27 Maggio, 2024

Fortitudo-Treviso, Gara 3

Fortitudo-Treviso, Gara 3
Photo Credit To Roberto Serra / Iguana Press / Fortitudo Eternedile Bologna

Cambia la sede, ma resta fortissima la storia di pallacanestro che trasuda dall’impianto bolognese, così come era stato vivendo la prima parte della serie in quello di Villorba. Ed identico sarà il contorno da tutto esaurito, reso legittimo da ciò che la rivalità tra i due Club ha saputo accendere. Ma anche, e soprattutto, dal fatto che in palio c’è un posto per la finale dei playoff di A2.
L’eredità dei primi due atti della serie non aiuta a renderla leggibile: sempre in controllo gara1 per la Fortitudo (68-61), che sulla spinta di Daniel, Italiano e Montano ha subito strappato il fattore campo a Treviso. Totalmente impronosticabile, in gara2, il +45 della De’ Longhi (90-45), dimostratasi capace di azzerare tossine mentali e fisiche (alla dodicesima partita di questi playoff) ed aggredire in tutte le zone del campo la Fortitudo.
Appare semplice curiosità, ma la ripetizione degli eventi inizia a fare casistica, ed è il il cammino in questi playoff delle due squadre. Treviso ha sempre perso gara1 in casa, capace poi di riscattarsi in gara2: è accaduto con Casale Monferrato, Ferentino e Bologna. A sua volta, costretta dal sesto posto in stagione regolare ad iniziare sempre in trasferta le serie. Ma col botto, vincendo ad Agropoli, Agrigento e Treviso, strappando così il fattore campo alla rivale e passando poi il turno mantenendo inespugnabile il Paladozza (3-0). La storia di gara3 racconta che Treviso, in trasferta l’ha persa a Casale e vinta a Ferentino, sulla sirena con la tripla di Fabi; e che Bologna, in casa, non l’ha mai persa contro Agropoli ed Agrigento.
L’obiettivo minimo della De’ Longhi è riportare la serie al PalaVerde per una gara5 che finora non ha mai perso; quello di Bologna è non arrivarci, come è sempre stata capace di fare, chiudendo a suo favore in anticipo le serie di ottavi e quarti.
Nelle prima due sfide, Treviso ha cercato molto di più l’area (88 tentativi da 2 contro 60), ambito dove evidentemente ha un vantaggio come certifica il +32 complessivo a rimbalzo; mentre Bologna si è affidata di più ai tiri dall’arco, da dove ha tentato il 43% delle sue conclusioni, contro il 29% selezionato da Treviso. Rispetto alla stagione regolare, in questi playoff, l’Eternedile sta tirando meglio dal campo e meno bene i liberi; esattamente il contrario della De’ Longhi (da 2 dal 51% al 41%). Ma sulle cifre non può essere taciuto che l’abisso di gara2 (130-23 la valutazione) costringe alla massima cautela poiché nei playoff contano solo le vittorie. E molto meno il dato statistico che le genera.
Diretta di gara3 su Sky Sport 2 HDalle 20.30, collegamento dalle 20.15 con telecronaca di Niccolò Trigari, commento tecnico di coach Federico Fucà ed interviste di Ilaria Capponi.


Fonte: Ufficio Stampa Lega Nazionale Pallacanestro (www.legapallacanestro.com)

About The Author

Related posts