23 Maggio, 2022

EuroCup 2021-22 Finale:
non c’è due senza tre, la Virtus
batte ancora Bursa e alza la Coppa

EuroCup 2021-22 Finale: <br>non c’è due senza tre, la Virtus <br>batte ancora Bursa e alza la Coppa
Photo Credit To Matteo Marchi / Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Gioco partita e incontro per la Virtus, che batte il Busaspor per la 3° volta in stagione, alza l’Eurocup e s’iscrive di diritto alla prossima Eurolega. Resterà negli annali questa magica notte dell’11 maggio che segna il ritorno nell’olimpo del basket della prima formazione ad aver vinto la moderna Eurolega.

Lo fa con una partita sempra in vantaggio, resistendo ai numerosi rientri turchi, sempre respinti in modo efficace da Teodosic e Weems, coadiuvati da un Sampson mai così ficcante ed un Belinelli chirurgico, perfetto nel ruolo di grande vecchio capace delle letture migliori.

La difesa di Pajola e Cordinier a sostenere una serata non da protagonisti dei 2 ex CSKA, difesa vero marchio di fabbrica di questa serata di festeggiamenti.

Rotazioni a 10 per un dominio importante a rimbalzo (+14), togliendo le amate triple agli avversari che han chiuso al 23% trovandone solo 6.

Difesa che ha letteralamente zittito il temutissimo Andrews e lasciato fuori dai giochi Holland, a quel punto anche senza fuochi artificiali è arrivata una vittoria sospirata e quanto mai fondamentale per il proseguo della storia Virtus.

Indiscusso MVP Milos Teodosic che ha a lungo festaggiato come mai lo si era visto. Virtus, prima squadra italiana a vincere l’Eurocup, dopo oltre 20 anni di vani tentativi.


Scariolo parte coi 5 visti a lunto nelle ultime uscite, Teo da subito e Jaiteh in centro, nuessuna novità tra i turchi, se non Hayer in pivot, quando a volte è partito Turen. La Virtus va a caccia di falli, il Bursa è in bonus dopo 3’ in una partita di difese ruvide che Teo prova a svellere con punti e assist, a metà è doppiaggio, 14-7. Le perse lievitano, il tentativo di fuga rispedito al mittente, ma una difesa che sporta tutto (7 perse Bursa) e un attacco bravo a trovare spazi in area (7 assist) vede il +13 alla prima pausa con finale caliente di Belinelli.

Se la difesa qualcosa inizia a concedere, l’attacco regge e il divario resta sempre in doppia cifra. Il bonus questa volta è bruciato dalla Segafredo, dai liberi i turchi accorciano il -14 di metà frazione in una partita con tante inturrizioni e gioco che inevitabilmente ne risente. Nella guerra di nervi finale le V nere sono dentro la partita e provano a scappare pescando pure il 4° fallo di Needham. Gli ultimi 30” sono giostrati male per il +10 alla pausa lunga, che suona da occasione persa. La difesa bianconera regge, costringendo a triple impiccate gli avversari (3/13) mentre a rimbalzo si pareggia, le perse aiutano la Virtus, il Bursa che di media ne getta 11 a partita ha già raggiunto quella quota. Un inedito 45% da 2 frena le voglie di fuga Virtus con Jaiteh impreciso come mai.

La Virtus torna a macinare il proprio gioco al +15, ma le triple insistite errate di Shengelia tolgono l’inerzia e il solito bonus prematuro riporta in partita i biancoverdi. Le paure le leva Milos con 2 triple a fila, Bursa però dimosta di non essere lì per caso e si rimette a -9 all’ultima pausa in 10’ con meno perse ma mani più fredde.

Il buon momento turco continua, facilitato da errori da pochi cm dei lunghi Virtus (Jaiteh molto sottotono), un +5 che qualche timore lo incute. Un quintetto da combattimento prova l’ultimo stacco con tanta difesa ed un Jaiteh finalmente in partita (che chiude pure oggi in doppia doppia). Poi ci pensano Milos davanti e Kyle dietro a portarla comodamente a casa in un finale da festeggiamenti anticipati.

La prossima partita sarà domenica ore 21:00, gara1 quarti di finale playoff Segafredo Arena con Pesaro, streaming Discovery e Radio Nettuno Bologna Uno.

Il tebellino

Virtus Segafredo Bologna-Frutti Extra Bursaspor 80-67
(25-12; 41-31; 62-53)
Virtus Segafredo Bologna: Tessitori, Cordinier, Mannion, Belinelli 12, Pajola, Hervey 4, Jaiteh 13, Shengelia 5, Hackett 1, Sampson 11, Weems 13, Teodosic 21. All.re Scariolo.
Frutti Extra Bursaspor: Holland 10, Sezgun n.e. Ozalp n.e. Needham 11, Turen, Batuk n.e. Al 3, Bitim 12, Andrews 6, Hayes 11, Olmaz n.e. Dudzinski 14. All.re Alimpijevic.
Arbitri: Pukl, Panther, Perez.


Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts