27 Febbraio, 2020

EuroCup: Djordjevic post match Partizan Nis Belgrado

EuroCup: Djordjevic post match Partizan Nis Belgrado
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Le parole del coach della Virtus Bologna Aleksandar Djordjevic post match Partizan Nis Belgrado giocato al PalaDozza dove i bianconeri trovano la prima sconfitta interna stagionale.

Una sconfitta, la prima in casa, molto pesante. Un paio di episodi nel finale hanno rimesso il Partizan in gioco, ma 19 palle perse sono troppe per qualunque squadra. All’intervallo eravamo a +12 con già 11 palle perse. Si sentiva l’importanza della partita, la pressione da entrambe le parti, ma questa deve essere smaltita in modo positivo, capendo che se ce l’hai è perché stai giocando qualcosa di importante.

Ci eravamo preparati bene e la prima metà di partita è stata ottima, abbiamo giocato con intelligenza e abbiamo difeso bene sulle guardie, la creazione dal palleggio che è il loro forte, ma alla fine hanno comunque trovato il giocatore che si è caricato la squadra sulle spalle. Niente è ancora scritto, ma dobbiamo guardare in fondo a noi stessi, qualcosa di molto grande ci aspetta da domani. Devo guardare i video per capire meglio alcune situazioni, alcuni errori non sono accettabili a questo livello, ma questo è il gioco, questo è il basket.

È molto dura perdere una partita così perché devi essere in grado di terminarla nel modo in cui l’hai iniziata. Abbiamo un’altra partita da giocare, non è finita e potevamo sapere che la sfida decisiva sarebbe stata quella in Turchia. Il Partizan è una squadra con chiari obiettivi e una panchina lunga.

Hanno giocatori di esperienza e giocatori emergenti. Arrivano da un Paese in cui la pallacanestro fa da religione e non è la prima volta che nella storia il Partizan fa un’impresa del genere. Secondo me partire subito domani ci facilita il ritorno in campo e il nostro compito sarà ritrovare energia e positività.

Il viaggio sarà lungo dopo uno sforzo come quello di stasera, ma dovremo cercare di essere al massimo. Le tre stoppate ai nostri lunghi nel secondo tempo si sono insinuate nelle nostre certezze, poi forse il cambio in favore del Partizan è stata la schiacciata sbagliata da Weems sul +10 a cui poi è seguito un loro tiro da 3. Io sono sicuro che ce la possiamo fare in Turchia. Siamo tostissimi. A volte va come stasera, ma abbiamo già dimostrato che le sappiamo anche vincere all’ultimo tiro queste partite”.


Fonte: Ufficio Stampa Virtus Pallacanestro Bologna (www.virtus.it)

About The Author

Related posts