23 Settembre, 2023

Il caso: la bottiglietta lanciata dai tifosi indigna Ferrara

Il caso: la bottiglietta lanciata dai tifosi indigna Ferrara
Photo Credit To Fabio Pozzati / Iguana Press / Fortitudo Pallacanestro Bologna

Questa mattina sulle colonne de “Il Resto del Carlino” edizione di Ferrara nella rubrica “Palla a speaker”, Michele de Palo ha manifestato tutta la sua indignazione nei confronti dei tifosi e della società biancoblù. Il caso fa riferimento alla bottiglietta di acqua piena “rigorosamente tappata” piovuta dagli spalti, al termine della partita che avrebbe colpito in testa la moglie del presidente Fabio Bulgarelli della Bondi Ferrara. Di seguito vi proponiamo un pezzo dell’articolo uscito questa mattina.

Che goduria gente! Da lì pero i pensieri vanno ai momenti di tensione che si sono susseguiti dopo. Tifosi bolognesi che si accaniscono contro un tifoso che gioisce. Ma quel che è peggio, una bottiglietta d’acqua, rigorosamente tappata, che colpisce la testa della signora Milena, moglie del presidente Bulgarelli.

Una domenica che le figlie del nostro numero uno hanno passato assieme ai genitori godendo anche loro del momento di gioia e che sono state testimoni di cotanta ignoranza. Qui i pensieri vanno all’inferno che è il PalaDozza quando gioca la Fortitudo. Dirigenti zelanti che, con la loro boriosa superficialità, tollerano atti di inciviltà senza avere la ben che minima preoccupazione di evitare che ciò accada.

Cosa c’entrano i bambini nella becera ignoranza della gente? Ci sono dei regolamenti che obbligano ad avere certe attenzioni nella erogazione di bevande che vengono disattese. Quello che dovrebbe essere un momento di spettacolo di basket viene trasformato in una stupida manifestazione di scarsa intelligenza sportiva. I tifosi, con la scusa che pagano il biglietto, sono i signori e i padroni del palazzo, coloro che fanno tutto e il suo contrario, anche arrivare al contatto diretto con i direttori di gara.

E chi dovrebbe sovraintendere al corretto andamento di tutto, si preoccupa di mostrare i muscoli con chi è lì solo per godersi una partita di basket e non disturba nessuno. Quel che è triste è che tutti dicono «con la Fortitudo è sempre così». Assolutamente inaccettabile. Se capitasse a Ferrara, fioccherebbero multe a nastro. A Bologna sarebbe lo stesso?”

About The Author

Related posts