18 Luglio, 2024

EuroCup: la Virtus batte Monaco e si prende il primo posto

EuroCup: la Virtus batte Monaco e si prende il primo posto
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Una vittoria di carattere per la Virtus che vale il primo posto nel girone ma vale ben di più nella consapevolezza della squadra. Recuperare 15 punti in trasferta e vincerla facile fotografa una partita con 15’ finali al limite della perfezione sia dietro adattando la squadra ad equilibri non soliti, sia davanti dove dietro alle magie del solito Teodosic in tanti si sono incanalati con tanta sicurezza.

10 bombe a referto con ben 7 nel secondo tempo, la tenuta a rimbalzo contro una delle squadre più forti della manifestazione, altro bel segnale in una serata dove i lunghi son parsi un passo indietro in fatto di reattività.

Bene gli esterni, sostanza da Markovic e Pajola, lampi di Gaines e partita di alto profilo di Weems, piccoli che chiudendo l’area hanno spento i bei giochi iniziali dei vari Outtara, Bost e Clemmons, lasciando le uniche triple pericolose a Sane. Utile Baldi Rossi, mentre degli altri 4 lunghi a fatica se ne fa uno.

Vittoria di testa e cuore, rimediando dietro alle ben 14 perse, oggi compensate dai soli 7 assist. Il girone A termina con Virtus prima, Andorra seconda, Monaco terza e Patrasso quarta.


Gamble si riprende il quintetto con Gaines in guardia, Cournooh andrà su Cole a seguire, come Teodosic l’ex Heat parte di rincorsa mentre manca O’Brien, incubo dell’andata. Si segna col contagocce, Monaco lo fa dai liberi e scappa, +9 a metà quarto con molteplici errori Virtus nei pressi del ferro e bonus già acceso. La Segafredo non segna mai, Monaco scappa via facile giocando prevalentemente transizioni comode e vola fino al +13. Un mesto 25% dal campo, sotto a rimbalzo e spenta in ogni frangente, il modo peggiore per iniziare una partita in trasferta.

Dal -15 una reazione di reattività guidata da Weems arriva ma troppi piazzati sul ferro lasciano Monaco sempre a +10, con forza superiore a rimbalzo. Le bombe di Teodosic ricuciono, ma da sotto Gamble spreca comodi appoggi, dall’altra parte un indiavolato Ouattara rimette la doppia cifra di divario. Il -5 alla pausa lunga è pure roba buona, nei complessi 30 punti a referto pesano i 15 di Milos, pesano in negativo anche i soli 3 dei 3 lunghi e la poca concretezza a rimbalzo.

Il -1 illude che le cose siano cambiate, ma le prime bombe monegasche a fila di Sane dicono altro. Non ancora bene, però la Virtus non molla, dall’arco riaccosta e sorpassa al 28’ con Baldi Rossi. Massimo vantaggio all’ultima pausa, +3, coi monegaschi che restano lì grazie ai tanti liberi, ma la difesa bianconera si è fatta sentire.

Ancora difesa a dettar legge e piccolo vantaggio che si ampia a 6 con prova di quintetto piccolo, Weems da 4 dopo buone cose di Baldi Rossi. Qualche persa frena l’abbrivio ma il vantaggio è sempre Virtus nonostante la difesa qualcosa conceda, le magie di Milos fanno rifiatare. Nella tonnara le V nere trovano sugo, difesa che lascia spazi da fuori dove Monaco non va e area chiusa, le ripartenze portano al +10 e l’ultimo minuto è pure in surplace per una vittoria corroborante, primo posto in cassaforte.

Prossima partita sarà domenica 22 dicembre ore 17:00 a Sassari, diretta Eurosport 2, Player e Radio Bologna Uno.

Il tabellino

AS Monaco-Virtus Segafredo Bologna 72-81
Parziali: (24-11; 35-30; 53-58)
AS Monaco: Bost 6, Clemmons 11, Lacombe 10, Keliki n.e. Tillie 5, Yeguete 3, Buckner 8, Ouattara 12, Cole 8, Sane 8, Kovacs n.e. All.re Obradovic.
Virtus Segafredo Bologna: Gaines 12, Pajola 3, Baldi Rossi 3, Markovic 5, Ricci 7, Delia, Cournooh, Hunter 2, Weems 17, Nikolic n.e. Teodosic 25, Gamble 7. All.re Đorđević.
Arbitri: Foufis, Vilius, Hadzic.


Luca Cocchi (BasketCity.net)

 

About The Author

Related posts