09 Dicembre, 2022

EuroLeague 2022-23 preview:
Virtus Bologna-Villeurbanne

EuroLeague 2022-23 preview: <br>Virtus Bologna-Villeurbanne
Photo Credit To Massimo Ceretti / Ciamillo-Castoria / Virtus Pallacanestro Bologna

Con il “sacco di Madrid” finito oramai nei libri di Storia, la Virtus si accinge ad affrontare, di nuovo tra le mura amiche, i francesi del ASVEL Villeurbane. Con un Toko Shengeila in più, anche se solo per qualche minuto.

Spicca, tra i “galletti”, il talento di Nando De Colo, riportato in patria dopo una lunga militanza all’estero, per aggiungere qualità ad un roster che fa dell’atetismo uno dei suoi punti di forza.

Lo descrive al meglio coach Sergio Scariolo alla vigilia del match: “L’ASVEL è una squadra molto pericolosa. Possono avere tanti minuti di pallacanestro di alto livello e di grande atletismo. Non solo hanno un giocatore di alto livello come Nando De Colo, ma hanno anche un bel mix di giocatori esperti e giovani di talento. Sappiamo che sono molto bravi ad attaccare il pitturato e la nostra prima missione in difesa sarà quella di tenerli lontani da quello. Inoltre, per essere bravi a riconoscere le loro formazioni sul parquet, dovremo essere molto intelligenti nel giocare questa partita. Toko Shengelia è tornato con noi, è ora che torni sul parquet e giochi qualche minuto, poco alla volta”.

A partire dal 2001, le squadre si sono incrociate due volte, con un successo a testa. Stando alle statistiche di Real GM, nelle prime cinque partite le due squadre hanno una media punti segnati molto simile (71,60 l’ASVEL contro i 70,80 della Virtus), con una percentuale dal campo del 44% per entrambe.

Alzare la percentuale realizzativa, aggiungendo magari un maggior controllo dei tabelloni oltre ad una migliore precisione ai liberi (sempre nelle ultime 5 gare la Virtus risulta ferma ad un 70,5%, peggiore del già non eccelso 76% dell’ASVEL) saranno aspetti fondamentali per puntare alla vittoria.

Attenzione anche alla gestione dei palloni, con entrambe le squadre che hanno una “Turnover %” del 18% circa (circa 15 palle perse ad allacciata di scarpe per entrambe).

Oltre ai freddi numeri, la fisicità dell’ASVEL dovrà trovare un argine nei giocatori Virtus, i cui animi sono sicuramente rinfrancati dagli ultimi successi fuori casa.

Importante, anzi, di più, sarà l’apporto di Cordinier, in un gran momento di forma dopo un inizio più difficile: “Siamo molto felici di tornare a giocare in casa davanti ai nostri tifosi, dopo la vittora a Madrid. Abbiamo lavorato tanto questa settimana per essere pronti, speriamo di eseguire il nostro piano partita. Siamo pronti per affrontare questo difficile avversario, come può esserlo l’ASVEL, sicuramente per me, ma così per coloro che affrontano una squadra francese, sarà una gara speciale, spero di rivedere tanti amici. Ma detto questo, siamo pronti a competere al livello necessario per questo genere di sfide”.

Si gioca Venerdì 04 novembre, ore 21.00, Paladozza (Bologna), diretta Sky Sport Uno, Eleven Sports e Radio Nettuno Bologna Uno. Arbitreranno Sasa Pukl, Anne Panther ed Emilio Perez.


Francesco Rizzoli (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts