23 Febbraio, 2024

Jesi espugna il Pala Ruggi: Virtus Imola cade 64-68

Jesi espugna il Pala Ruggi: Virtus Imola cade 64-68

Cede proprio all’ultimo minuto la Virtus Neupharma Imola contro la General Contractor Jesi: 64-68 in favore dei marchigiani, che vincono un bel testa a testa e infliggono il primo ko per coach Zappi dopo il bel successo di Bisceglie.


Coach Zappi sceglie i play Balciunas e Barattini, con le ali Alberti e Chiappelli, mentre Ohenhen veste i panni del pivot.

Inizio strepitoso quello della Virtus, che con una difesa arcigna, lucida anche se perfetta “solo” per i primi 8’ chiude in vantaggio la prima frazione per 14-10. Sotto canestro jesino è quasi implacabile Ohenhen, autore di 6 punti che contribuisce all’ottimo parziale di 11-0 – e fa chiamare il primo time-out a coach Ghizzinardi – con altri tre punti che si aggiungono prima che le offensive si spengano. Gli ospiti, infatti, si rifanno sotto negli ultimi due giri d’orologio, trovando i primi canestri con le triple di Filippini e Casagrande.

A inizio secondo quarto, la terza gioia avversaria dai 6.75 metri di Bruno accorcia, al minimo svantaggio, la distanza tra le due formazioni, aprendo un botta&risposta quasi irreale fino a qualche minuto prima. Per la prima volta nel match, Imola viene superata da Jesi grazie a Marulli, che prima impatta sul 18-18 con una tripla seguita dal contropiede che obbliga coach Zappi a chiamare time-out. Ne esce rinvigorito Masciarelli, preciso dall’angolo a indovinare la seconda tripla – personale e di squadra – per il 21-20 al quale risponde nuovamente Marulli con la stessa moneta, due volte consecutive: 21-26. Una distanza che i gialloneri riescono a recuperare con la grande tripla di Balciunas e il fisico di Ohenhen, valevoli per il momentaneo +2 (34-32).

Il bentornato dagli spogliatoi lo dà, ancora, Chiappelli con una tripla (37-32), incipit di una – nuova – piccola fuga dei gialloneri: 42-36 dopo 3’, 52-48 a 2’ dalla terza sirena. Ohenhen grandissimo protagonista con 21 punti in 23’ in campo: e proprio quando coach Zappi lo riporta in panchina, Jesi impatta sul 52-52 per poi indovinare uno dei due tiri liberi di Valentini per il +1 di un tesissimo match.

Prima Rossi, poi Masciarelli: Virtus e marchigiani si danno lotta a colpi di triple (55-56), poi Magagnoli – con la settima conclusione dall’arco – firma il +1. Da quel momento, i ragazzi di Zappi faticano troppo sotto canestro, facendo approfittare Jesi che, piano piano, riguadagna un buon vantaggio: 57-62 al momento di uno degli ultimi time-out chiamato proprio dal coach imolese. Scambio di favori di Masciarelli dall’arco, per la quarta tripla su cinque tentativi, che rimanda la Virtus a -2 (60-62); ancora più incredibile, però, sono i tre punti di Barattini dagli 8 metri per il +1 (63-62). Un errore in costruzione costa il nuovo svantaggio di -1 (63-64), Barattini invece spreca l’ultima azione con Imola che perde tempo ad andare in bonus per rientrare in possesso della sfera sul 63-66. Inutili, purtroppo, gli ultimi tentativi.

Prossimo appuntamento domenica 10 dicembre in casa di LUX Chieti.


Virtus Neupharma Imola-General Contractor Jesi 64-68
(14-10; 34-32; 52-53)
Virtus Neupharma Imola: Masciarelli 13, Dalpozzo, Aglio 2, Morara, Magagnoli 7, Morina 1, Chiappelli 12, Alberti, Barattini 5, Balciunas 3, Ohenhen 21, Vannini. All.re: Zappi.
General Contractor Jesi: Varaschin 18, Carnevale, Bruno 9, Filippini 8, Merletto, Nisi, Valentini 4, Rossi 13, Marulli 11, Casagrande 5. All.re: Ghizzinardi.
Arbitri: Agnese di Barano d’Ischia (NA) e Del Gaudio di Massa di Somma (NA).
Note: 1Q 14-10; 2Q 20-22; 3Q 18-21; 4Q 12-15.


Post source : Enrico BonzaniniArea Comunicazione - Virtus Neupharma Imola (www.virtusimola.it)

About The Author

Related posts