19 Luglio, 2024

Trento, Italia-Georgia 79-68.
Scelti i 12 per il preolimpico, Casarin
lascia il raduno. Poz: “Scelta non facile”

Trento, Italia-Georgia 79-68. <br>Scelti i 12 per il preolimpico, Casarin <br>lascia il raduno. Poz: “Scelta non facile”

Esordio vincente per la nuova Maglia delle Nazionali a Trento, in occasione della decima edizione della “Trentino Basket Cup” che gli Azzurri si sono aggiudicati superando la Georgia 79-68 in una “Il T Quotidiano Arena” sold out (4.000 spettatori).

Al termine della partita, lo staff tecnico coordinato da coach Pozzecco ha ufficializzato la lista dei 12 giocatori in partenza per Madrid e poi per il torneo preolimpico: Davide Casarin è stato autorizzato a lasciare il raduno.

Il miglior marcatore Azzurro ed Mvp del torneo è stato Danilo Gallinari con 13 punti, in doppia cifra anche Achille Polonara (presenza numero 90 per lui in Nazionale) a quota 12 e Stefano Tonut a 11. Per la Georgia il top scorer è stato capitan Shengelia a quota 17.

Domani in mattinata gli Azzurri si trasferiranno a Madrid per affrontare, martedì 25 giugno, la Spagna di coach Sergio Scariolo al WiZink Center (ore 19.00, live Sky Sport Arena e Now). La squadra farà rientro in Italia subito dopo il match per ripartire alla volta di Miami il 26 giugno. Il trasferimento a San Juan è previsto per il 29 giugno. Esordio al Pre Olimpico il 2 luglio contro il Bahrein.

Applausi per l’arbitro Roberto Begnis, che a Trento ha arbitrato la sua ultima partita di pallacanestro. Per “Bobo” 24 stagioni in Serie A, 701 gare nei campionati professionistici, 79 gare di Playoff (16 stagioni), 19 finali Scudetto, 13 Final Four di Coppa con 4 finalissime.

Così coach Pozzecco a fine partita: “La nostra squadra si basa da sempre su un concetto di fiducia reciproca, che non può mai venire meno. Abbiamo avuto poco tempo per inserire i giocatori nuovi rispetto allo scorso anno, ecco perché è necessaria la collaborazione massima da parte di tutti. Abbiamo scelto i 12 che partiranno per il preolimpico e non è stata affatto una scelta facile perché Davide Casarin è un grande talento e avrebbe meritato di restare con noi”.

Spissu, Tonut, Petrucelli, Polonara, Melli è il quintetto di partenza scelto dal Poz: l’avvio è marchiato dai 5 punti consecutivi di Bitadze ma poi è il Capitano a sbloccare gli Azzurri trovando il primo canestro in tap-in. Di Spissu la tripla del pareggio a quota 10: nel primo tempo la partita si mantiene in equilibrio, con la Georgia che rimane avanti grazie a Thomasson e Shengelia ma non trova mai la fuga giust. Come è normale che sia nel primo impegno ufficiale in avvicinamento al preolimpico, le rotazioni del Poz sono molto ampie, tant’è che sono già otto gli Azzurri a segno dopo 12 minuti. La tripla di Melli vale il primo vantaggio (28-25), il pubblico di Trento si riscalda con un paio di contropiedi convertiti a canestro da Petrucelli.

Il 9-0 messo insieme dagli Azzurri in chiusura di secondo quarto ci manda all’intervallo sul +7 (37-30), a metà terzo periodo una fiammata innescata da Tonut e Gallinari ci riporta a +8 ma la Georgia si dimostra squadra solida e coriacea, quindi test più che utile in prospettiva San Juan. In chiusura di parziale sono tre recuperi di fila a concederci un altro mini-allungo (58-51, tripla di Polonara), che in qualche modo compensa l’ottimo momento di Shengelia.

La spallata definitiva alla Georgia che vale la “Trentino Basket Cup” arriva in avvio di ultimo quarto, con la tripla di Mannion e poi i liberi di Abi Abass (65-51). Da quel momento gli Azzurri mantengono senza difficoltà la doppia cifra di vantaggio, toccano in più occasioni il +20 per poi chiudere sul 79-68. Tredicesimo successo sulla Georgia in 13 incroci.

  1. Il tabellino


    Italia-Georgia 79-68
    (17-23; 20-7; 21-21; 21-17)
    Italia: Spissu* 3 (1/3 da tre), Mannion 9 (3/5, 1/3), Abass 8 (1/2, 0/2), Tonut* 11 (3/7), Gallinari 13 (2/2, 0/1), Melli* 9 (1/2, 2/4), Ricci 2 (1/3, 0/2), Bortolani 3 (1/3 da tre), Casarin 1, Caruso 2 (1/1), Polonara* 12 (3/4, 2/3), Pajola (0/1 da tre), Petrucelli* 6 (1/3, 0/1). All: Pozzecco
    Georgia: Andronikashvili 2 (0/1 da tre), Jintcharadze 3 (0/1, 1/1), Sanadze* 8 (2/4 da 3), Korsantia 9 (2/4, 1/1), Phevadze* 5 (1/2, 1/4), Kakushadze, Shengelia* 17 (3/6, 3/6), Maziashvili 1 (0/1, 0/1), Thomasson 9 (2/4, 1/5), Bitadze* 12 (2/5, 2/5), Ochkhikidze* (0/2, 0/2), Londaridze 2 (1/1). All: Dzikic.
    Tiri da due Ita 16/29, Geo 11/26; Tiri da tre Ita 7/23, Geo 11/30; Tiri liberi Ita 26/30, Geo 13/17. Rimbalzi Ita 25 (Polonara 7), Geo 38 (Bitadze 11). Assist Ita 22 (Melli 7), Geo 14 (Shengelia 4).
    Usciti 5 falli: Bitadze
    Arbitri: Roberto Begnis, Edoardo Gonella, Andrea Valzani
    Spettatori: 4.000 (sold out)


  2. I 12 Azzurri per il PreOlimpico

    0 Marco Spissu 1995 185 Playmaker Umana Reyer Venezia
    1 Niccolò Mannion 2001 190 Playmaker Openjobmetis Varese
    5 Awudu Abass 1993 198 Guardia Segafredo Virtus Bologna
    7 Stefano Tonut 1991 194 Guardia Ea7 Emporio Armani Milano
    8 Danilo Gallinari 1988 208 Ala Milwaukee Bucks – Nba
    9 Nicolò Melli (C) 1991 206 Ala/Centro Ea7 Emporio Armani Milano
    17 Giampaolo Ricci 1991 202 Ala Ea7 Emporio Armani Milano
    22 Giordano Bortolani 2000 193 Guardia Ea7 Emporio Armani Milano
    30 Guglielmo Caruso 1999 208 Centro Ea7 Emporio Armani Milano
    33 Achille Polonara 1991 205 Ala Segafredo Virtus Bologna
    54 Alessandro Pajola 1999 194 Playmaker Virtus Segafredo Bologna
    77 John Petrucelli 1992 193 Guardia/Ala Germani Brescia

    *Le squadre di appartenenza fanno riferimento alla stagione sportiva 2023/2024


    Staff

    Presidente
    GIOVANNI PETRUCCI
    Capo Delegazione
    LUIGI DATOME
    Direttore Generale
    SALVATORE TRAINOTTI
    Commissario Tecnico
    GIANMARCO POZZECCO
    Assistente
    EDOARDO CASALONE
    Assistente
    FEDERICO FUCÀ
    Assistente
    RICCARDO FOIS
    Assistente
    GIUSEPPE POETA
    Preparatore Fisico
    MATTEO PANICHI
    Preparatore Fisico
    FABRIZIO SANTOLAMAZZA
    Ortopedico
    RAFFAELE CORTINA
    Medico
    ROBERTO CIARDO
    Osteopata
    FRANCESCO CIALLELLA
    Osteopata
    ROBERTO OGGIONI
    Team Manager
    MASSIMO VALLE
    Responsabile Comunicazione
    FRANCESCO D’ANIELLO
    Videomaker
    MARCO CREMONINI
    Addetto ai Materiali
    ANDREA ANNESSA
    Addetto ai Materiali
    LUIGI MASSIMEI


  3. Il programma


    Ore 19.00 Spagna-Italia (Madrid, WiZink Center)

    26 giugno
    Trasferimento a Miami (USA)
    Allenamenti a Miami

    29 giugno
    Trasferimento a San Juan (Portorico)

    2 luglio
    Italia-Bahrain a San Juan (ore 23.30 italiane, Coliseo de Puerto Rico)
    Messico-Lituania a San Juan (ore 02.30 italiane, Coliseo de Puerto Rico)

    3 luglio
    Lituania-Costa D’Avorio a San Juan (ore 23.30 italiane, Coliseo de Puerto Rico)
    Bahrain-Portorico a San Juan (ore 02.30 italiane, Coliseo de Puerto Rico)

    4 luglio
    Costa d’Avorio-Messico a San Juan (ore 23.30 italiane, Coliseo de Puerto Rico)
    Portorico-Italia a San Juan (ore 02.30 italiane, Coliseo de Puerto Rico)

    6 luglio
    Semifinali a San Juan (ore 22.00 e 01.00 italiane, Coliseo de Puerto Rico)

    7 luglio
    Finale a San Juan (ore 00.00 italiane, Coliseo de Puerto Rico)



Post source : Area Comunicazione FIP (www.fip.it)

About The Author

Related posts