01 Ottobre, 2022

Tripla di Legion, alla Fortitudo il derby con Imola

La partita (14-16; 30-38; 46-52; 71-68) – Nei primi minuti di gara c’è un botta e risposta tra Legion e Maggioli. Ai cinque punti dell’esterno americano risponde il lungo biancorosso (9-9). Imola tocca il più quattro con una tripla di Hassan, ma è Gandini a riportare lì la Effe con quattro punti consecutivi.

Dopo aver chiuso sotto di due al primo mini intervallo, la Fortitudo trova un mini parziale in avvio di secondo quarto. Il 4-0, firmato da Montano e Italiano, costringe Ticchi il timeout. Ma il minuto serve ad Imola per riorganizzarsi, e la musica non cambia. Gli ospiti trovano il più sette, con una tripla di Dri, mentre a riavvicinare la Fortitudo ci pensano Mancinelli, con un fallo e canestro, e Knox. Ma il meno quattro dura poco, il tempo che Ranuzzi trovi quattro punti consecutivi (25-33). Nell’ultimo possesso del secondo quarto, Cohn trova il settimo punto della sua sfida e manda le squadre al riposo sul 30-38.

Dagli spogliatoi, però, sembra rientrare tutt’altra Fortitudo. I biancoblu trovano il pareggio, con un 8-0 di parziale in avvio di terzo quarto. La squadra di Ticchi è brava a non scomporsi e a tornare in vantaggio con i canestri del solito duo Ranuzzi-Cohn (44-50). E il finale del terzo quarto è analogo a quello del secondo, con Cohn che trova il canestro a fil di sirena.

All’ultimo mini intervallo, Imola è avanti di sei. E il vantaggio cresce, nell’ultimo quarto, fino a toccare il più nove a otto dalla fine (tripla di Maggioli). In uno dei momenti di massima difficoltà, arriva una tripla preziosa di Gandini. È il canestro che ridà energie alla Effe, prima della tripla di Ruzzier che rimette un solo possesso tra le due squadre (58-61). Ad un minuto e mezzo dalla fine, Legion si inventa i canestri che valgono il più uno (66-65). Ma è il solito Cohn a rispondergli, con la tripla che vale il controsorpasso. L’esterno americano è l’assoluto protagonista di un finale in cui segna nove punti. Ai quattro punti appena citati, aggiunge anche il buzzer che vale la vittoria.

Kontatto Fortitudo Bologna-Andrea Costa Imola 71-68
Parziali: 1/4 14-16 (14-16) – 2/4 16-22 (30-38) – 3/4 16-14 (46-52) – 4/4 25-16 (71-68)
Kontatto Fortitudo Bologna: Mancinelli (12); Knox (8); Legion (21); Raucci (0); Ruzzier (7); Montano (4); Italiano (5); Gandini (10); Marchetti (4); Montanari (n.e.); Costanzelli (n.e.); Campogrande (0). All. Boniciolli.
Andrea Costa Imola: Cohn (19); Hassan (9); Ranuzzi (8); Hubalek (00); Maggioli (13); Paci (2); Tassinari (8); Preti (n.e.); Wiltshire (n.e.); Cai (n.e.); Rogic (6); Dri (3). All. Ticchi.
Tiri dal campo: Bologna 23/41 da due (53%) – 5/26 da tre (19%), Imola 15/20 da due (60%) – 10/29 da tre (34%).
Tiri liberi: 10/17 (59%), Imola 8/12 (67%).
Rimbalzi: Bologna 39 (15 off.), Imola 33 (5 off.).
Assist: Bologna 13, Imola 16.
Palle recuperate: Bologna 8, Imola 3.
Palle perse: Bologna 10, Imola 15.
Falli subiti: Bologna 23, Imola 16.
Arbitri: Boscolo, Pecorella, Bonfante.

Per gentile concessione di Andrea Bonomo e www.1000cuorirossoblu.it

About The Author

Related posts