25 Giugno, 2022

Trieste, Dalmasson e Pecile pre match Fortitudo

Trieste, Dalmasson e Pecile pre match Fortitudo

Le dichiarazioni del coach Eugenio Dalmasson e del playmaker Andrea Pecile dell’Alma Trieste, alla vigilia del match di domenica al PalaDozza contro la Kontatto Fortitudo Bologna, riprese dal sito della Lega Nazionale Pallacanestro che racconta tutto sulla 5. Giornata di campionato Serie A2 Girone Est.

Eugenio Dalmasson

L’obiettivo per una squadra come la nostra è quello di affrontare una sfida come questa non tanto con l’ansia dei due punti, della classifica, quanto con la voglia di fare una grande prestazione. In parte ci siamo riusciti a Verona, il fatto di trovarci domenica in un ambiente ancor più caldo come quello di Bologna, potrà darci ulteriori indicazioni utili sul livello che fin qui siamo riusciti a raggiungere.

È una grandissima occasione per i nostri giocatori, di fronte ad un pubblico straordinario, sarà un’esperienza unica e una grossa opportunità di crescita, andiamo lì per arricchirci. Sono sicuramente soddisfatto del lavoro svolto in settimana. Già solo il fatto che Pecile si sia allenato ogni giorno regolarmente, è un fattore molto importante per noi. La sua classe, la sua esperienza, sono elementi capaci di trascinare positivamente tutto il gruppo, ha trovato il giusto ritmo per allenarsi e per noi rimane un punto di riferimento, un nuovo punto di partenza”.

Andrea Pecile

Ho tanta voglia, davvero tanta voglia di tornare ad aiutare i miei compagni. Sono molto contento della settimana di allenamenti, mia e di tutta la squadra, lo dico anche perché il lavoro in palestra è quello che poi ha sempre portato Trieste ad ottenere risultati. Sarà una partita stupenda di fronte ad una cornice di pubblico fantastica, emozioni sicuramente forti. Mi auguro sia una bellissima sfida, siamo abituati a disputare partite di fronte a tanta gente e giocare al PalaDozza è per noi un premio, sono contentissimo.

La partita dell’anno scorso è stata una grandissima prova di maturità da parte nostra. Quest’anno la trasferta di Bologna arriva in una situazione molto diversa, sia per noi che per loro. Siamo consapevoli che troveremo di fronte una squadra decisamente attrezzata ed arrabbiata, oltretutto sottoposta ad una grande pressione in questa fase della stagione. Di sicuro faremo di tutto per metterli in difficoltà, vedremo a che livello saranno le due squadre”.


Fonte: Lega Nazionale Pallacanestro (www.legapallacanestro.com)

About The Author

Related posts