19 Ottobre, 2021

Discovery+ Supercoppa impressioni di settembre:
Olimpia Milano-Virtus Bologna

Discovery+ Supercoppa impressioni di settembre: <br>Olimpia Milano-Virtus Bologna
Photo Credit To Matteo Marchi / Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

In questo settembre non è tempo per stilare liste di buoni e cattivi, meglio andare con qualche considerazione di giornata da rivedere approcciando più avanti le uscite di campionato (prossimo venturo) ed Eurocup (dal 20/10).

MVP
Una Supercoppa in crescendo, arrivando alla finale da dominatore, Alessandro Pajola non ha sbagliato nulla in questa partita, al suo (7 assist) ci ha messo pure 14 punti, si può chiedere di più?

Vedo cose che voi umani
Ringraziamo il mago da Valjevo per regalarci oltre a cesti pesantissimi, giocate immaginifiche, spot assoluti per il mondo del basket. Milos, Milos, ancora Milos.

L’ultimo ad arrendersi
L’attacco Olimpia fatica a costruire, deve ancorarsi al solito, magnifico Shavon Shields. Entrate, difese e triple pesantissime, una gemma che non smette mai di luccicare.

In guerra con tutti
Il Chacho dimostra come con un buon supporto a fianco (vedi Delaney) sia ancora un super giocatore, ma se tenesse nei polmoni un po’ di quel fiato che spreca prendendosela con tutti, forse potrebbe allungare la carriera.

MammamiaMamaduh
Costruita attorno al totem Udoh, la Segafredo deve reinventarsi e lo fa con una partita sontuasa del centro francese, che parte carico e domina un certo Kyle Hines. Meglio non dirgli che di personaggi del genere non ne troverà altri. Chiude con 9/12 al tiro e 9 rimbalzi.

Scelte in play
Scariolo dice che non può forzare minutaggi, che è troppo presto per forzare, ma la voglia di vincere c’è, lo dimostra la rinuncia a Ruzzier per una partita del genere, non una bocciatura ma comunque un segnale di chi avrà responsabilità nei momenti clou della stagione.


Luca CocchiBasketCity.net)

About The Author

Related posts