27 Settembre, 2022

FIBA EuroBasket 2022: primo giorno di riposo per gli Azzurri, guardando all’Ucraina

FIBA EuroBasket 2022: primo giorno di riposo per gli Azzurri, guardando all’Ucraina
Photo Credit To Fip

Il primo giorno di riposo (anche se si è svolta una sessione mattutina di allenamento) all’EuroBasket 2022 è fatto di sensazioni contrastanti. Ha vinto la Grecia ma negli occhi 12.000 che hanno affollato il Forum ieri sera c’è ancora l’immagine di una squadra, l’Italia, che non si è mai data per vinta e anzi, ha lottato fino alla fine guadagnandosi anche il tiro per portare la contesa al supplementare. Tutto ciò di fronte ad una squadra che a detta di tutti è una delle grandi favorite per la Medaglia d’Oro, trascinata da una gemma di raro valore come Giannis Antetokounmpo incastonato in un roster di primissimo livello.

Nel giorno in cui si cerca di recuperare le energie per affrontare le ultime tra sfide del girone, gli Azzurri hanno il morale alto: “Si respirava un’atmosfera incredibile – commenta Marco Spissue spero si continui così anche nelle prossime gare. Il pubblico ci sta dando una grossa mano e vogliamo goderci ancora delle serate come quella di ieri. Per quanto riguarda la partita, ci prendiamo il bello di un match che abbiamo giocato senza fare un passo indietro dopo il buon esordio contro l’Estonia. La Grecia è molto forte e speriamo di incrociarli ancora, più avanti. Forse quella di ieri è stata una delle tra partite più belle che abbiamo mai avuto il piacere di giocare”.

Inevitabilmente lo sguardo è rivolto al match contro l’Ucraina, in programma domani alle 21.00 (live ELEVEN, Sky Sport Arena e Now). “Non dobbiamo commettere l’errore – dice Nicolò Mellidi pensare che sia una passeggiata solo perché li abbiamo battuti qualche giorno fa. La vittoria di Riga può essere un’arma a doppio taglio ma non vogliamo sottovalutare una squadra che ha fisico e talento sul perimetro”.

Dello stesso avviso coach Gianmarco Pozzecco: “In questo periodo storico – spiega – non esiste una partita facile. Tutte le squadra hanno giocatori in grado di metterti in difficoltà. Sarà complicato fino alla fine, non c’è dubbio. Non pensavo che i miei ragazzi riuscissero a giocare con questa continuità e devo proprio fare loro i complimenti, anche per come sono riusciti ad adattarsi alle difficoltà che abbiamo incontrato lungo il nostro percorso. Ieri ci siamo andati molto vicini ma quello che ho apprezzato di più è stato il grande senso di responsabilità che hanno dimostrato. Come non sottolineare il grande pubblico del Forum: la Nazionale deve essere un traino e sono sicuro che chiunque abbia visto la partita ieri si sia innamorato di questo sport”.

Dopo l’Ucraina, l’Italia affronterà la Croazia il 6 settembre (ore 21.00) e la Gran Bretagna l’8 settembre (ore 21.00).


Promozione Ucraina-Italia

Al fine di favorire l’affluenza dei tifosi e dei cittadini Ucraini al match del 5 settembre al Forum (ore 21), è stata lanciata una promozione a tariffe ridotte:
– Categoria 3: €20,00
– Categoria 4: €15,00

La promozione è attiva sul sito eurobasket.basketball, selezionando la promo “Promozione Ucraina – Italia” e inserendo il codice UCR-ITA.
La promozione è valida fino ad esaurimento posti.


  1. Gli Azzurri

    #0 Marco Spissu (1995, 184, P, Umana Reyer Venezia)
    #1 Niccolò Mannion (2001, 190, P, Segafredo Virtus Bologna)
    #6 Paul Biligha (1990, 200, C, EA7 Emporio Armani Milano)
    #7 Stefano Tonut (1993, 194, G, EA7 Emporio Armani Milano)
    #9 Nicolò Melli (1991, 206, A, EA7 Emporio Armani Milano)
    #13 Simone Fontecchio (1995, 203, A, Utah Jazz – NBA)
    #16 Amedeo Tessitori (1994, 204, C, Umana Reyer Venezia)
    #17 Giampaolo Ricci (1991, 202, A, EA7 Emporio Armani Milano)
    #25 Tommaso Baldasso (1998, 192, P, EA7 Emporio Armani Milano)
    #33 Achille Polonara (1991, 205, A, Anadolu Efes Istanbul – Turchia)
    #54 Alessandro Pajola (1999, 194, P, Segafredo Virtus Bologna)
    #70 Luigi Datome (1987, 203, A, EA7 Emporio Armani Milano)


    Commissario Tecnico: Gianmarco Pozzecco
    Assistenti: Carlo Recalcati, Edoardo Casalone, Riccardo Fois, Federico Fucà


  2. Gruppo C (Milano, Italia)

    Classifica

    Grecia 4 (2/0)
    Ucraina 4 (2/0)
    Italia 3 (1/1)
    Croazia 3 (1/1)
    Gran Bretagna 2 (0/2)
    Estonia 2 (0/2)


    2 Settembre
    Ucraina-Gran Bretagna 90-61
    Croazia-Grecia 85-89
    Italia-Estonia 83-62

    3 settembre
    Gran Bretagna-Croazia 65-86
    Estonia-Ucraina 73-74
    Grecia-Italia 85-81

    5 settembre
    Croazia-Estonia (14.15)
    Gran Bretagna-Grecia (17.00)
    Italia-Ucraina (21.00)

    6 settembre
    Estonia-Gran Bretagna (14.15)
    Grecia-Ucraina (17.00)
    Italia-Croazia (21.00)

    8 settembre
    Croazia-Ucraina (14.15)
    Estonia-Grecia (17.00)
    Italia-Gran Bretagna (21.00)


  3. Gruppo A (Tbilisi, Georgia)


    Montenegro
    Georgia
    Spagna
    Bulgaria
    Belgio
    Turchia


  4. Gruppo B (Colonia, Germania)


    Germania
    Ungheria
    Slovenia
    Lituania
    Bosnia Erzegovina
    Francia


  5. Gruppo D (Praga, Rep. Ceca)


    Paesi Bassi
    Finlandia
    Polonia
    Repubblica Ceca
    Israele
    Serbia


    2 settembre
    Israele-Finlandia
    Polonia-Rep. Ceca
    Serbia-Paesi Bassi


  6. I tabellini


    Grecia-Italia 85-81
    (23-17, 24-23, 24-17, 14-24)
    Grecia: Dorsey* 23 (6/10 da tre), Lountzis ne, Larentzakis 3 (1/2 da tre), Agravanis 13 (2/2, 3/4), Calathes* 6 (3/8, 0/3), Sloukas 7 (1/1, 1/2), Papagiannis ne, Papanikolaou* 6 (1/1, 1/4), Papapetrou (0/1, 0/3), Antetokounmpo G.* 25 (7/10, 1/5), Antetokounmpo K. ne, Antetokounmpo T.* 2 (0/2, 0/2). All: Itoudis
    Italia: Spissu* 5 (0/1, 1/3), Mannion 6 (0/3, 1/4), Biligha ne, Tonut* 13 (2/3, 3/6), Melli* 8 (2/5, 0/1), Fontecchio* 26 (7/12, 3/12), Tessitori ne, Ricci 3 (0/2, 1/4), Baldasso ne, Polonara* 14 (1/3, 3/5), Pajola (0/1 da tre), Datome 6 (1/3, 1/3). All: Pozzecco
    Tiri da due Gre 14/25, Ita 13/32; Tiri da tre Gre 13/35, Ita 13/39; Tiri liberi Gre 18/23, Ita 16/19. Rimbalzi Gre 38 (Antetokounmpo G. 11), Ita 42 (Polonara 10). Assist Gre 14 (Calathes 4), Ita 20 (Spissu 6).
    Usciti 5 falli: nessuno
    Arbitri: Yohan Rosso (Francia), Luis Castillo (Spagna), Radomir Vojinovic (Montenegro)
    Spettatori: 12.000


