19 Luglio, 2024

La Fortitudo esce sconfitta nel derby contro Forlì

La Fortitudo esce sconfitta nel derby contro Forlì
Photo Credit To Valentino Orsini / Fortitudo Pallacanestro Bologna

Finiti i tempi dei calcoli, largo alla passerella conclusiva di una stagione spettacolare per la Fortitudo, culminata con il ritorno in A1. Prima tappa di tre, Unieuro Forlì: dopo l’esonero di Giorgio Valli in favore di Marcelo Nicola, i biancorossi puntano ad una vittoria per blindare un piazzamento ai playoff.

Dall’altro lato, Antimo Martino non fa sconti, confermando come “continuare a vincere sarebbe bello”, soprattutto per continuare a scrivere la storia, migliorando il record di vittorie in A2 (stagione ‘87’88, 25-5 della Yoga di Mauro di Vincenzo).


Partita frizzante, che vede l’Unieuro mettere immediatamente il naso avanti con Lawson e Marini, quest’ultimo soverchiante dall’arco con 9 punti. Come un diesel la Fortitudo, dopo aver litigato per un po’ con il canestro, riesce ad imporsi nel punteggio, grazie ad un importante apporto di Fantinelli e Hasbrouck, autori rispettivamente di 6 e 11 punti.

Johnson e Cinciarini chiudono le ostilità nel primo quarto sul 22 pari, e Nicola, visti gli sviluppi della sfida, opta per l’ingresso di Diliegro al posto di un poco incisivo De Laurentiis. Scelta che si rivela vincente: il lungo nativo di Lexington domina a rimbalzo, creando extrapossessi per i forlivesi, concretizzati poi con scarichi fuori o con realizzazioni del centro statunitense.Si trova a rincorrere Bologna, nonostante le tre triple consecutive di Cinciarini: rocciosa difesa da parte dei padroni di casa, su cui si schianta ripetutamente la formazione di Martino, incapace di trovare valide soluzioni per replicare ai canestri avversari da dentro l’arco. Forlì vola, trascinata da Johnson e Lawson, raggiungendo il +10 a sessanta secondi dall’intervallo lungo grazie ad una tripla proprio dell’ex Virtus. Abbozza una reazione la Fortitudo con Hasbrouck, spenta immediatamente dalla combo rubata-schiacciata di Marini, per infiammare un gremito PalaGalassi. Piove sul bagnato per l’Aquila: dopo un fallo non fischiato su Fantinelli, perde le staffe l’allenatore dei biancoblù, che si vede attribuire un tecnico e permette a Giachetti di andare in lunetta, per chiudere il primo tempo sul 48-36.

Nella ripresa cambia piglio la Fortitudo: 4-11 di parziale che riporta gli ospiti sotto i due possessi di distacco, ma un tecnico attribuito a Mancinelli sposta nuovamente l’inerzia del match in favore dei biancorossi. Giachetti e Diliegro vanno nuovamente a referto, Cinciarini chiude sensibilmente la forbice del vantaggio realizzando dall’arco, ma un contro break forlivese di 8-4 stronca la rimonta di Bologna, nuovamente sotto di dieci lunghezze sulla soglia dell’ultimo quarto.

Cerca di assestare l’affondo letale la squadra di Nicola, ma due triple consecutive di Delfino riaprono la gara, portata sul possesso di distanza dai liberi di Venuto. Le speranze di Bologna però vengono spezzate nei minuti successivi: due schiacciate di Lawson infiammano il PalaGalassi, cui seguono altri quattro punti del duo statunitense di casa, che fanno sprofondare gli ospiti nuovamente sotto la doppia cifra di distacco. Cronometro ormai agli sgoccioli, Giachetti brucia la retina da distanza siderale, mettendo definitivamente fine alle ostilità: Forlì batte Bologna 88-77.

Quarta sconfitta stagionale per la Fortitudo, inflittale da una più motivata Unieuro, trascinata da uno strepitoso Kenny Lawson che chiude il confronto in doppia doppia con 22 punti e 14 punti.

Unieuro Forlì-Lavoropiù Fortitudo Bologna 88-77
Parziali: 1/4 22-22 (22-22) – 2/4 26-14 (48-36) – 3/4 18-20 (66-56) – 4/4 22-21
Unieuro Forlì: Diliegro 15, Giachetti 15, Marini 15, Bonacini 4, Dilas, Signorini n.e., Fabiani n.e., Lawson 22, Ravaioli n.e., Flan, De Laurentiis 6, Johnson 11. All. Nicola.
Lavoropiù Fortitudo Bologna: Delfino 8, Sgorbati n.e., Cinciarini 21, Mancinelli 2, Benevelli, Leunen 2, Cinti n.e., Prunotto n.e., Venuto 6, Rosselli 3, Fantinelli 11, Hasbrouck 24. All. Martino.


Fonte: Per gentile concessione di Lele Carl Malaguti di www.1000cuorirossoblu.it

About The Author

Related posts