18 Maggio, 2024

LNP risponde al “Carlino” in merito ai diritti media della Supercoppa

La Lega Nazionale Pallacanestro con comunicato sul proprio sito internet risponde ad un articolo apparso su “Il Resto del Carlino” questa mattina che faceva riferimento ai diritti televisivi della Citroën Supercoppa LNP 2016. Sulla testata bolognese si cita appunto una mancanza di bandi riguardo all’assegnazione delle coperture per i diritti televisivi, vi estrapoliamo il discorso apparso sul giornale bolognese: “I due giorni saranno coperti dalle emittenti che solitamente seguono la Virtus, e la cosa ha fatto parecchio arrabbiare il circuito che da tre stagioni ha creato una sorta di simbiosi con l’Aquila, arrabbiatura alimentata dal fatto che la Lega Pallacanestro non ha indetto bandi, ma si è mossa con una trattativa privata”.

La risposta della Lega

In riferimento a quanto pubblicato oggi dal “Resto del Carlino” edizione di Bologna, e nello specifico alla frase relativa alla non attivazione di un bando per i diritti televisivi legati alla Supercoppa, Lega Nazionale Pallacanestro tende a ricordare che la gestione degli stessi, affidati alla Srl LNP Servizi, non è soggetta alla attivazione di alcun bando. Che viceversa riguarda esclusivamente l’ambito dei diritti sportivi dei campionati professionistici, disciplinati dal DL del 9/1/2008, Art. 1 (legge Melandri-Gentiloni). Ambito di cui LNP non fa parte.

Di conseguenza, in occasione degli eventi, LNP Servizi ha la possibilità di identificare senza alcun vincolo i propri partner, a condizione che rispondano agli obiettivi di copertura mediatica e visibilità prefissati.
Perseguendo logiche mai collegate ad uno o altro club, come si lascia intendere nell’articolo, e che non risponderebbero al mandato ricevuto in occasione di eventi rappresentativi, a livello di partecipazione, di un così elevato numero di squadre italiane sul territorio, 96, quante sono le Associate tra Serie A2 e Serie B.

Fonte: www.leganazionalepallacanestro.com

About The Author

Related posts