18 Maggio, 2024

Davide Lamma intervistato da Brienza su “Stadio”

Davide Lamma intervistato da Brienza su “Stadio”

Sul “Corriere dello Sport-Stadio” Stefano Brienza ha intervistato il Direttore Sportivo della Fortitudo Pallacanestro, vi riportiamo le parole di Davide Lamma con la trascrizione di “bolognabasket.it”.
Com’è stata questa estate?
È stata decisamente impegnativa, abbiamo finito tardi e avevamo tanto lavoro da fare: costruzione della squadra, contratti, trattative, confronti quotidiani con coach e proprietà, il settore giovanile con Pasi e l’organizzazione burocratica”.
A proposito di squadra
Oltre agli americani nei quali crediamo molto, Ruzzier, Gandini e Mancinelli hanno dimostrato grande volontà di far parte della nostra realtà. Vogliamo proseguire in quest’idea nata due anni fa di fare una squadra con uomini consapevoli di essere in un posto speciale”.
Anche i rinnovi sono andati in questo senso
L’obiettivo è mantenere quello spirito, la società punta in alto, ma vuole anche costruire giocatori e persone dai valori giusti, che possano cioè giocare ad alti livelli di fronte ad un pubblico come il nostro”.
Per perseguire il salto di qualità sono state prese decisioni difficili
Per far meglio della stagione scorsa dobbiamo vincere una partita in più, siamo andati anche oltre i limiti che pensavamo di avere, il lavoro fatto durante l’anno ha ripagato tantissimo nei playoff giocati con un americano su due. Allora abbiamo pensato una squadra che deve arrivare a quella Gara 5 e vincerla. Sono sinceramente dispiaciuto, dopo un’annata del genere perché cambiare è molto difficile, abbiamo ovviamente dovuto ragionare dal punto di vista tecnico e del budget. Ma voglio citarli uno per uno perchè sono davvero persone eccezionali”.


Prego
Capitan Marco Carraretto, un professionista esemplare, Jonte Flowers ha qualità morali che penso di non aver mai visto in un americano, Gennaro Sorrentino ha dimostrato di essere una persona incredibile in un momento cosi difficile per lui. Valerio Amoroso ha fatto un finale di stagione “da par suo”, Franz Quaglia non è mai mancato nell’impegno ed è un amico, Ed Daniel un ragazzo stupendo e un giocatore super. Addii o arrivederci, tutti molto dolorosi, ma lo sport è così”.
A proposito, Federico Ballandi del nuova main sponsor Kontatto ha detto che il mercato potrebbe riservare sorprese come lo stesso Carraretto o Delfino
Sono molto contento che sia nostro main sponsor e fornitore ufficiale, avremo sempre addosso le sue idee e la sua passione. Se c’è un imprenditore che rappresenta l’attaccamento alla Effe è lui. La squadra è fatta, poi a preparazione iniziata vedremo se è giusto e possibile fare altre mosse. Miglioramenti economicamente sostenibili vanno sempre valutati, ma l’equilibrio di squadra è importante”.
Quanto conterà il ruolo di Mancinelli, fra campo, spogliatoio e immagine societaria?
La sua immagine è molto fortitudina e sono strafelice che sia tornato da capitano. È andato via da adulto, torna da veterano. Mi aspetto molto da lui, con la sua esperienza di squadre vìncenti e di Fortitudo. È estremamente motivato per far bene ed aiutare i compagni, sono sicuro che farà benissimo”.
Questa stagione di A2 è prestigiosa e durissima
Il livello è più alto dell’anno scorso e pensare ad una promozione su 32 o 33, sono numeri che fanno paura. Vogliamo avere la miglior posizione e arrivare in forma ai playoff”.


Una sola parola, derby
Siamo tutti affascinati dal ritorno di una gara che manca dal 2010, ci saranno due partite che faranno molto bene a Bologna, colme di passione e significati per entrambe le squadre. Poi c’è l’idea romantica di affrontarci nei playoff che sarebbe qualcosa di speciale”.


Stavolta li guarderà dalla scrivania per davvero
Il mio addio di un anno fa rimane, c’è stata questa necessita temporanea e basta. Manca, perché è la parte più emozionante ed intensa della propria vita, emozioni irripetibili. Ma non voglio farmi stupide illusioni né avere malinconie. Ora il mio obiettivo è portare avanti lo spirito della Fortitudo da dirigente, mettendoci la stessa energia che da giocatore”.

About The Author

Related posts