24 Settembre, 2021

Final Eight 2021 Finale: la Coppa Italia va a Milano

Final Eight 2021 Finale: la Coppa Italia va a Milano
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

È l’A|X Armani Exchange Milano a vincere la Freccia Rossa Coppa Italia nell’edizione 2021, gli uomini di coach Messina si aggiudicano il trofeo dopo aver battuto Carpegna Prosciutto Pesaro di coach Repesa, sorpresa di questa edizione.

Il tebellino

A|X Armani Exchange Milano-Carpegna Prosciutto Pesaro 87-59
(21-15; 48-21; 74-36)
A|X Armani Exchange Milano: Punter 13, Leday 13, Moretti 5, Moraschini 7, Rodriguez 1, Biligha 7, Cinciarini 2, Delaney 10, Shields 9, Hines 5, Datome 15, Wojciechowski. All. Messina.
Carpegna Prosciutto Pesaro: Drell 12, Filloy 5, Cain 15, Robinson J. 4, Tambone 4, Mujakovic n.e., Robinson G, Basso n.e., Serpilli, Filipovity 12, Zanotti 2, Delfino 5. All. Repesa


Coach Messina

Credo che la partita di questa sera sia stata condizionata dalla stanchezza di Pesaro. I miei giocatori non hanno mollato un attimo il piede dall’acceleratore, abbiamo giocato una partita di livello facendo appello alla difesa. Ringrazio la società che ha dimostrato ora più che mai fiducia e sono estremamente grato di allenare questi ragazzi. Sono forse più contento per questa Coppa Italia che per la Supercoppa e sicuramente non manca l’affetto da parte mia e di tutta la società per questi ragazzi. Ora dobbiamo mantenere la continuità sia a livello fisico che mentale. Quella di oggi è una vittoria di tutti, ogni giocatore si è fatto trovare pronto nel momento necessario”.

Fonte: Ufficio Stampa Lega Basket (www.legabasket.it)


Coach Repesa

Complimenti a Milano non solo per la partita ma per tutto il torneo. Hanno portato a casa questo trofeo con grande merito. Allo stesso tempo voglio fare i complimenti a tutti i miei ragazzi e al mio staff per quello che abbiamo fatto in questi giorni e in questi mesi. Dobbiamo provare a competere con tutti, oggi sento un po’ di dispiacere perché non mi piace perdere: colpa anche di un calo di energie dovute alle tre partite ravvicinate. Pesaro è una piazza storica, dove c’è il palazzo più bello in Italia e una società sana da tutti i punti di. Un budget limitato non deve essere una scusa, ci sono mille modi con cui realizzare cose importanti”.

Fonte: Ufficio Stampa Lega Basket (www.legabasket.it)

About The Author

Related posts