27 Ottobre, 2020

Fortitudo, Romeo Sacchetti pre match Sassari

Fortitudo, Romeo Sacchetti pre match Sassari
Photo Credit To Valentino Orsini / Fortitudo Pallacanestro Bologna

Le parole di coach Romeo Sacchetti in vista del match Banco di Sardegna Sassari-Fortitudo Lavoropiù Bologna.

Cerchiamo di aumentare un pochettino l’intensità e l’aggressività, un passettino l’abbiamo fatto nella partita contro Trento, sappiamo che ci serve ancora qualcosa di più, specialmente con quello che ci aspetta andando a giocare a Sassari.

La squadra ha qualche acciacchino, una caviglia messa male, una botta che aveva preso Banks, ad Happ si è storta la caviglia, roba di un giorno, ha già ripreso ad allenarsi ieri perciò niente di particolare.

Con Trento c’è stata una buona difesa, questo ci permette di andare in campo aperto e trovare soluzioni più facili. Cercare di fare canestro sempre dopo un canestro subìto è un po’ difficile. Dobbiamo conoscerci più in profondità tra noi per le nostre qualità e capacità di lettura, ad esempio Ethan può fare il playmaker aggiunto per la facilità di trovare i compagni, per questo dobbiamo cercarci di più in queste situazioni.

Sono legato a Sassari, ho la residenza ad Alghero, sono rimasto legato ad un posto che rimane per sempre. In tutti i posti dove sono andato mi tengo le cose belle, e a Sassari ce ne sono molte di belle. Andiamo a trovare una squadra che ha un giocatore come Tillman, che non se giocherà, ha recuperato Gentile, ha giocatori che fanno molto canestri da fuori e ha la solita identità di giocare spalle a canestro.

Rispetto all’anno scorso, perdendo giocatori come Pierre, hanno perso un giocatore importante, però strutturalmente cercano di giocare in quel modo per poi aprire il gioco per i tiratori.

Abbiamo fatto molto male a Roma, un po’ meglio contro Varese, siamo arrivati un po’ cotti alla fine, abbiamo fatto meglio però ne abbiamo ancora tanta di strada da fare, il problema è che non è che abbiamo fatto una partita e adesso siamo divantati i Boston Celtics. Ne abbiamo ancora da fare per arrivare ad avere più possibilità di vincere, se pensiamo che sia bastata una vittoria per essere arrivati vuol dire non aver capito niente, il problema poi sarà tornare indietro. Questo è ciò che devo trasmettere ai miei giocatori”.

About The Author

Related posts