19 Giugno, 2024

EuroLeague 2022-23:
la Virtus chiude con una vittoria su Milano

EuroLeague 2022-23: <br>la Virtus chiude con una vittoria su Milano
Photo Credit To Matteo Marchi / Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Al termine di una partita iniziata sui ritmi dell’amichevole di lusso e continuati su quelli di una partita che avrà un domani, la Virtus interrompe la lunga spirale negativa tra Eurolega e Campionato. Lo fa ribaltando un primo tempo che l’ha vista finire sotto di 13 quando tutto pareva andato, ripresa con le triple di Belinelli, la voglia di Jaiteh e una partita monumentale di Hackett. Nel finale tanto Shengelia, che ha difeso, attaccato e tolto dal campo Hines, cliente sempre temibile quando l’intensità si alza. Nonostante medie al tiro eccelse, l’Olimpia ha alzato bandiera bianca (ultimo a farlo un ottimo Voigtman) contro la voglia bianconera di non arrendersi, che a rotazioni ridotte ha dovuto forzare i minutaggi dei più brillanti, a differenza degli ospiti che han potuto dividere gli impieghi su 11 effettivi. Per una volta son state le poche perse ad aver dato un forte contributo (7), sprecando l’impossibile ai liberi (10 spari gettati) e subendo a rimbalzo, ma le 13 perse Olimpia a fronte dei 2 soli recuperi han concesso quei possessi che nel finale han fatto la differenza. Finisce qui, con una vittoria d’orgoglio, la stagione continentale, lanciando un segnale verso Barca per un posto anche in futuro.


Tra le tante assenze (Teo, Pajola, Cordinier, Abass, Mannion) Scariolo parte con Mickey da centro e Beli da subito, Milano al completo (fuori per scelta tecnica Melli, Napier e TLC) va con Pangos a guidare e Voigtman in centro, mentre dopo tempo si rivede su queste assi Shields. Ritmi elevati, si segna tanto, si difende meno, a metà Milano mette il naso avanti approfittando delle perse Virtus. Col giro dei cambi si vede pure attimi di Weems da guardia, l’Olimpia allarga il divario coi passaggi in lunetta. Hackett sospinge il rientro, freddato sulla sirena da Datome, -4. Milano infallibile al tiro nei primi 10’(9/12), la Virtus contiene con più possessi ed un Hackett carichissimo.

Gli errori difensivi di Bako e Lundberg fanno infuriare Scariolo, davanti si fatica a trovare giocate efficaci e i meneghini scappano a +12 dopo 15’. Vediamo pure Hackett fare 0/3 ai liberi, Segafredo in un piano inclinato che la fa sprofondare, capace di 3 punti in 6’. Seduti Mickey e Lundberg qualcosa di muove, sulla garra di Jaiteh e una difesa meno compiacente si torna in singola cifra di divario, peccato poi che il francese scheggi più volte il ferro coi liberi. Il -8 al 20’ sta a mezzo tra il pessimo avvio e il buon rientro, i bianconeri non aprono la scatola da fuori (2/7) e gettano l’inverosimile ai liberi (7/15), i recuperi reggono la partita.

Si tripleggia in avvio, un 2+1 di Hackett impatta dopo 2’, Milano riprende a costruire per i lunghi e rimette il naso avanti. I punti di Belinelli tengono in scia le V nere, la salita tripla di Datome nel finale spazza via la rimonta, ma una magata di Hackett dice -3 all’ultima pausa. Il 6/11 da 3 ha aperto spazi, utilizzati al meglio dai soliti noti, Milano ha pagato a caro prezzo il panchinamento di Hines con 3 falli dopo pochi minuti della frazione.

Hackett, ancora lui, firma il sorpasso e va a sedersi per rifiatare sul +2, il riposo dura poco per rifar coppia di esterni con Belinelli negli ultimi 5’, iniziati a +4. Il +7 illude, Milano non cede ma Hines cade nel 5° fallo con 3’ da giocare, Shengelia diviene protagonista al +9. Si spreca tra falli e rimesse gettate, una fortunosa tripla di Baron lascia un +4 che diviene +6 coi liberi di Shengelia. Voigtman replica da 3, Ojeleye fa +5 ai liberi, lo sparo a vuoto di Baron è l’ultima speranza scialata di Milano, il ritorno alla vittoria per la Virtus che chiude in bellezza l’esperienza in Eurolega.

Prossima partita sarà domenica ore 19:00 in LBA con Trento alla Segafredo Arena, streaming su Eleven Sport e RadioNettunoBologna1.

Il tebellino

Virtus Segafredo Bologna-EA7 Emporio Armani Milano 89-84
(22-26; 39-47; 65-68)
Virtus Segafredo Bologna: Belinelli 21, Bako 2, Jaiteh 13, Lundberg, Shengelia 15, Hackett 25, Menalo n.e. Mickey 4, Camara n.e. Weems 2, Ojeleye 7. All. Scariolo.
EA7 Emporio Armani Milano: Davies 10, Thomas 3, Mitrou-Long n.e. Pangos 5, Tonut 4, Baron 14, Ricci, Hall 8, Shields 5, Hines 8, Datome 8, Voigtman 19. All. Messina.
Arbitri: Garcia, Mogulkoc, Rocha.


Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts