28 Gennaio, 2023

Virtus Imola, brutto stop al giro di boa

Virtus Imola, brutto stop al giro di boa

Scivola, la Virtus, mentre tutte (o quasi) le sue dirette concorrenti strappano punti, in una giornata storta per Aglio e compagni: i successi di Fiorenzuola, Ozzano e A.Costa fanno rinvenire gli avversari dalle retrovie, mentre i ko di Jesi e Senigallia fanno mantenere il vantaggio alla Virtus. Ma serve poco a consolare la squadra per una sconfitta che ci può stare guardando lo svolgimento dei 40’, anche se nel finale i gialloneri avevano pescato le chiavi per la rimonta. Poi, sfumata.
Ma è la prima frazione di gioco a non convincere, con soli 30 punti realizzati, quando, nella norma della stagione quei punti Galassi e soci li hanno segnati quasi in un quarto solo. Primo tempo poco convinto per la Virtus che non trova le consuete vie per il canestro: dopo 20 minuti solo 3/12 da 3 punti e 9/21 da 2 punti, anche se i locali non viaggiano su cifre molto differenti con 6/16 da 3 punti e 9/19 dalla media distanza. Tanti errori, dunque, in un tempo che non resterà a lungo negli annali. Proprio per niente.

Al cambio campo ci si arriva con Galassi a quota 8 con 2/3 dall’arco in 15’m Mladenov con 3 soli punti (0/3 da 3 punti), ma con 6 rimbalzi strappati; Ronca e Magagnoli con 4 punti (2/2 dalla media distanza per entrambi) e Aglio a quota 5 punti. Dall’altra parte è Berra a volare con 13 punti (che saranno raddoppiati a fine gara) e già 3 triple infilate, Coltro 9 punti in 20’ in campo e Angelucci 5 punti e 8 rimbalzi.
La tripla di Mladenov riaccende i gialloneri 35-36 dopo 1’30” e dopo 4’ Magagnoli dalla lunetta firma il pareggio sul 37-37, per un equilibrio che rimane sulla doppia tripla di Berra e Morara (42-42 al 5’30”). Lo show di Mladenov (che poi, purtroppo, non prosegue) provoca lo scossone al risultato: prima fa 2/2 ai liberi, poi penetra spalle al canestro (46-46), quindi infila la tripla del vantaggio Imola 51-50 (che torna avanti dopo il 6-4 del 4’). Il terzo quarto si chiude sull’ennesima tripla di Berra che firma il 51-53.

Tornati completamente in partita, gli ospiti commettono l’errore di abbassare la guardia concedendo qualche spazio di troppo a Cecchetti e compagni che scappano di nuovo sul +5 (53-58 al 2’), quindi, addirittura sul +9 (massimo vantaggio di serata) con i cesti pesanti di Berra e Cecchetti al 4’ per il 55-64. Poi trascorrono circa 2 minuti senza canestri realizzati ed il tempo comincia a giocare a sfavore della Virtus che non trova il canestro fino alla tripla sulla destra di Galassi al 6’ (58-64). La sensazione (poi confermata dai fatti) è che gli ospiti non abbiano molti margini di rimonta vista l’inerzia di un match strano. Accorcia il capitano Aglio a 3’ dalla sirena, con la solita precisione dalla lunetta per l’ultimo punto di aggancio sul -4 (60-64), quindi Berra e Cecchetti chiudono i conti. Negli ultimi 100 secondi Piacenza tira, sbaglia, ma recupera il rimbalzo senza soluzione di continuità e per la Virtus non c’è spazio per la rimonta allo scadere.
Alla sirena festeggia la Bakery Piacenza 70-62.

Topscorer di serata è il classe 2000 Gabriele Berra che firma 26 punti, frutto di un buon 6/11 da 3 punti e 4/7 da 2 pt. Segue il capitano dei locali Alessandro Cecchetti con 14 punti e 9 rimbalzi. Coltro segna 9 punti, restando in campo 40 minuti e Angelucci raccoglie 10 rimbalzi e 7 falli subiti.
Per la Virtus Imola “solo” 24 punti per la coppia Galassi-Mladenov, abituata a ben altre medie, per il bulgaro anche 6 falli subiti e 7 rimbalzi, mentre per il “folletto di Noale” 4/7 dall’arco, mostrandosi l’unico positivo da 3 punti. Poi Morara (9 pt con 7 rimbalzi), Aglio 7 punti e 5 rimbalzi, Magagnoli 8 punti (4/5 da 2) e 5 rimbalzi e Ronca 6 punti con un buon 3/3 dalla media distanza.

La Virtus Imola debutterà nel girone di ritorno, facendo visita a Jesi, domenica 22 gennaio 2023, alle ore 18,00: servirà tornare alla vittoria e, possibilmente, puntando alla differenza punti, considerando il -6 dell’andata al PalaRuggi (71-77 all’esordio).


Bakery Basket Piacenza-Virtus Imola 70-62
(19-16; 36-30; 53-51)
Bakery Basket Piacenza: Agbortabi 6, Angelucci 6, Korsunov 6, El Agbani 3, Carone n.e., Ringressi n.e., Berra 26, Cecchetti 14, Coltro, Molinari n.e. All.re: Del Re.
Virtus Imola: Mladenov 10, Galassi 14, Carta, Tommasini 4, Aglio 7, Morara 9, Magagnoli 8, Soliani 2, Milovanovic 2, Ronca 6. All.re: Regazzi.
Arbitri: Bergami di Forlì, Mattia Foschini di Russi


Fonte: Carlo Dall’Aglio Addetto Stampa – Virtus Imola (www.virtusimola.it)

About The Author

Related posts