinta, perchè so di essere in un ambiente sportivo che apprezza lo sforzo. Questo è un tratto distintivo che non è cambiato rispetto alla mia prima esperienza qui. Mi piace che in questa rinascita della Fortitudo ci siano dei giocatori bolognesi, che sicuramente sono un collegamento in più con la gente. Sono andato via che allenavo una squadra di Eurolega, ora sono in quarta serie, ma vorrei riportare la squadra dove le compete”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright BasketCity

Related posts