28 Gennaio, 2023

EuroLeague 2022-23:
la Virtus torna alla vittoria contro il Panathinaikos

EuroLeague 2022-23: <br>la Virtus torna alla vittoria contro il Panathinaikos

Torna a vincere davanti al proprio pubblico la Virtus anche in Eurolega, sconfiggendo un Pana quasi sempre dietro, se non in avvio ultimo quarto quando ha esalato le ultime stille d’energia.

In quel frangente, dopo aver dominato pure di 14, le V nere non hanno tremato, difesa, pazienza offensiva e ottimo utilizzo del bonus hanno portato ad un parziale di 14-0 che ha ribaltato partita ed inerzia.

Se davanti non tutto è stato preciso e lineare, dietro la diga ha retto sfruttando al meglio i 20’ di Cordinier e l’ottima partita su ambo i lati del campo di Hackett.

Validissima pure la serata di Shengelia mentre le luci di Teo hanno illuminato nonostante le ben 7 perse. I centri han retto, vincendo a rimbalzo (+12) segnando canestri importanti, ottimi spunti nella serata affrontata con rotazione a 10 e Mannion fuori per turnover.

Si rilancia la vita in Eurolega, ribaltando la differenza canestri col Pana, non lasciando scappare la linea playoff, lontana ma non irraggiungibile.


Scariolo ripropone il quintetto da Eurolega avviandovi subito Teo, il Pana ha da subito Bacon e Wolters a guidare. Le triple aprono il divario, qualche persa lascia il rientro ai greens, alla sospensione televisiva di metà quarto è +5 con buone ispierazioni di Milos. Controllando i rimbalzi nascono transizioni che portano a canestri semplici, raddoppio sul 18-9, limato a +7 al primo stop. Il +5 a rimbalzo compensa le 4 perse, l’1/7 da 3 ospite agevola, provando così a chiudere l’area. Toko sugli scudi, ai 7 punti aggiunge ben 4 assist.

Il momento di Bako, davanti e dietro, scrive il divario in doppia cifra fino al +14, asciugato da 3 triple in uscita dalla sospensione. Le V nere non si perdono d’animo, riprendono a costruire e riallungano a +12 con difesa intensa. Il tecnico a Ponitka, convertito da Semi fa +13 alla pausa lunga con Segafredo a +8 a rimbalzo, impattando le perse. Sugli scudi Toko, ma anche tutta la difesa che concede poco e non si sporca di eccessivi falli, lasciato un pessimo 0/2 al Pana a fronte del notevole 10/10.

Le perse di Milos ridanno fiato ai greci, si blocca così l’attacco e il vantaggio è dimezzato in 3’. Il 3° fallo di Teo (antisportivo) rimette definitivamente in partita gli ospiti ed in panchina Milos sul +5. Si regge con la difesa, il canestro resta un’impresa, all’ultima pausa è +4 tirando peggio da 2 (2/9) che da 3 (2/6). L’energia vista nel 1° tempo ora pare passata al Pana, le perse di Teo hanno fermato l’attacco, che passa forzatamente da lui.

L’astinenza continua per oltre 3’, le triple green sorpassano in un quintetto piccolo con Bacon da 4. La reazione nasce dai liberi di Toko, poi la difesa sale d’intensità (Cordinier superbo), il bonus è sfruttato al meglio per un parziale di 14-0 che indirizza definitivamente la partita chiudendo anticipatamente la tenzone con vittoria meritata.

Prossima partita sarà domenica ore 16:15 in LBA a Brindisi, diretta Eurosport2, streaming su Eleven Sport e RadioNettunoBologna1.

Il tebellino

Virtus Segafredo Bologna-Panathinaikos Athens 74-64
(18-11; 43-30; 55-51)
Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 5, Belinelli n.e. Pajola, Bako 11, Jaiteh 8, Lundberg 9, Shengelia 16, Hackett 7, Mickey 1, Weems n.e. Ojeleye 5, Teodosic 12. All. Scariolo.
Panathinaikos Athens: Kalaitzakis P. n.e. Wolters 15, Lee 7, Papagiannis 6, Williams 10, Kalaitzakis G., Bacon 8, Chougkaz n.e. Ponitka 13, Grigonis 3, Gudaitis 2. All. Radonjic.
Arbitri: Ryzhyk, Difallah, Obrkenzevic.


Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts