21 Maggio, 2022

EuroCup 2021-22:
la Virtus contro Ulm subisce una tonante sconfitta

EuroCup 2021-22: <br>la Virtus contro Ulm subisce una tonante sconfitta
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Sotto 40’ su 40’, senza mai una vera reazione se non quella timida in avvio 2ª frazione con in campo buona parte della panchina, la Virtus esce dal campo di Ulm con una tonante sconfitta. Nulla funziona, gli avversari mostrano una velocità doppia ed un atletismo lontanissimo da quello bianconero, forse ancora alle prese con la partita di Brindisi.

Divelta a rimbalzo (-17), senza luce dall’arco (8/30) e nessuna idea per costruire (lo confermano i soli 3 liberi tirati), per 30’ si cerca di non farsi scappare la partita vedendo sempre la targa avversaria da 10 punti, nel finale tutto sprofonda con la differenza canestri che potrebbe costar cara.

Le assenze pesano in incontri del genere contro avversari grossi e veloci, regalare Teo e Mannion in sere di poche luci non è possibile, così come Hervey servirebbe come non mai a far ruolo la sotto dove si è pagato dazio.

Ma pure Ulm ha dovuto rinunciare prima di fine primo tempo a Jallow, che stava affettando la difesa bianconera. Difficile salvare qualcuno, se non gli sprazzi offensivi di Tessitori e la voglia di reazione della panchina al primo passaggio in campo, tutto troppo poco.

Si complica la situazione nel girone, con la stessa Ulm che appaia la Segafredo come numero di vittorie, in attesa del recupero col Bursaspor mentre inizierà ad essere decisiva la partita della prossima settimana col Buducnost.


In un’arena senza pubblico (in Germania come ha fatto notare anche Trinchieri, lamentandosi, è ancora così) Scariolo va coi 5 di Brindisi, Cordinier e Weems ancora assieme, McCoy che sostituisce Jaka Lakovic propone un quintetto atletico che parte a ritmi elevatissimi. Polveri bagnate in avvio anche su tiri ben costruiti, campo aperto per Ulm (Jallow su tutti) che vola 10-2 prima di metà frazione e sospensione già bruciata. Dal -12 col giro dei cambi (tanta sostanza da Jaiteh) si chiude sul -7. Doppiata a rimbalzo, con 4 perse e un misero 1/7 da 3 (Beli), il risultato è pure dolce dato il 31-11 di valutazione.

Tessitori da 4 è un rebus per la difesa tedesca, quella Segafredo sale di livello e il -2 nasce da un furto di Belinelli. La rimonta lì si ferma quando davanti gli attacchi non son più fluidi, di nuovo -11. Tra perse banali ed errori evitabili anche in contropiede, poco cambia nel proseguo, Ulm è molto più atletica e chiude sul +11 grazie alla tripla sulla sirena di Blossomgame. I padroni di casa giocano un numero elevato di possessi in più, tra rimbalzi (+8) e recuperi (delle 8 perse Virtus, son 8 furti per cesti in campo aperto), le V nere litigano da fuori (3/14) e finiscono per sbattere in area, dove solo Tex e Jaiteh hanno qualche luce.

Un 8-0 illude ma non cambia l’inerzia, mancano continuità e reattività, il Ratio ha sempre le contromisure per tenere un vantaggio rassicurante. Ci si accontenta di tiri senza costruire, fanno così anche gli avversari ma con un vantaggio regolarmente in doppia cifra è tutto più semplice e si tocca il -13, peggio di serata al 28’. -12 all’ultima pausa con un prezioso 2+1 di Tex. Ancora molto male a rimbalzo, nulla dall’arco pure insistendo, buon per le V nere che da lì anche Ulm fatichi, ma recupera con troppa costanza i propri errori.

Le timidissime reazioni bianconere son spazzate via dagli orange che paiono giocare al gatto col topo, a metà quarto è -14. Blossomgame continua nel suo show personale affondando da vicino e lontano, spedendo la Virtus laggiù, per un punteggio che ricalca la sconfitta di Gran Canaria. Da lì non ci si solleva più, il -16 finale svelle il +11 recuperato a Bologna, Ulm si dimostra in forte crescita, senza stelle ma compatta come poche squadre viste per ora in Eurocup.

Prossima partita sarà sabato 29 gennaio ore 20:00, in campionato alla Segafredo Arena con Cremona, diretta Eurosport2, streaming Discovery+ e Radio Nettuno Bologna Uno.

Il tebellino

Ratiopharm Ulm-Virtus Segafredo Bologna 84-68
(22-15; 45-34; 63-51)
Ratiopharm Ulm: Christion 14, Felicio 9, Blossomgame 20, Thornwell 10, Stoll 3, Bretzel, Herkenhoff 3, Klepeisz 12, Krimmer, Jallow 8, Zugic 5. All. Lakovic.
Virtus Segafredo Bologna: Tessitori 14, Cordinier 2, Belinelli 13, Pajola, Alibegovic 8, Ruzzier, Jaiteh 8, Alexander 7, Ceron, Sampson 2, Weems 14. All. Scariolo.
Arbitri: Cortes, Juras, Peerandi.


Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts