14 Ottobre, 2019

Eurocup: alla Ratiopharm Arena la Virtus batte l’Ulm

Eurocup: alla Ratiopharm Arena la Virtus batte l’Ulm
Photo Credit To Ratiopharm Ulm

Debutto con sacco in terra tedesca per la Virtus, che fa sua una partita gagliarda, condotta con mentalità sulle ali di un Markovic assolutamente leader e chiusa con un Weems sentenza totale. Ma su tutto una difesa che ha sì concesso qualcosa dall’arco ma che ha chiuso ogni spiraglio in area, dominando a rimbalzo costringendo a medie pessime nei dintorni del ferro.

Fuggita nel finale del terzo quarto dove ha subito solo 12 punti, nemmeno il bombardamento di metà quarto quarto subito ha messo ansie al gruppo Đorđević, gestendo al meglio ogni situazione, soprattutto offensiva come dimostrano il 62% da 2 e le poche forzature dall’arco, meglio costruire che sparare. Energia da chiunque, senso tattico e modo migliore di sfruttare a dovere ogni vantaggio da chi in quel momento era in campo, dal ballerino dell’area Hunter alla garra di Ricci, una vittoria di squadra all’ennesima potenza.

La partenza è Virtus, Ulm tira solo da 3 ammaccando il ferro e le V nere vanno sullo 0-8 in 4’ con Weems, non scappando per nefandezze assortite di Gamble. Quando i tedeschi comprendono che si può provare a far gioco in area iniziano i problemi bianconeri acuiti pure da falli crescenti, tra antisportivi e tecnici. Ulm ne mette 20 in 6’ e vola a +4 con tanta inerzia nonostante un pessimo 2/10 dall’arco da dove la Virtus è ancora a zero, vincendo bene a rimbalzo.

Un Gamble redendo ricuce dal -7, passata la buriana la partita rimane in equilibrio con Segafredo piccola, tanti minuti di Markovic e Pajola. Gli assist di Markovic regalano punti facili a chiunque, il vantaggio è Virtus, pure sprecando un buon +6 in avvio ultimo minuto, riportato a +3 da un 2+1 di Hunter sulla sirena.

Parte spingendo dall’arco il Ratiopharm, la Virtus non si scompone e creando gioco, nonostante un Gaines da zero assoluto, rimane lì e mantiene il pallino dell’incontro. Una difesa intensa lancia il +10 dell’ultima pausa costringendo a tiri meno comodi dall’arco incursioni in area sempre bloccate. Buone cose da tutti quelli passati in campo nella frazione.

Weems troneggia per mantenere un vantaggio tranquillo, Ulm dall’arco non sbaglia più e a metà vede il -7. Markovic gestisce con la calma del vero leader anche quando le triple picchiano duro, la bomba di Ricci a 100” dalla fine dice +9, vittoria anzitempo dilatata pure nei secondi finali, male non fa.

Prossima partita sarà domenica 6 ottobre ore 21:00 al PalaDozza con Venezia, diretta RaiSport, Eurosport Player e Radio Bologna Uno.

Il tabellino

Ratiopharm Ulm-Virtus Segafredo Bologna 79-92
Parziali: (20-16 43-46 55-65 79-92)
Ratiopharm Ulm: Harvey 13, Hayes 8, Dragic 15, Guenther, Phillips, Jerrett 10, Obst 8, Hinrichs, Diallo, Heckmann 5, Schilling 7, Willis 13. All.re Lakovic
Virtus Segafredo Bologna: Gaines 8, Deri n.e. Pajola 2, Baldi Rossi 4, Markovic 16, Ricci 15, Peterson n.e. Cournooh 2, Hunter 17, Weems 18, Nikolic n.e. Gamble 10. All.re Đorđević.


Luca Cocchi (BasketCity.net)

 

About The Author

Related posts