24 Febbraio, 2021

EuroCup 2020-21: Virtus, altra vittoria in trasferta… battuto il JL Bourg en Bresse

EuroCup 2020-21: Virtus, altra vittoria in trasferta… battuto il JL Bourg en Bresse
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Seconda vittoria nella TOP16 per la Virtus, primo posto in solitaria nel girone e conferma di un trend senza sconfitte nella competizione. Successo non facile contro una squadra che nonostante entri in campo senza 2 stranieri (la Virtus è senza Pajola e Tessitori) non molla mai, cedendo nel finale più per consunzione che altro.

Lo fa sotto i colpi di un Hunter dominante, dopo che i spunti erano arrivati dalle triple di Teodosic, partita non nei canoni bianconeri, più attacco che difesa (3 giocatori che oltrepassano i 60, Hunter-Teo-Beli), buttando qualche palla di troppo (17) e non presentando quella cattiveria agonistica vista in altre occasione, forse anche perché mentalmente condizionati da un avversario sulla carta in difficoltà e non di nome come le 2 slave.

Andamento ondivago dei più, un Gamble con tanta fatica davanti e meglio nel finale dietro, Markovic al solito essenziale e chirurgico, buoni segnali nel breve passaggio di Abass, mentre Alibegovic ancora ad una buona e 2 cattive. Un Belinelli efficace anche se dietro ha subito, ma va detto che il Bourg non avrà stelle ma ha un sistema ben definito anche quando la difesa salta per meriti altrui.


Trazione serba alla palla a 2 con Gamble in centro, senza Wright e Scrubb molta ex Jugo anche dall’altra parte tra l’ex Anđušić, Asceric e il neoarrivato Buva, col temibile cecchino Courby ad inaugurare le danze. Il 7-2 francese è velocemente sistemato dalle letture di Markovic per Weems, il proseguo è segnato da più perse che cesti. +1 Virtus dopo 10’ in una partita a basso ritmo, nato dal buon 7/9 da 2 ma nessuna tripla a segno, pure ai liberi non bene, dall’altra parte Courby e Peacock a far la voce grossa.

Entrano le prime triple ma la difesa è rivedibile, Bourg è lì nonostante un buon Abass, e quando Anđušić trova le sue azioni preferite mette la freccia. Le prime giocate di Teodosic ridanno luce alla Segafredo fino al +5, ancora difesa disattenta e partita in bilico, +3 alla pausa lunga con guizzo di Hunter. I 28 subiti costano caro, non compensano i 30 a referto, a preoccupare infatti non è tanto il 3/11 dall’arco ma alcune piazzole concesse e un’intensità limitata che permette al Bourg di crederci e stare in partita.

Pronti via e +8 con Teodosic, poi son gettati i colpi per l’allungo, Bourg come una formichina non deraglia e rimane in partita, 4 di divario a metà. Un quintetto piccolo per essere più aggressivi, le triple di Milos per scappare al +10, nel finale i 2 lunghi assieme, tutto da rifare tra errori banali e un Pelos bravo sia dentro che fuori. Vista una tripla di Hunter, all’ultima pausa un +6 che suona da occasione sprecata con 7 perse in questi 10’ e troppo punti facili concessi ai liberi.

Si continua a cavalcare Hunter con buoni frutti, Belinelli riscrive +10 ed anche Adams oltre alla difesa ha spunti offensivi, poco dopo metà c’è il massimo vantaggio di serata, +15. Bourg non si arrende mai, ora è Benitez a prendere le redini e portare i suoi a -8 con 2’ da giocare e sospensione Virtus, c’è il -6 ma Markovic spazza via le paure con la tripla del sipario. L’ultimo minuto è per cercare di allungare il divario, portare a casa un +12 non è male per quanto visto.

Prossima partita sarà sabato 23 ore 20:00, in campionato con Brescia, diretta Eurosport 2, Player e Radio Nettuno Bologna Uno.

Il tebellino

JL Bourg en Bresse-Virtus Segafredo Bologna 87-99
Parziali: (16-17; 44-47; 66-72)
JL Bourg en Bresse: Benitez 9, Courby 13, Asceric 6, Pelos 12, Simon, Peacock 10, Dary-Sagnes, Vucevic, Buva 15, Daval-Braquer 3, Anđušić 19. All. Vucevic.
Virtus Segafredo Bologna: Tessitori n.e. Deri n.e. Abass 7, Alibegovic 4, Markovic 5, Ricci 2, Adams 6, Belinelli 19, Hunter 23, Weems 10, Teodosic 21, Gamble 2. All. Đorđević.


Luca Cocchi (BasketCity.net)

About The Author

Related posts