22 Gennaio, 2022

Game Day Virtus, l’anteprima del match contro l’Universo Treviso

Game Day Virtus, l’anteprima del match contro l’Universo Treviso

Archiviata la settimana di EuroCup con il sofferto (ma preziosissimo) successo contro Bourg en Bresse, la Virtus torna a giocare in campionato contro Treviso, nel recupero della 14^ giornata, quella rinviata il 2 gennaio per i numerosi casi Covid in tantissime squadre.

Dal punto di vista della classifica i bianconeri sono matematicamente secondi al termine del girone d’andata e quindi affronteranno Milano solo in finale nelle Final Eight di Coppa Italia.

Come ogni partita ormai è prassi fare la conta dei presenti e degli assenti: la gara di Coppa ha rivisto in campo Nico Mannion e Kyle Weems, il quale era stato fermato dal Covid contro Reggio Emilia da un tampone falsamente positivo.

A questo punto rimangono fuori “solo” Teodosic (rientro previsto a fine mese) e Hervey (rientro previsto a febbraio), quindi uno dei due leader assoluti e il 4 titolare, ma cosa volete che sia.

È un’occasione per far giocare chi ne ha bisogno (Sampson su tutti), continuare ad aumentare gradualmente il minutaggio di Mannion e quello di Cordinier, oltre ad avere un contributo da Tessitori, Alexander e Ruzzier.

L’optimum sarebbe quello di non affaticare Belinelli, in vista del match di mercoledì contro Bursaspor, sempre in casa.
Treviso, quindi: i veneti sono un dolce ricordo per la Virtus, che in gara3 dei quarti di finale degli scorsi playoff trovò forse la chiave per andare a vincere lo scudetto.

Tutti ricordiamo l’incredibile 61-45 con cui Treviso andò negli spogliatoi, frutto di un pazzesco 13/18 da 3, il ritorno in campo feroce nel terzo quarto da parte della Virtus, che recuperò quasi tutto lo svantaggio, il finale punto a punto, l’overtime, la tripla liberatoria di Belinelli, il 6/7 da 3 di Pajola.

Oggi Treviso non è cambiata moltissimo nella filosofia di gioco, anche se sono andati via Logan e Mekowulu a Sassari.

Essi sono stati sostituiti da Sims (ex Fortitudo) e Giordano Bortolani, che in maglia Brescia lo scorso marzo giocò una partita clamorosa alla Segafredo Arena.

Per il resto sempre presenti DeWayne Russell, Matteo Imbrò, Michal Sokolowski, Nicola Akele, Matteo Chillo.

La squadra di Coach Menetti predilige ritmi alti, transizione, molti tiri da 3 punti: come la Virtus è reduce da un match europeo, Gara1 del play-in di Champions League contro i greci del Lavriou, vinta abbastanza agevolmente.

Il roster è un po’ corto per entrambe le competizioni, infatti dopo un inizio di stagione sfavillante (dovuto anche alla preparazione ad hoc per superare le qualificazioni di Champions League a settembre), la TVB ha perso qualche partita di troppo.

Sarà un match interessante, da non sottovalutare assolutamente.

La partita è presentata dalle parole di Jaiteh, vero totem dell’area virtussina

Ci attende un’altra sfida importante, vogliamo proseguire questa striscia di vittorie e per farlo dobbiamo continuare così, migliorarando ogni giorno. Treviso è una buona squadra, reduce da una bella vittoria in Euorpa e dovremo essere pronti e concentrati perchè non sarà una partita facile. Non solo domani, ma per tutta la stagione dobbiamo essere costanti e dediti in difesa, non dobbiamo pensare troppo ai nostri avversari ma focalizzarci su noi stessi ed essere migliori come squadra, in entrambi i lati del campo”.

Agli ordini dei Sigg. Carmelo Lo Guzzo (si vola…), Fabrizio Paglialunga e Matteo Boninsegna, si gioca alla Segafredo Arena sabato 15 gennaio alle 20, con diretta su Eurosport 1 e Discovery+.


Mario Corticelli (©BasketCity.net)

About The Author

Related posts