28 Febbraio, 2024

FIBA World Cup 2023:
Italia-USA domani alle 14.40 italiane

FIBA World Cup 2023: <br>Italia-USA domani alle 14.40 italiane

Il peggior incrocio possibile? Forse sì. La sfida più affascinante da giocare? Sicuramente si. L’Italia tornerà ad affrontare gli Stati Uniti in una gara ufficiale dopo 17 anni (Mondiali 2006 in Giappone) e lo farà in un quarto di finale che mancava da 25 anni. Dopo aver sfatato il tabù Serbia, battuta tre volte su tre in gare ufficiali dal 2021, gli Azzurri sono chiamati all’impresa, domani martedì 5 settembre alla Mall of Asia (ore 14.40 italiane, le 20.40 locali in diretta su Rai Due, Sky Sport Summer, Now e DAZN).

Inevitabile che il pronostico sia a favore della corazzata di Steve Kerr, che dopo aver vinto il proprio girone piuttosto agilmente, ha faticato nella seconda fase contro il Montenegro (poi battuto 85-73) e poi perdendo ieri sera contro una tostissima Lituania (104-110). Di qui, l’incrocio con l’Italia, prima nel girone I davanti proprio alla Serbia.

Anche i precedenti in gare ufficiali parlano chiaro: 14 incontri e sole 2 vittorie tra Mondiali e Giochi Olimpici dal 1960 al 2006. Due vittorie e sei sconfitte se si tengono in considerazione solo i Mondiali. Senza timore di smentita e visto il palmares degli statunitensi, si può serenamente affermare che non ci siano Nazionali al Mondo con numeri migliori al confronto.

Nonostante ciò, non tutti i ricordi di questo incrocio sono a tinte fosche. Anzi. C’è la splendida notte di Colonia, quando in un’amichevole di preparazione ai Giochi di Atene, l’Italia sorprese tutti vincendo 95-78 con 28 punti di Giacomo Galanda e 25 di Basile. In panchina c’era Charly Recalcati e in campo l’attuale CT Gianmarco Pozzecco (per lui 11 punti in 23 minuti con 3 rimbalzi e 8 assist). Sul fronte opposto, allenati da Larry Brown, colossi come LeBron James, Tim Duncan, Carmelo Anthony, Dwyane Wade e Allen Iverson tra gli altri. Ci sono poi le due vittorie mondiali: quella del 1970 nella seconda fase del torneo iridato a Lubiana (66-64, 16 punti di Renzo Bariviera e 14 di Massimo Masini) e soprattutto quella del 1978 all’Araneta di Manila proprio nelle Filippine. Un 81-80 propiziato anche dai 20 punti di Fabrizio Della Fiori e dai 18 di Lorenzo Carraro.

Gli Stati Uniti di questo Mondiale sono un gruppo di ottimi giocatori pronti a mettersi al servizio del sistema di Steve Kerr. Team USA è prima per punti segnati (101.4. unici in tripla cifra insieme alla Serbia, 100.4) ed è regina nella classifica delle stoppate (5.8) e dei recuperi (10.8) a conferma di una fisicità difficilmente pareggiabile.

Minutaggi e responsabilità sono decisamente distribuiti: nessuno resta in campo più dei 23.7 minuti di Anthony Edwards, nessuno gioca meno dei 7′ di Walker Kessler, l’unico sotto i 10′. Il riferimento offensivo più affidabile nel corso del Mondiale è proprio Edwards, guardia di Minnesota che viaggia a 20.2 punti di media col 54% da 2 e il 35% da 3. In doppia cifra per punti, Kerr saluta la presenza anche di Brunson (10.2), Reaves (10.8), Banchero (10.2), con Bridges (9.8) e Jackson Jr (9.2) a ruota.

Così il presidente FIP Giovanni Petrucci

Chi conosce bene lo sport sa cosa significhi e quanto sia complicato emergere nel basket di oggi. Oggi ci godiamo la soddisfazione di essere tra le prime otto del Mondo, cosa che visto l’alto livello di questo torneo non è riuscita a tante altre grandi squadre. Gli Stati Uniti sono favoriti e sono un colosso nel nostro sport ma noi vogliamo vincere e provare ad andare più avanti possibile. La nostra Nazionale è fatta da 12 ragazzi che riescono a farsi amare dando tutto sul campo e giocando sempre con cuore e intelligenza, con una guida carismatica come Gianmarco Pozzecco. Nulla è scontato. Colgo poi l’occasione di fare i complimenti a coach Luca Banchi per il bel percorso che sta facendo con la sua Lettonia”.

Il CT Gianmarco Pozzecco

Ci meritiamo questa partita. I ragazzi si meritano questo palcoscenico perché fin dal primo giorno hanno sudato per essere qui. Non abbiamo il pronostico dalla nostra ma con gli USA è sempre così. Con tutti. Sfrutteremo le nostre caratteristiche migliori, ovvero la capacità di muoverci in campo e fuori come una famiglia, aiutandoci l’uno con l’altro come fatto finora e l’intelligenza cestistica dei nostri giocatori. Consapevoli di aver fatto il massimo fin qui arrivando primi nella seconda fase. Impossibile fare paragoni con altre partite del passato contro gli USA. È un nuovo capitolo e non vediamo l’ora di scriverlo”.

Sulla panchina degli Azzurri a Colonia nel 2004 e a Sapporo nel 2006 c’era Carlo Recalcati

Sono ricordi indelebili. In Germania l’attenzione era rivolta tutta ai giocatori NBA e noi eravamo davvero poco considerati. Col trascorrere della partita le cose sono cambiate e pian piano anche i tifosi italiani hanno cominciato a prendere fiducia. Anche in Giappone giocammo una buonissima partita ma il guastafeste fu Carmelo Anthony”.


  1. Quarti di Finale


    -
    5 SETTEMBRE (ore 10.45 Italiane)
    Lituania-Serbia
    -
    5 SETTEMBRE (ore 14.40 Italiane)
    Italia-Stati Uniti
    -
    6 SETTEMBRE (ore 10.45 Italiane)
    Germania-Lettonia
    -
    6 SETTEMBRE (ore 14.40 Italiane)
    Canada-Slevenia
    -


  2. Italia


    0 Marco Spissu 1995 185 Playmaker Umana Reyer Venezia
    7 Stefano Tonut 1993 194 Guardia Ea7 Emporio Armani Milano
    9 Nicolò Melli 1991 205 Ala Ea7 Emporio Armani Milano
    13 Simone Fontecchio 1995 203 Ala Utah Jazz - Nba
    17 Giampaolo Ricci 1991 202 Ala Ea7 Emporio Armani Milano
    18 Matteo Spagnolo 2003 194 Playmaker Alba Berlino - Germania
    33 Achille Polonara 1991 205 Ala Virtus Segafredo Bologna
    35 Mouhamet Diouf 2001 206 Ala/Centro Río Breogán – Spagna
    40 Luca Severini 1996 204 Ala/Centro Bertram Yacht Tortona
    50 Gabriele Procida 2002 200 Guardia/Ala Alba Berlino - Germania
    54 Alessandro Pajola 1999 194 Playmaker Virtus Segafredo Bologna
    70 Luigi Datome (C) 1987 203 Ala Ea7 Emporio Armani Milano


    Commissario tecnico
    GIANMARCO POZZECCO
    Senior Assistant
    CARLO RECALCATI
    Assistente
    EDOARDO CASALONE
    Assistente
    FEDERICO FUCÀ
    Assistente
    RICCARDO FOIS
    Assistente
    GIUSEPPE POETA


  3. Stati Uniti


    4 Tyrese Haliburton (2000, 196, Guardia, Indiana Pacers)
    5 Mikal Bridges (1996, 198, Ala, Brooklyn Nets)
    6 Cameron Johnson (1996, 203, Ala, Brooklyn Nets)
    7 Brandon Ingram (1997, 203, Ala, New Orleans Pelicans)
    8 Paolo Banchero (2002, 208, Ala, Orlando Magic)
    9 Bobby Portis Jr. (1995, 211, Ala, Milwaukee Bucks)
    10 Anthony Edwards (2001, 193, Guardia, Minnesota Timberwolves)
    11 Jalen Brunson (1996, 188, Playmaker, New York Knicks)
    12 Josh Hart (1995, 193, Ala, New York Knicks)
    13 Jaren Jackson Jr. (1999, 208, Ala, Memphis Grizzlies)
    14 Walker Kessler (2001, 213, Centro, Utah Jazz)
    15 Austin Reaves (1998, 196, Guardia, Los Angeles Lakers)


    allenatore
    STEVE KERR


  4. I tabellini del Gruppo I

    Seconda giornata

    Italia-Portorico 73-57
    (25-15, 14-21, 12-11, 22-10)
    Italia: Spissu* 8 (1/2, 2/6), Tonut* 15 (7/9, 0/1), Melli* 7 (3/6, 0/1), Fontecchio* 12 (3/7, 2/9), Ricci 15 (4/6, 2/6), Spagnolo, Polonara* (0/1, 0/3), Diouf ne, Severini 3 (1/3, 0/1), Procida 2 (1/1), Pajola (0/2 da tre), Datome 11 (1/3, 3/5). All: Pozzecco
    Portorico: Holland (0/1), Pineiro* 9 (2/4, 0/1), Conditt IV* 4 (2/4, 0/1), Howard 11 (2/3, 2/5), Thompson Jr. S. 3* (1/2 da tre), Ford (0/1, 0/1), Reyes ne, Romero* 9 (4/9), Ortiz 8 (1/2, 1/3), Toro Barea, Waters* 13 (3/4, 2/10), Thompson E. ne. All: Colon

    Tiri da due Ita 21/38, Pur 14/28; Tiri da tre Ita 9/34, Pur 6/26; Tiri liberi Ita 4/8, Pur 11/14. Rimbalzi Ita 48 (Melli e Fontecchio 12), Pur 29 (Pineiro 7). Assist Ita 20 (Pajola 9), Pur 14 (Waters 9).
    Usciti 5 falli: nessuno
    Arbitri: Guilherme Locatelli (Brasile), Martins Kozlovskis (Lettonia), Martin Vulic (Croazia)
    Spettatori: 4.500


    Repubblica Dominicana-Serbia 79-112
    (15-29, 20-27, 18-31, 26-25)
    Rep. Dominicana: Pena (0/1 da tre), Mendoza 14 (4/5, 2/3), Montero 15 (0/3, 3/5), Solano 2 (1/3, 0/1), Liz* 7 (2/3, 1/5), Feliz* 5 (1/2, 1/1), Vargas, Delgado*, Suero ne, Figueroa (0/1, 0/1), Quinones* 11 (3/8, 1/6), Towns* 25 (5/9, 3/6). All: Garcia
    Serbia: Petrusev 14 (6/8, 0/1), Jovic N.* (0/1, 0/3), Bogdanovic* 20 (4/4, 3/3), Marinkovic* 16 (2/2, 4/6), Dobric 9 (4/4, 0/2), Ristic 4 (2/2), Guduric 10 (4/4, 0/1), Jovic S.* 12 (4/5, 0/3), Davidovac 3 (1/3 da tre), Simanic ne, Avramovic 8 (2/3, 0/3), Milutinov* 16 (7/8). All: Pesic


    Prima giornata

    Italia-Serbia 78-76
    (23-19, 17-23, 19-20, 19-14)
    Italia: Spissu* 14 (2/4, 3/4), Tonut* 3 (0/5, 1/2), Melli* 8 (2/7, 1/1), Fontecchio* 30 (9/11, 2/4), Ricci (0/2, 0/1), Spagnolo ne, Polonara* 3 (1/6), Diouf, Severini 3 (1/1 da tre), Procida, Pajola 7 (1/1, 1/2), Datome 10 (2/3, 2/6). All: Pozzecco
    Serbia: Petrusev (0/1), Jovic N.* 5 (0/1, 1/5), Bogdanovic* 18 (3/3, 1/13), Marinkovic 3 (1/1 da tre), Dobric* 15 (2/6, 1/4), Ristic ne, Guduric 8 (1/3, 2/2), Jovic S.* 4 (2/2, 0/2), Davidovac 2 (1/2, 0/1), Simanic ne, Avramovic 7 (2/4, 1/3), Milutinov* 14 (3/5). All: Pesic

    Tiri da due Ita 17/39, Ser 14/27; Tiri da tre Ita 11/21, Ser 7/31; Tiri liberi Ita 11/15, Ser 27/32. Rimbalzi Ita 36 (Fontecchio 7), Ser 34 (Milutinov 12). Assist Ita 19 (Pajola 6), Ser 15 (Bogdanovic 4).
    Usciti 5 falli: Ricci (Italia)
    Arbitri: Antonio Conde (Spagna), Luis Castillo (Spagna), Martin Vulic (Croazia)
    Spettatori: 3.200


    Repubblica Dominicana-Portorico 97-102
    (12-17, 33-28, 29-14, 23-33)
    Repubblica Dominicana: Delgado 2 (1/4), Feliz* 22 (3/4, 4/4), Figueroa* 2 (1/1), Liz* 1 (0/3, 0/1), Mendoza, Montero 12 (5/7, 0/1), Pena 3 (0/1, 1/6), Quinones 13 (3/5, 2/4), Solano 3 (1/1, 0/1), Suero ne, Towns* 39 (9/16, 4/11), Vargas* (0/2). All: Garcia
    Portorico: Conditt 18* (7/8, 0/1), Ford 2 (0/1 da tre), Holland 6 (1/2 da tre), Howard 11 (2/3, 1/6), Ortiz 10 (2/3, 2/2), Pineiro* 10 (4/5), Reyes ne, Romero* 6 (3/6), Thompson ne, Thompson Jr.* 2 (1/1, 0/1), Toro, Waters* 37 (4/9, 7/13). All: Colon


  5. I tabellini del Gruppo A

    Terza giornata

    Filippine-Italia 83-90
    (23-20, 16-28, 21-25, 23-17)
    Filippine: Ravena 8 (1/3, 2/3), Clarkson* 23 (7/13, 1/7), Thompson (0/1), Sotto* 2 (1/1), Malonzo 7 (2/4, 1/2), Fajardo 4 (2/3), Pogoy* 9 (3/6 da tre), Perez (0/1), Abando 8 (2/3, 1/2), Ramos* 14 (3/5, 2/8), Aguilar, Edu* 8 (2/3). All: Reyes
    Italia: Spissu* 13 (0/2, 4/7), Tonut* 13 (5/5, 1/2), Melli* 10 (2/6, 1/2), Fontecchio* 18 (2/6, 3/11), Ricci 14 (1/2, 4/6), Spagnolo ne, Polonara* 6 (2/2, 0/4), Diouf ne, Severini, Procida ne, Pajola 11 (3/4 da tre), Datome 5 (1/5 da tre). All: Pozzecco

    Tiri da due Fil 20/36, Ita 12/23; Tiri da tre Fil 10/29, Ita 17/41; Tiri liberi Fil 13/18, Ita 15/17. Rimbalzi Fil 39 (Edu 8), Ita 35 (Melli, Fontecchio, Polonara 6). Assist Fil 14 (Clarkson 6), Ita 24 (Spissu 9).
    Usciti 5 falli: Ricci (Italia)
    Arbitri: Yohan Rosso (Francia), Leonardo Zalazar (Argentina), Martins Kozlovskis (Lettonia)
    Spettatori: 12.000


    Repubblica Dominicana-Angola 75-67
    (20-11, 17-21, 12-18, 26-17)
    Rep. Dominicana: Pena 5 (0/2, 1/6), Mendoza 2 (1/1), Montero 4 (1/5, 0/2), Solano 6 (373), Liz* 13 (1/2, 2/6), Feliz* 17 (5/5, 1/2), Vargas* 3 (1/1), Delgado 8 (2/3), Suero ne, Figueroa* 2 (1/3, 0/2), Quinones 7 (1/2, 0/5), Towns* 8 (1/2, 1/2). All: Garcia
    Angola: Francisco*, Domingos 12 (5/8, 0/5), Maconda (0/1), Lukeny* 1 (0/2, 0/3), Dundao* 9 (1/6, 2/8), Bango* 11 (4/10), Paulo, Monteiro (0/1, 0/3), Fernandes, Fernando* 13 (4/8), De Sousa 19 (8/12, 0/1), Kokila 2 (1/3, 0/1). All: Claros


    Seconda giornata

    Italia-Repubblica Dominicana 82-87
    (19-13, 20-25, 17-31, 26-18)
    Italia: Spissu* 17 (2/4, 2/5), Tonut* 8 (1/3, 2/3), Melli* 6 (3/5, 0/1), Fontecchio* 13 (3/7, 1/8), Ricci 12 (3/4, 2/4), Spagnolo 4 (1/2), Polonara* 10 (3/3, 0/4), Diouf ne, Severini, Procida, Pajola 4 (2/3), Datome 8 (4/6, 0/4). All: Pozzecco
    Rep. Dominicana: Pena (1/4 da tre), Mendoza 3 (1/2 da tre), Montero 12 (2/5, 2/7), Solano (0/1), Liz* 9 (0/3, 1/4), Feliz* 24 (1/2, 7/10), Vargas 3 (1/2), Delgado* 7 (3/5), Suero ne, Figueroa (0/2, 0/1), Quinones* 2 (0/1, 0/2), Towns* 24 (3/6, 4/9). All: Garcia

    Tiri da due Ita 22/38, Dom 13/27; Tiri da tre Ita 7/29, Dom 16/39; Tiri liberi Ita 17/18, Dom. 13/17. Rimbalzi Ita 36 (Melli 7), Dom 37 (Towns 11). Assist Ita 14 (Spissu 4), Dom 22 (Montero 9).
    Usciti 5 falli: Melli (Italia)
    Arbitri: Gatis Salins (Lettonia), Luis Castillo (Spagna), Georgios Poursanidis (Grecia)
    Spettatori: 6.300


    Filippine-Angola 70-80
    (19-12, 14-24, 19-20, 18-24)
    Filippine: Ravena 3 (1/1, 0/2), Clarkson* 21 (6/14, 1/8), Thompson* (0/2 da tre), Sotto 8 (3/3), Malonzo (0/1 da tre), Fajardo* 4 (2/5), Pogoy 8 (4/7, 0/2), Perez 7 (1/1, 1/1), Abando 2 (1/1, 0/1), Ramos* 8 (1/3, 2/4), Aguilar (0/1), Edu* 9 (4/5, 0/1). All: Reyes
    Angola: Francisco* 3 (1/2), Domingos 15 (1/3, 3/9), Maconda (0/2, 0/1), Lukeny* 17 (1/4, 4/8), Dundao* 4 (0/2, 1/7), Bango* 10 (4/8), Paulo 2 (1/3, 0/1), Monteiro 1 (0/2 da tre), Fernandes, Fernando* 14 (5/9, 1/2), De Sousa 10 (4/6), Kokila 4 (1/2, 0/1). All: Claros


    Prima giornata

    Italia-Angola 81-67
    (23-17, 20-23, 18-17, 20-10)
    Italia: Spissu* 5 (1/2, 1/4), Tonut* 18 (5/7, 0/1), Melli* 7 (3/4), Fontecchio* 12 (3/4, 1/5), Ricci 12 (3/4, 1/5), Spagnolo, Polonara* 7 (0/1, 0/3), Diouf ne, Severini 3 (1/5 da tre), Procida 2 (1/1, 0/1), Pajola 4 (0/1, 0/1), Datome 4 (0/1, 1/5). All: Pozzecco
    Angola: Francisco* 3 (1/4), Domingos 4 (1/2, 0/6), Maconda, Lukeny* 7 (3/6, 0/6), Dundao* 19 (2/4, 4/8), Bango* 6 (3/4), Paulo 3 (1/1), Monteiro 6 (1/2, 0/3), Fernandes (0/3 da tre), Fernando* 13 (5/9, 0/3), De Sousa 4 (1/2), Kokila 2 (1/1, 0/1). All: Claros

    Tiri da due Ita 20/29, Ang 19/35; Tiri da tre Ita 5/31, Ang 4/30; Tiri liberi Ita 26/30, Ang 17/22. Rimbalzi Ita 41 (7 Polonara), Ang 41 (5 Francisco, Paulo, Fernando, De Sousa, Kokila). Assist Ita 22 (7 Spissu), Ang 13 (4 Lukeny).
    Usciti 5 falli: nessuno
    Arbitri: Guilherme Locatelli (Brasile), Kerem Baki (Turchia), Martin Vulic (Croazia)
    Spettatori: 21.000


    Repubblica Dominicana-Filippine 87-81
    (22-18, 20-24, 24-22, 21-17)
    Rep. Dominicana: Pena 5 (1/1, 1/3), Mendoza 2 (1/1), Montero 6 (2/4, 0/4), Solano, Liz* 18 (5/8, 2/6), Feliz* 12 (3/5, 2/6), Vargas* 5 (2/5), Delgado 6 (3/3), Suero ne, Figueroa 5 (2/6, 0/1), Quinones* 2 (0/1, 0/3), Towns* 26 (4/11, 1/5). All: Garcia
    Filippine: Ravena 2 (1/1, 0/1), Clarkson* 28 (8/18, 1/6), Thompson 5 (1/1, 1/2), Sotto (0/1 da tre), Malonzo (0/1, 0/1), Fajardo 16 (5/5), Pogoy* 6 (0/1, 2/4), Perez ne, Abando 2 (1/2), Ramos* 13 (1/5, 2/3), Aguilar* 2 (1/1), Edu* 7 (3/3). All: Reyes


  6. Gruppo I - Secondo Turno


    -
    VENERDÌ 1° SETTEMBRE
    Italia-Serbia 78-76
    Repubblica Dominicana-Portorico 97-102
    -
    DOMENICA 3 SETTEMBRE
    Italia-Portorico 73-57
    Serbia-Repubblica Dominicana 112-79
    -


  7. Gruppo A - Primo Turno


    -
    VENERDÌ 25 AGOSTO (ore 10.00 italiane)
    Italia-Angola 81-67
    -
    VENERDÌ 25 AGOSTO (ore 14.00 italiane)
    Filippine-Rep. Dominicana 81-87
    -
    DOMENICA 27 AGOSTO (ore 10.00 italiane)
    Italia-Rep. Dominicana 82-87
    -
    DOMENICA 27 AGOSTO (ore 14.00 italiane)
    Filippine-Angola  70-80
    -
    MARTEDÌ 29 AGOSTO (ore 10.00 italiane)
    Rep. Dominicana-Angola 67-75
    -
    MARTEDÌ 29 AGOSTO (ore 14.00 italiane)
    Filippine-Italia 83-90
    -


  8. Classifica Secondo Turno - Gruppo I


    8 ITALIA (4/1)
    8 SERBIA (4/1)
    6 PORTORICO (3/2)
    6 REP. DOMINICANA (3/2)


  9. Classifica Primo Turno - Gruppo A


    6 REP. DOMINICANA (3/0)
    5 ITALIA (2/1)
    4 ANGOLA (1/2)
    3 FILIPPINE (0/3)



Post source : Area Comunicazione FIP (www.fip.it)

About The Author

Related posts