02 Ottobre, 2022

EuroCup 2020-21 Semifinale Gara3:
si spegne a il sogno Virtus, passa Kazan

EuroCup 2020-21 Semifinale Gara3: <br>si spegne a il sogno Virtus, passa Kazan
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Si spegne a gara3 di semifinale il sogno Virtus di accedere alla finale di Eurocup ma soprattutto l’ingresso in Eurolega. In una partita dove nel secondo tempo Kazan ha imperversato, la Virtus non ha mai imposto il proprio gioco, finendo per essere massacrata proprio in difesa, con ben 61 punti subiti, incapace di fermare le penetrazioni con buoni scarichi sia agli esterni sia ai lunghi.

L’Unics ha tirato allargando il divario fino a +10, ha subito un riavvicinamento ma non ha mai dato l’idea di uscire dalla partita, meritando di vincere, i suoi 8 U.S.A., nonostante l’infortunio di Morgan, hanno dettato legge, fisicamente ma anche tecnicamente. Le triple russe (anche se i giocatori indigeni hanno segnato 0) col 48% hanno allargato il campo, permettendo ai vari White, Walters e Brown di banchettare in area, non a caso dal mesto 40% al 20’, sono saliti al 56% finale.

Per quanto visto nella serie, l’uomo della svolta è stato Nate Walters, assente in gara1, condizionante nei pochi minuti di gara2, determinante in gara3. Pochi i bianconeri dentro la partita, Teodosic spremuto per 34’ e Hunter, il tardivo impiego di Adams ha evitato lo sprofondo ma nulla ha potuto nell’invertire l’inerzia. Tra tutti gli altri, anche dei 24 di Belinelli, poco da segnalare, nel confronto diretto tutti hanno subito. E ora ci sarà da ripartire in una stagione fin qui avara di soddisfazioni, concentrazione tutta sul campionato, ma la delusione non sarà semplice da cancellare.


Dj parte con in play Markovic a fianco di Teodosic e in centro Gamble stante l’assenza di Tex, Priftis replica i 5 di gara2, tutto strangers con Smith di rincorsa. Scambio di triple in avvio, andare al ferro vuol dire sbattere contro muri fin dall’avvio, il primo cesto da 2 arriva dopo 4’, tap-in di Weems e nervosismo in divenire al primo contatto duro. Kazan segna solo dall’arco (5/8) o coi liberi del bonus, nonostante una grande difesa Virtus è lì, e con un parziale di 2-10 finale impatta alla prima sirena.

L’Unics ben diretto da Walters mette il naso avanti quando inizia a essere più reattiva a rimbalzo ma perde Morgan per un guaio al ginocchio. La sfida Teodosic-Canaan infiamma l’incontro, Milos risponde da leader e rimanda al mittente il -3, Brown si erge a protagonista nel finale e dai liberi impatta. 2 liberi di Belinelli mandano i suoi alla sosta lunga sul +2 in 20’ dai numeri praticamente eguali, V nere meglio da 2 ma con qualche persa in più. Brown, Teo e Beli già in doppia cifra.

La ripartenza è Unics al +8, che alterna gioco dentro fuori sempre con un ottimo Walters a guidare, e chiude dietro dove la Virtus vive sono di Milos. Brown imperversa e il divario si allarga, con più energia difensiva dal duo Hunter-Adams qualcosa se ne ricava, ma i liberi al solito lasciano avanti i russi. I 27 subiti sono il male del quarto, gli ospiti fatturano pur senza triple, l’attacco Segafredo non hai mai piazzole libere, il -6 all’ultima pausa non è nemmeno male per quanto visto in questi difficili 10’.

Il -2 immediato illude, la risposta è veloce al -6, lì è Hunter a tenere la barra dritta davanti e dietro e mantenere la partita giocabile. Con le unghie e coi denti si prova a rimaner lì contro uno Smith che vede e provvede per tutti, la difesa non regge le tante opzioni che Kazan costruisce, a 3’ è -10. Non è la resa, aggrappandosi a tiri veloci con falli subiti a 77” spunta un -4 che non spegne la speranza, quella la spegne Canaan con una tripla impiccata da 10 metri. Finisce il sogno, resta l’amara realtà, da sistemare nel giardino italico.

Prossima partita sarà sabato17 ore 20:15 in campionato a Milano, diretta Eurosport Player e Radio Nettuno Bologna Uno.

Il tebellino

Virtus Segafredo Bologna-Unics Kazan 100-107 
(21-21; 48-46; 67-73)
Virtus Segafredo Bologna: Abass 2, Pajola, Alibegovic 6, Markovic 3, Ricci 8, Adams 10, Belinelli 24, Hunter 13, Weems 8, Nikolic n.e. Teodosic 25, Gamble 1. All. Đorđević.
Unics Kazan: Brown 20, Antipov n.e. Canaan 9, Zhbanov, Wolters 17, White 22, Klimenko n.e. Uzinskii, Smith 24, Morgan 1, Holland 14, Theodore. All. Priftis.


Luca Cocchi (BasketCity.net)

About The Author

Related posts