28 Febbraio, 2024

EuroLeague 2023/24:
Villeurbanne cade sotto i colpi di una Virtus solida

EuroLeague 2023/24: <br>Villeurbanne cade sotto i colpi di una Virtus solida

Si conclude nel migliore dei modi la campagna francofona ottombrina della Virtus. Dopo la valanga su Monaco, arriva questa preziosa vittoria a Villeurbanne al termine di 40’ combattuti come non mai, divario massimo di 6 punti in tutti i 40’.

La Segafredo lo fa con la freddeza della squadra esperta, emergendo nel finale con Shengelia e Hackett, ma prima con tantissimo Cordinier, i cesti di Belinelli, la ripresa chirurgica di Mickey e la buona guida dopo qualche difficoltà di Pajola.

Qualche fatica a rimbalzo per 20’, troppe perse, 14, però solo 1 negli ultimi 10’, la Segafredo regge ad ogni tentativo di fuga transalpina e ci mette tanta intensità e testa nei momenti topici.

Vittoria molto legata al quintetto base, usato più del solito, passi indietro di Lundberg, mentre Smith e Dobric hanno avuto poco spazio, Cacok solo nel primo tempo, in crescita, Dunston ha faticato con Fall, ma alla fine era lui in campo a far la differenza.

L’Asvel ha dimostrato di non essere una squadra da 0 vittorie, s’è vista più intensità e capacità di stare in partita, per il Poz tanto da lavorare ma materiale a disposizione non manca. Un vittoria che darà ancora più fiducia alla banda di Banchi, mettendo serenità in Eurolega, vetrina troppo importante per la società.


Banchi ripropone il quintetto delle prime uscite in Eurolega, il Poz alla sua prima ritrova Lighty subito partente tenendo il padrone dei giochi, De Colo, di rincorsa mentre è lunghissimo con Lavergne e Fall. La fiammata di Cordinier è spenta da quella di Lauvergne, ma il problema per la V nere sono i 221cm di Fall a riempire l’area davanti e dietro. Una difesa non impermeabile lascia la partita in equilibrio, la fisicità francese allunga andando con costanza in area, le triple finali di Pajola e Dobric valgono il sorpasso alla prima sirena. Contenute le perse a 2, si paga a rimbalzo (-3), l’intensità e la voglia di battersi c’è, e per ora è sufficiente in un quarto da 9 pasati per il parquet.

Il buon approccio di Cacok non è ripagato dalle polveri bagnate di Lundberg, pure mangiato dietro dalla vecchia volpe De Colo quando si va con assett piccolo, Abass da 4. Le perse (2 di Pajola) costan care, l’Asvel sorpassa e Banchi ripristina il quintetto d’avvio. Cordinier e Belinelli impattano, ma sulla sirena Shengelia fa fallo su Lee che porta al riposo i suoi sul +3. Si sparacchia dall’arco (4/13) forse perché con Fall in campo l’area è chiusa, la palla gira meno fluida del solito, mentre davanti l’Asvel trova più protagonisti (10 a segno) costringendo la difesa a scelte che non sempre ripagano.

I punti del Beli sorpassano, le solite perse tengono lì i padroni di casa che ritornano avanti con Lee. Un duro contatto F. Jackson-Fall costa l’uscita al nativo di Dakar, con le triple dei lunghi la Virtus sorpassa anche se il bonus si paga. Un finale intenso guidato da Shengelia vede la Virtus a +2 all’ultima pausa. Non fosse per le solite perse, sistemata la lotta a rimbalzo la Segafredo ha ritrovato fluidità, senza mai trovare un allungo, ma senza cedere alle folate di De Colo.

Il tentativo di fuga (+4) di Cordinier non regge, i dolci polpastrelli di Scott ricuciono e il rientro di Fall fa massa in area. Le triple di Mickey non bastano a tenere avanti le V nere, a 3’ è parità, sprecando qualcosa di troppo. I vari +4 Virtus son fermati dal solito Scott, +1 a 1’, Mickey sbaglia ma una difesa superba di Hackett su Lavergne non consente il soprasso. Cordinier volante fa +3 a 11”, Scott questa volta sbaglia e la Virtus sbanca l’Astroballe. Affianca così il Barca al 2° posto, non fosse per lo scialo con lo Zaligirs, sarebbe 1° posto a fianco degli imbattuti campioni in carico del Real.

Prossima partita sarà lunedì ore 20:30 in LBA a Napoli, diretta Eurosport2, streaming DAZN e RadioNettunoBolognaUno.

Il tebellino

LDLC ASVEL Villeurbanne-Virtus Segafredo Bologna 84-87
(18-21; 42-39; 63-65)
LDLC ASVEL Villeurbanne: Scott 13, Lee 8, Kahudi 4, Lauvergne 14, Dallo, Jackson E. 2, De Colo 12, Egbunu 3, Fall 16, Lighty 4, Yaacov, Jackson F 8. All. Pozzecco.
Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 20, Lundberg, Belinelli 16, Pajola 3, Smith 2, Dobric 5, Cacok 4, Shengelia 18, Hackett 6, Mickey 11, Dunston 2, Abass n.e. All. Banchi.
Arbitri: Pukl, Zamojski, Lezcano.


 

Post source : Luca Cocchi (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts