13 Aprile, 2021

EuroCup 2020-21 preview: Virtus Bologna-Cedevita Olimpia Zagabria

EuroCup 2020-21 preview: Virtus Bologna-Cedevita Olimpia Zagabria
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Chiuso un 2020 trionfale in EuroCup, con 10 vittorie in 10 partite nel girone eliminatorio, per la Virtus iniziano le Top16, con un avversario non facile, il Cedevita Olimpia Zagabria.

Prima di addentrarci dentro la partita, ecco alcuni dati che emergono da un sondaggio effettuato tra i GM delle squadre che partecipano alla competizione:
Miglior Assist-man: Milos Teodosic (79.2%)
Possibili Finaliste: Virtus Segafredo Bologna (95.8%), Malaga (45.8%)
Miglior Allenatore: Sasha Djordjevic (37.5%), Carles Duran (25%)
Squadra più spettacolare: Virtus Segafredo Bologna (37.5%), Joventut Badalona (25%)
Avversario più temibile: Virtus Segafredo Bologna (29.2%), Joventut Badalona (20.8%)
Giocatore più spettacolare: Milos Teodosic (41.7%), Erick Green (12.5%)
MVP 20/21: Milos Teodosic (41.7%), Ante Tomic (20.8%)
Giocatore che vorresti firmare: Milos Teodosic (25%), Isaiah Canaan (16.7%)

Come si nota anche la Joventut Badalona ha avuto molto credito tra gli addetti ai lavori, anche se l’Unicaja Malaga pare la squadra spagnola più forte.

Ora però tutti questi risultati lusinghieri vengono messi in archivio, si riparte da zero, con 4 gironi da 4 squadre, in cui le prime 2 passano ai quarti di finale (al meglio delle 3 partite), a seguire semifinali e finale, sempre al meglio delle 3 gare.

La Virtus, prima nel girone C, è inserita nel girone con la seconda del girone D (Cedevita), la terza del girone A (Bourg en Bresse) e la quarta del girone B (Buducnost Podgorica).

Ieri i montenegrini hanno offerto una prova balistica impressionante, sconfiggendo i francesi 108-80.

Passiamo all’analisi degli avversari della Virtus, inutile dire che è la partita dell’anno fino a questo momento, perché bisogna provare a vincere il girone e farlo da migliore prima, per avere il vantaggio campo fino alla finale.

Sono discorsi forse prematuri, ma che sottolineano l’importanza di ognuna delle 6 partite, dove ogni possesso conta, anche se magari c’è già uno scarto ampio.

Il Cedevita è la tipica squadra slava, con ottimi tiratori e penetratori, oltre a lunghi che si fanno trovare pronti sugli scarichi.

Dopo un inizio titubante, anche dovuto a un focolaio Covid all’interno del gruppo squadra, hanno vinto 6 delle ultime 7 partite.

Coach Djordjevic presenta così la partita: “Iniziamo il nostro cammino nella TOP 16 affrontando una partita molto importante, contro una squadra che ha certezze e gerarchie ben chiare, a partire da Blazic e con Muric e Dimec, campioni d’Europa in carica con la Slovenia.

Presentano un reparto americani molto forte, con un ottimo direttore d’orchestra come Perry. La fusione di un anno fa ha aumentato le ambizioni della Proprietà. In passato hanno fatto parte varie volte dell’EuroLega e sulla scia di queste ambizioni vogliono ritornarci, attraverso l’ABA Liga o attraverso la conquista dell’EuroCup.

Dovremo essere molto preparati a contrastare con le nostre armi difensive la loro qualità, fermando il loro gioco in transizione e i punti in velocità.

Hanno tanti buoni tiratori come Brown e Blazic, quest’ultimo sta viaggiando con numeri molto alti e sta facendo una stagione molto buona, con una maturità esemplare. Per affrontare questa tosta battaglia dovremo mettere in campo tutte le nostre forze ed attenzioni”.

Assenti gli infortunati Stefan Nikolic, Alessandro Pajola ed Amedeo Tessitori che stanno seguendo i rispettivi programmi riabilitativi, non sarà della partita neanche Lorenzo Deri, a seguito della frattura delle ossa nasali subita nel corso dell’allenamento di venerdì scorso.

Si gioca alla Segafredo Arena mercoledì 13 gennaio alle 18:30, con diretta su Eurosport Player.


Mario Corticelli (BasketCity.net)

About The Author

Related posts