    Gran Bretagna-Croazia 65-86
    (17-20, 14-17, 9-35, 25-14)
    Gran Bretagna: Olaseni* 10 (3/9), Soko 4 (1/9, 0/1), Mockford (0/1, 0/1), Nelson* 9 (0/3, 2/6), Clark* (0/1, 0/4), Bigby-Williams 2 (1/3), Hesson* 18 (6/13, 1/4), Lautier-Ogunleye ne, Wheatle* 6 (2/3, 0/2), Whelan 14 (2/3, 3/4), Anderson ne, Van Oostrum 2 (1/2, 0/3) All: Reinking
    Croazia: Perkovic 3 (0/1, 1/2), Smith* 3 (1/2, 0/1), Prkacin, Simon 2 (1/1, 0/2), Hezonja* 13 (4/7, 0/5), Saric 15 (3/6, 2/5), Gnjidic 5 (1/1 1/3), Matkovic* 4 (2/3, 0/1), Ramljak (0/1 da tre), Mavra 11 (2/2, 1/2), Zubac 15 (6/6), Bogdanovic 15 (3/5, 3/6). All: Mulaomerovic
    Tiri da due Gb 16/47, Cro 23/34; Tiri da tre Gb 6/25, Cro 8/28; Tiri liberi Gb 15/16, Cro 16/20. Rimbalzi Gb 36 (7 Soko), Cro 46 (10 Hezonja). Assist Gb 17 (6 Nelson), Cro 24 (6 Smith).
    Usciti 5 falli: nessuno
    Arbitri: Martin Horozov (Bulgaria), Paulo Marques (Portogallo), Geert Jacobs (Belgio)


    Estonia-Ucraina 73-74
    (21-15, 14-18, 26-23, 12-18)
    Estonia: Drell* 10 (2/2, 2/6), Raieste 9 (1/2, 1/3), Sokk 2 (1/2, 0/1), Tass 1 (0/3), Vene* (0/2, 0/1), Kotsar* 17 (7/14), Nurger ne, Joesaar 5 (1/2, 1/2), Dorbek, Kitsing 9 (0/2, 1/2), Kriisa* 9 (0/2, 2/7), Kullamae* 11 (3/7, 1/4). All: Toijala
    Ucraina: Tkachenko 10 (2/2, 2/4), Lukashov (0/1, 0/2), Mykhailiuk* 18 (4/6, 2/5), Bobrov 2 (1/1), Pustovyi, Len* 7 (2/5, 0/2), Sanon 10 (4/4, 0/2), Bliznyuk* 4 (2/4, 0/3), Skapintsev ne, Zotov* (0/1 da tre), Herun* 12 (5/6), Sydorov 11 (3/4, 1/3). All: Bagatskis
    Tiri da due Est 15/38, Ucr 23/33; Tiri da tre Est 8/26, Ucr 5/22; Tiri liberi Est 19/22, Ucr 13/20. Rimbalzi Est 30 (Kotsar 9), Ucr 37 (Bliznyuk 9). Assist Est 19 (Kriisa 8), Ucr 19 (Bliznyuk 5).
    Usciti 5 falli: nessuno
    Arbitri: Nicolas Maestre (Francia), Viola Gyorgyi (Romania), Zafer Yilmaz (Turchia)


    Italia-Estonia
    83-62 (21-18; 31-15; 17-19; 14-10)
    Italia: Spissu* (0/5 da tre), Mannion 12 (5/6, 0/4), Biligha 2 (1/1), Tonut* 2 (1/4, 0/1), Melli* 17 (6/9, 1/3), Fontecchio* 19 (2/2, 5/8), Tessitori, Ricci 4 (2/4, 0/1), Baldasso, Polonara* 12 (2/4, 2/3), Pajola 3 (0/2, 1/2), Datome 11 (4/5, 1/3). All: Pozzecco
    Estonia: Drell* 8 (1/1, 2/4), Raieste 4 (2/4, 0/1), Sokk ne, Tass 2 (1/1), Vene* 2 (1/4, 0/4), Kotsar* 6 (2/6), Nurger ne, Joesaar* 9 (2/4, 1/3), Dorbek (0/1), Kitsing 9 (0/2, 2/5), Kriisa* 20 (4/5, 4/6), Kullamae 2 (1/3, 0/5). All: Toijala
    Tiri da due Ita 23/37, Est 14/31; Tiri da tre Ita 10/30, Est 9/28, Tiri liberi Ita 7/9, Est 7/7. Rimbalzi Ita 43 (11 Polonara), Est 27 (4 Joesaar). Assist Ita 24 (6 Spissu), Est 19 (6 Kriisa e Kullamae).
    Usciti 5 falli: nessuno
    Note: Fallo antisportivo a Vene al minuto 14.
    Arbitri: Nicolas Maestre (Francia), Radomir Vojinovic (Montenegro), Carsten Straube (Germania)
    Spettatori: 11.000


    Ucraina-Gran Bretagna 90-61
    (22-17, 20-15,24-12, 24-17)
    Ucraina: Tkachenko (0/1 da tre), Lukashov* 8 (2/3, 1/3), Mykhailiuk* 17 (1/3, 5/11), Bobrov 7 (1/1, 1/4), Pustovyi 8 (3/6), Len* 13 (4/6, 1/1), Sanon 6 (1/5, 1/7), Bliznyuk* 10 (4/4, 0/1), Skapintsev (0/4), Zotov 6 (0/1, 2/5), Herun* 5 (2/4), Sydorov 10 (3/3, 1/1). All: Bagatskis
    Gran Bretagna: Olaseni* 10 (3/8), Soko 8 (3/9), Mockford* (0/2, 0/1), Nelson* 16 (2/6, 4/7), Clark 3 (1/2 da tre), Bigby-Williams 4 (2/4), Hesson* 10 (2/8, 2/5), Lautier-Ogunleye, Wheatle* 3 (0/4, 1/2), Whelan 2 (1/1, 0/2), Anderson 3 (1/3 da tre), Van Oostrum 2 (0/2). All: Reinking
    Tiri da due Ucr 21/40, Gb 13/44; Tiri da tre Ucr 12/34, Gb 9/22, Tiri liberi Ucr 12/16, Gb 8/14. Rimbalzi Ucr 43 (6 Len), Gb 43 (9 Olaseni). Assist Ucr 22 (5 Bliznyuk, Lukashov), Gb 15 (5 Nelson).
    Usciti 5 falli: nessuno
    Arbitri: Paulo Marques (Portogallo), Zafer Yilmaz (Turchia), Zdravko Rutesic (Montenegro)


    Grecia-Croazia 85-89
    (16-14; 14-22; 32-24; 23-19)
    Grecia: Dorsey 27 (4/8, 5/9), Lountzis, Larentzakis (0/1 da 3), Agravanis 11 (1/1, 2/4), Calathes 4 (2/4, 0/3), Sloukas 6 (2/6, 0/2), Papagiannis ne, Papanikolaou 6 (0/1, 2/6), Papapetrou 3 (1/3), Antetokounmpo G. 27 (9/20, 0/4), Antetokounmpo K. ne, Antetokounmpo T. 5 (1/1, 1/4). All: Itoudis
    Croazia: Perkovic ne, Smith 23 (3/6, 5/7), Prkacin ne, Simon 18 (5/7, 2/4), Hezonja 10 (2/3, 2/7), Saric (0/1, 0/5), Gnjidic ne, Matkovic 2 (1/1), Ramljak (0/1 da 3), Mavra 2 (1/1), Zubac 11 (3/5), Bogdanovic 19 (7/12, 1/3). All: Mulaomerovic
    Tiri da due Gre 20/44, Cro 22/36; Tiri da tre Gre 10/33, Cro 10/27, Tiri liberi Gre 19/25, Cro 11/13. Rimbalzi Gre 44 (11 Antetokounmpo G.), Cro 37 (8 Hezonja). Assist Gre 17 (6 Antetokounmpo G. e Calathes), Cro 15 (4 Smith).
    Usciti 5 falli: Hezonja.
    Arbitri: Yohan Rosso (Francia), Luis Castillo (Spagna), Martin Horozov (Bulgaria)


Programma Fan Zone in Piazza del Duomo – 4 settembre


Fonte: Ufficio Stampa – Federazione Italiana Pallacanestro (www.fip.it)

About The Author

Related posts