04 Dicembre, 2022

Serie B: Andrea Costa, un grande cuore non basta per espugnare il PalaCattani

Serie B: Andrea Costa, un grande cuore non basta per espugnare il PalaCattani

Buona prestazione dell’Andrea Costa sul parquet dei Blacks Faenza. La grinta e l’orgoglio, però, non sono sufficienti per conquistare i due punti.

«Vi vogliamo così». Sono queste le parole più usate dai tifosi biancorossi al termine del derby valido per la settima giornata del girone C di Serie B. Un grande cuore, però, non è bastato all’Andrea Costa per espugnare il PalaCattani e conquistare i due punti in palio. Grinta, orgoglio e determinazione, gli imolesi hanno lottato su ogni pallone tenendo testa ad una delle corazzate di questo raggruppamento, un match totalmente diverso da quello del turno precedente contro i Tigers Romagna. Alla fine a vincere sono stati i Blacks Faenza con il punteggio di 80-77 ma i biancorossi sono tornati a casa consapevoli di aver fatto di tutto per provare a vincere il derby.

Ciononostante, la partita di Corcelli e compagni non era iniziata nel migliore dei modi. I padroni di casa, infatti, hanno chiuso il primo quarto in vantaggio di dieci lunghezze (19-9). La musica non è cambiata nemmeno nella seconda frazione che ha portato le due squadre all’intervallo lungo sul 43-32. Al rientro sul parquet dagli spogliatoi qualcosa è cambiato e nel terzo periodo i biancorossi sono ritornati in partita grazie ai 29 punti realizzati in dieci minuti che hanno permesso all’Andrea Costa di ritornare in partita. L’ultimo quarto di gioco è al cardiopalma, entrambe le squadre non mollano e la truppa di Coach Grandi agguanta il pareggio negli ultimi secondi con i due punti di Alex Ranuzzi che valgono il 72 pari. Gli imolesi all’overtime tengono testa alla terza forza del campionato ma la fortuna non è dalla loro parte e il ferro “sputa” fuori le triple di un buon Luca Montanari autore di 15 punti. Finisce 80-77. I Blacks vincono la battaglia ma Corcelli e compagni escono a testa alta dal PalaCattani tra gli applausi del proprio pubblico.

Mancano i due punti, è vero, ma questa volta sono arrivati tanti segnali positivi e ottimi spunti da cui ripartire per preparare la trasferta di domenica prossima contro la Bakery Piacenza. Oltre alla grinta e alla determinazione, i biancorossi sono riusciti a trovare con più facilità la via del canestro scoprendo in più occasioni il modo per penetrare la difesa faentina grazie alle nuove soluzioni offensive provate in allenamento. Una delle poche note negative del match riguardano l’infortunio di Federico Tognacci. La guardia è uscita dal campo nel primo quarto dopo aver subito una distorsione alla caviglia destra. Dai primi accertamenti effettuati per fortuna non sembra essere nulla di grave e le sue condizioni verranno valutate nei prossimi giorni.


Il commento di Coach Grandi

«I miei ragazzi sono stati bravissimi, hanno reagito da grande squadra. E’ stata una settimana ovviamente un pò complessa e particolare ma la reazione che c’è stata in campo è stata importante.

Abbiamo giocato un primo quarto contratto in cui probabilmente dovevamo toglierci di dosso un pò di scorie della partita con i Tigers ma dal secondo periodo in poi la gara l’abbiamo fatta noi e siamo andati molto vicini a fare un colpo che probabilmente meritavamo.

E’ stato un match punto a punto e combattuto, a maggior ragione penso sia assurdo che due arbitri vogliano decidere loro il finale di partita dando falli tecnici e quinti falli dubbi da una parte e dall’altra.

Decisioni che hanno condizionato lo spettacolo che stavano offrendo le squadre in campo. Faenza è rimasta aggrappata alla partita nel secondo e ultimo quarto grazie a una marea di tiri liberi, alcuni dei quali frutto di un metro arbitrale non paritario. Hanno tirato 39 tiri liberi, penso di non ricordarmi mai di aver visto in precedenza una statistica del genere da quando alleno. Faenza ha meritato di vincere ma le decisioni prese non sono state uniformi e la cosa più brutta è che hanno condizionato il match da entrambe le parti».


Blacks Faenza-Andrea Costa Imola 80-77 d. 1 t.s.
(19-11; 43-32; 60-61; 72-72)
Blacks Faenza: Vico 9, Molinaro 11, Petrucci 8, Pastore 13, Aromando 13, Voltolini 12, Sibema 4, Ragazzini, Nkot Nkot n.e., Poggi 9, Mazzagatti n.e., Bandini 1. All.re: Garelli.
Andrea Costa Imola: Ranuzzi 9, Corcelli 15, Agostini n.e., Montanari 15, Trentin 12, Tognacci 1, Barbieri 2, Marangoni 6, Fazzi 4, Roli n.e., Spagnoli n.e., Restelli 13. All.re: Grandi.


Fonte:  Daniele Monti  Addetto Stampa – Andrea Costa Imola Basket (www.andreacosta.it)

About The Author

Related posts