13 Giugno, 2024

Serie B: Virtus Imola una montagna da scalare

Serie B: Virtus Imola una montagna da scalare

VIRTUS IMOLA-RIETI
Domenica 12 febbraio 2023, ore 18,00
PalaRuggi Imola
Arbitri: Umberto Giambuzzi di Ortona (Ch) e Davide Valletta di Montesilvano (Pe)

IL FOCUS DI COACH MAURO ZAPPI:
https://youtu.be/DBm5SX13yAg

Diretta Streaming (Abbonamento):
https://lnppass.legapallacanestro.com/video/12-02-2023-virtusspesvispallimola-vs-realsebastianirieti

Apertura cancelli alle ore 17,00.

Ufficiale: Il Presidente FIP Giovanni Petrucci, su invito del Presidente CONI Giovanni Malagò, ha disposto di far osservare un minuto di silenzio su tutti i campi nel fine settimana, per onorare la memoria delle vittime del terribile terremoto che ha colpito nei giorni scorsi la Turchia e la Siria.


Alla vigilia del torneo ci si aspettava che Rieti potesse essere la schiacciasassi del campionato ed ora, dopo 3 giornate del girone di ritorno, il pronostico è, fatalmente, confermato dai risultati ottenuti in campo. Risultati che registrano ben 16 vittorie ed una sola sconfitta, nel lontano 20 novembre al PalaSojourner contro Fabriano (84-91). Per il resto solo sorrisi per Ceparano e compagni, per lo più con larghi divari su tutti i campi del girone.
Certo, la Virtus ha già il rammarico di aver gettato alle ortiche la clamorosa impresa nella gara d’andata quando, dopo il vantaggio 40-39 all’intervallo, si ritrovò avanti 79-78 a 1 solo minuto dalla sirena. Vantaggio rimontato dalla clamorosa schiacciata bimane di Ceparano e dai liberi di Spanghero. Decisivo il ferro colpito dall’arco da Galassi a 20” dalla fine e da Mladenov a fil di sirena. Ci fu parecchia amarezza per la vittoria (meritata) sfumata sul più bello, ma ci fu anche un pieno di fiducia e di consapevolezza per i gialloneri che avevano tenuto testa alla miglior squadra del girone. Ci fu una splendida e calda accoglienza da parte della Società e dei tifosi reatini nei confronti della squadra guidata da coach Regazzi e dell’Armata Giallonera. Per tutta la partita ci fu un bel clima sportivo, con le due tifoserie che spinsero i propri beniamini per 40’. E la speranza è che questo clima sugli spalti si ripeta anche al PalaRuggi domenica 12 febbraio nella gara di ritorno.
Certo, alla Virtus servirà come l’ossigeno l’apporto della Curva e di tutti i tifosi sulle tribune, per tentare un qualcosa difficilmente ipotizzabile, ma che potrebbe dare la svolta alla stagione giallonera.
Rieti arriva da 9 successi consecutivi, Imola da 4 sconfitte di fila che ancora bruciano e fanno male. Ci sarà da ribaltare un pronostico che, alla vigilia, pare già scritto, ma gente come Aglio, Galassi, Magagnoli e compagni, prima di alzare bandiera bianca, hanno mostrato (nel girone d’andata) di dare l’anima in campo e non sarà una passeggiata per la Real Sebastiani.
D’altra parte, a Carnevale, che ormai è alle porte, si sa, ogni scherzo vale e la Virtus dovrà tentare il tutto per tutto per riaprire la propria corsa verso la zona alta della classifica.


Per quanto riguarda il roster dei laziali, c’è ben poco da parlare, basta scorrere le statistiche dei ragazzi di coach Sandro Dell’Agnello: complessivamente 52% da 2 punti, 34% da 3 punti, 73% ai liberi, 43 rimbalzi e 17 assist di media ad ogni allacciata di scarpe.
La coperta lunga con tante opzioni di scelta già in fase di convocazione è, ovviamente, un vantaggio rispetto alle concorrenti, anche perchè sistematicamente un paio di giocatori si accomodano in tribuna. Rieti non è la regina incontrastata del girone C per caso o per fortuna: alle spalle c’è un progetto solido, ricco e ben funzionale a livello tecnico, non a caso coach Mauro Zappi definisce i reatini “una montagna grande”.
Ma la Virtus Imola deve guardare a sé stessa, soprattutto, per riemergere da una situazione obiettivamente difficile: serve ritrovare fiducia, coraggio e carica emotiva per sbarazzarsi in un colpo solo di tutte le tensioni, delusioni e “musi lunghi” dell’ultimo periodo. Serve il pubblico delle grandi occasioni, come sempre si è dimostrato quest’anno al PalaRuggi. Serve segnare, ma serve soprattutto ritrovare compattezza e unità d’intenti.
Le sensazioni sono buone, perchè durante gli allenamenti si son viste concentrazione e motivazione.

Palla a due alle ore 18,00.


Così all’andata

Serie B – 4ª giornata andata
REAL SEBASTIANI RIETI-VIRTUS IMOLA 82-79
(parziali: 19-16 / 39-40 / 58-60)
Rieti: Mastrangelo 7, Pavicevic ne, Paesano 3, Contento 13, Piccin 3, Chinellato 8, Matrone 13, Piazza 13, Nohanovic ne, Ceparano 9, Okiljevic, Spanghero 9. All: Dell’Agnello
Virtus Imola: Mladenov 15, Galassi 16, Carta 3, Tommasini 6, Aglio 16, Morara 10, Magagnoli 8, Pellegrini ne, Soliani, Milovanovic 3. All: Regazzi
Arbitri: Luchi di Prato (Po) e Buoncristiani di Prato (Po)


Fonte: Carlo Dall’Aglio Addetto Stampa – Virtus Imola (www.virtusimola.it)

About The Author

Related posts