26 Giugno, 2022

EuroCup 2021-22 PO Quarti preview:
Virtus Bologna-Ratiopharm Ulm

EuroCup 2021-22 PO Quarti preview: <br>Virtus Bologna-Ratiopharm Ulm
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Ecco il giorno del match al momento più importante dell’anno, il quarto di finale di EuroCup contro il Ratiopharm Ulm.

La Virtus Segafredo Bologna è a una vittoria dal possibile ingresso in Eurolega “sul campo”, spieghiamo il perché.

Premesso che fa sorridere parlare di conquista sul campo di una competizione in cui 13 delle 18 squadre sono titolari di licenza pluriennale, la probabilissima esclusione anche per la stagione 2022/2023 delle 3 squadre russe apre nuovi scenari.

Zenit San Pietroburgo e Unics Kazan non erano tra le 13 squadre con licenza, lo è il CSKA Mosca, con la quale sono in corso ricerche legali per capire come uscire dalla licenza.

A questo punto si tratta di coprire 4 posizioni vacanti, per le quali il Board dell’ECA può utilizzare il criterio “economico” (budget, palasport, diffusione del tifo sul territorio) o quello “sportivo” (risultato in EuroCup).

Un posto per regolamento viene assegnato alla vincitrice, ma risulta abbastanza naturale dare un’occhiata a chi arriva in finale e in semifinale, per rafforzare eventualmente la candidatura.

Una delle candidate più accreditate, il Partizan Belgrado, è uscito subito e quindi dovrà passare per un grande risultato in ABA Liga, fermo restando le valutazioni economiche del Board.

Fatta questa premessa entriamo nell’analisi del match di oggi, che parte da un presupposto importante per la Virtus: forzare palle perse.

Ulm dopo il Lietkabelis (avversario agli ottavi di finale) è la squadra che perde più palloni, 14,4 per partita: se la Virtus riuscirà a recuperare palloni e trasformarli in canestri facili in contropiede o transizione avrà eseguito una parte del game plan.

Altro elemento da non sottovalutare è la lunghezza del roster: le rotazioni a 10-11 di Coach Scariolo (rientra Cordinier, molto importante), danno la possibilità di avere varie soluzioni tattiche e giocatori comunque sempre freschi, mentre Coach Lakovic ha usato le sue 3 punte (Christon, Blossomgame e Thornwell) almeno 33 minuti.

L’assenza del totem Cristiano Felicio è importante per la battaglia a rimbalzo, che nell’84-68 di Ulm nel match di ritorno ha visto i tedeschi prevalere nettamente 51-34.

La forza del collettivo Virtus contro le individualità dei tedeschi e la loro leggerezza d’animo, avendo sbancato, da ottavi, il campo della numero 1 del tabellone, Badalona.

Le parole di Coach Scariolo alla vigilia della sfida

È una gara secca e può succedere di tutto in 40′. I nostri avversari sono una squadra molto dura e abbiamo già potuto constatare quanto siano competitivi.

Sono una squadra davvero fisica, con eccellenti atleti e anche buoni tiratori, con una buona organizzazione e ben allenati. Vengono da una vittoria in trasferta contro Badalona che ha mostrato la loro ambizione e il loro livello. Da parte nostra dobbiamo essere umili.

Non c’è da fare altro che fare il meglio del nostro lavoro, stare attenti ai dettagli, ai rimbalzi che saranno una delle chiavi: mettendo insieme le due gara contro Ulm siamo andati sotto penso di 12 rimbalzi.

Abbiamo tanto lavoro da fare ma allo stesso tempo guardiamo avanti per superare questo ostacolo, che è davvero un buon avversario. Dovremo portarlo sulla nostra strada e provare ad entrare tra le migliori quattro squadre di questa competizione”.

Agli ordini dei Sigg. Miguel Angel Perez, Milos Koljensic ed Eduard Udyanskyy si gioca al PalaDozza di Bologna martedì 26 Aprile alle ore 21, con diretta su Sky Sports ed Eleven Sports.


Mario Corticelli (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts